ALLUVIONE

Il provveditore: «E ora facciamo salire in cattedra gli angiolèn»

Alluvione parma
Ricevi gratis le news
2

Adesso, la sfida per le scuole è di far salire in cattedra gli studenti, quelli che hanno lavorato contro il fango, per riflettere sul disastro dell’alluvione, e sul senso civico di chi si è sporcato le mani per aiutare gli altri».
A dirlo è il provveditore Giovanni Desco: «A vedere i ragazzi e le ragazze al lavoro nel fango mi è venuto in mente Giacomo Ulivi. Mi è venuta in mente la mostra realizzata dagli studenti del liceo che porta il suo nome, e in particolare il suo testamento spirituale, in cui esorta i suoi compagni a non far mai l’errore di vivere il personale separato dalla realizzazione del bene pubblico, del bene comune».
Così il provveditore elogia gli studenti con pala e stivali, volontari dell’alluvione, paragonandoli al partigiano Ulivi, che scriveva «la cosa pubblica è noi stessi».
«Ora la scuola non deve perdere l’esperienza straordinaria di questi studenti – è la riflessione del dirigente dell’ufficio scolastico provinciale – Questa esperienza intensa, di apertura alla comunità, deve continuare all’interno delle aule, anche nelle cinque ore di lezione, non deve finire con la fine dell’emergenza, bisogna estenderla. È una sfida educativa, perché il patrimonio di esperienza e umanità non venga perduto». Il provveditore, nei giorni dell’alluvione, ha visitato la scuola Salvo D’Acquisto.
«Di questa scuola – dice - conosco la straordinaria mole di attività realizzate in connessione al quartiere, è una scuola che va sostenuta in tutti i modi».
«Alla Salvo D’Acquisto la scuola primaria è stata miracolata, la scuola secondaria di primo grado si è presa da sola tutta l’alluvione al piano terra, che ha danneggiato tre classi e diversi laboratori. L’attività didattica continuerà, con gli alunni spostati ai piani superiori» aggiunge Desco. La consulta provinciale degli studenti, che ha sede nell’ufficio scolastico di viale Vittoria, ha dato una grande mano ad organizzare gli alunni volontari nel fango.
«C’é una doppia identità nella Consulta, - afferma il provveditore - quella degli studenti, e quella delle giovani generazioni di Parma. Nella situazione che stiamo vivendo è emersa con evidenza questa doppia identità. Si sono intrecciati i legami tra le generazioni di cittadini. La cosa più consolante, che fa giustizia su certi stereotipi negativi che noi adulti abbiamo sui giovani, è stato di assistere all’immediata e spontanea risposta che i ragazzi hanno dato in queste circostanze».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • federicot

    26 Ottobre @ 17.37

    federicot

    Nulla conto chi ha spalato. Però non possiamo continuare a preferire lo spalamento del fango rispetto al dovere di eleggere qualcuno che faccia le casse di espansione.

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

Intervista

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

2commenti

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Piene, la situazione migliora. In serata riapre il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Danni e disagi

Piene, la situazione migliora. Riaperto il ponte di Sorbolo. Le immagini di Colorno "allagata"

Bonaccini: "Chiederemo al governo lo stato d'emergenza". Coldiretti: "Danni per milioni di euro"

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Ancora 5.000 senza corrente elettrica

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

1commento

meteo

La pioggia si "sposta" al Sud. E da venerdì nuova ondata di freddo

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

anteprima gazzetta

L'alluvione e il black-out nel Parmense: danni, disagi, paura e storie

tg parma

Colorno sott'acqua, i cittadini: "Non si poteva evitare?" Video

1commento

piena

Viarolo, auto in balia delle acque. Escluse persone all'interno

incidente

17enne investito sulla tangenziale a Sanguigna: è in Rianimazione

1commento

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

3commenti

copermio

Salvataggio in gommone di tre persone e un cane bloccati in un capannone Video

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

piena

Il sindaco di Sorbolo: "I cittadini non si mettano in pericolo: via dagli argini" Video

IL CASO

Via Cavour, 17enne aggredito e rapinato dal «branco»

7commenti

Brumotti

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

28commenti

Salsomaggiore

Maltempo, auto imprigionata con a bordo tre bimbi

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

PARMA

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno  

1commento

ITALIA/MONDO

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

SPORT

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

4commenti

Sport USA

NBA, altro infortunio per Gallinari

SOCIETA'

social

Esondazioni e black-out: è derby di solidarietà tra Parma e Reggio

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

Prova Kawasaki Z900RS