rubrica

La natura profonda e insondabile degli spot dei profumi

La natura profonda e insondabile degli spot dei profumi
0

Non so se anche a voi viene il prurito quando alla tv passano gli spot dei profumi. Di sicuro vi sarete domandati “perché?”. Perché queste pubblicità sono tutte così drammaticamente austere da risultare ridicole? Perché gli sguardi tutti così truci, le musiche tutte così solenni, i bicipiti così gonfi e le situazioni così assurde?
In principio fu – e come dimenticarselo – quel giovinotto balneare evidentemente denutrito, che alla vista della Bellucci intenta a cambiarsi costume schiantò il polipo pescato a mani nude su uno scoglio, per assaggiarne l’insuperabile freschezza direttamente sul bagnasciuga. Erano gli anni ’90 e ancora la sushi mania era là da venire, ma questo scugnizzo siciliano doveva essere avanti anni luce per addentare le ventose così, senza nemmeno sale e pepe. Loro, Stefano e Domenico, D&G per gli amici, geni assoluti e incontrastati nel superare se stessi, con quella reclame per la prima volta instillarono in me una convinzione che poi mi avrebbe accompagnate negli anni: c’era qualcosa di profondamente deviato nelle pubblicità dei profumi. Ché poi se ci pensi è quasi naturale: il profumo, come prodotto, esula dall’immagine: nulla a che fare con la vista o l’udito (i sensi che passano dal piccolo schermo), si tratta solo ed esclusivamente di olfatto. La tv quindi cosa deve fare? Potenziare al massimo l’immagine, le azioni e i suoni, per catturare l’attenzione del consumatore e convincerlo che quel profumo che non sente è bellissimo e da vedere e da ascoltare: che lo deve avere assolutamente. Perché se Charlize Theron, in preda a non si sa quale raptus distruttivo, butta a terra la collana e poi la schiaccia con la scarpa, prima di aggrapparsi ad una fune dorata per risalire da non si sa quale universo sotterraneo, allora sì, quel profumo deve essere davvero insuperabile.
E quei due di bianco vestiti sul gommone a Capri? Quanto li abbiamo odiati? Se siete così maledettamente perfetti e felici, dico io, potete almeno andare ad amoreggiare da un’altra parte?
Meglio non parlare, poi, di quel Nettuno di Acqua di Giò, che tra flutti e goccioline di un mare in burrasca si impegna a più non posso a pompare i deltoidi con lo sguardo minaccioso, che Zoolander è un dilettante. I Depeche Mode potevano pure risparmiarsela.
Se ve la siete persi, assolutamente da vedere quella di Invictus, Paco Rabanne, con questo gladiatore moderno e tatuato alla David Beckham che scende nell’arena e con la sola imposizione delle mani polverizza avversari di pietra, mente una candida dea gigante sullo sfondo lo indica come a dire: “Fihhh che nador”.
Che poi qualcuno mi spiegherà perché anche gli strenui alfieri del Made in Italy, che sono italiani e danno al proprio profumo un nome italiano, che scelgono una colonna sonora ovviamente vintage e ovviamente italiana, alla fine devono far pronunciare il nome della propria essenza con evidente cadenza d’oltremanica. Perché???
Insomma, fatta eccezione per il piccolo capolavoro firmato Martin Scorsese per Dolce & Gabbana The One, con la bella Scarlett Johansson and Matthew McConaughey a zonzo a New York, tutto ha una incancellabile impronta tamarra che rasenta il kitsch. Ma a noi piace così. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Bertolucci, Maria sapeva tutto tranne uso del burro

giallo "Ultimo tango"

Bertolucci: "Maria sapeva tutto tranne del burro"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Ucciso da forma di parmigiano: condannato produttore "spazzolatrice"

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

Incidente

Scontro auto-camion in tangenziale a Collecchio: ferita un'anziana

Parma

Calci e pugni alla moglie per anni: condannato

Referendum

Il No vince con il 59,11% in Italia, nel Parmense ottiene il 52,63%

5commenti

Analogie

Il Parma sulle orme del "miracolo" Fiorentina 2002?

Cambio d'allenatore, innesti di mercato: da metà classifica alla B. Era il 2002. E c'era Evacuo

paura

La bimba resta a terra, il treno parte con la mamma

La "bimba" è stata accudita da un'agente della Polfer

salso

L'ultimo, commovente, saluto al giovane Lorenzo

I funerali del 15enne prematuramente scomparso

giudice sportivo

Due giornate a Lucarelli, ci sarà per il derby

Tifosi, lancio di bottiglie: 2.500 euro di multa

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

Duri esami in inglese e tedesco e tecniche innovative in Svizzera: ecco l'esperienza di una 28enne di Roccabianca

feste

Prove di illuminazione dell'albero di Natale in piazza Gallery

Curiosità

Al seggio col colbacco del «no»

tg parma

Pizzarotti: "Referendum, a Parma debole il movimento per il No" Video

2commenti

tg parma

Ventenne travolto a Lemignano: è in Rianimazione Video

QUESTURA

Bici rubate trovate al parco Falcone e Borsellino: qualcuno le riconosce? Foto

1commento

Omicidio Della Pia

La madre di Alessia: «Mia figlia? E' stata dimenticata»

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

Cambridge

Trovata morta ricercatrice italiana: cause naturali

referendum

Pelù denuncia: "Ho avuto la matita cancellabile". Ma ecco perché è valida

4commenti

SOCIETA'

pazzo mondo

Venezia: si lancia con il surf da Ponte degli Scalzi

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

SPORT

calcio e tragedia

L'omaggio agli "angeli-campioni": Coppa sudamericana alla Chapecoense

secondo allenamento

D'Aversa, subito alle prese con le assenze in difesa Video

MOTORI

GRUGLIASCO

Prodotta la Maserati numero centomila

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)