-2°

Saperi e Sapori

Dichiarare guerra al gelo come vecchi ammiragli

Dichiarare guerra al gelo come vecchi ammiragli
Ricevi gratis le news
0

di Errica Tamani

Il vecchio cappotto, i pirati e la marina inglese. In effetti, potrebbe sembrare il titolo di uno degli episodi della fortunata e fantastica serie cinematografica delle «Cronache di Narnia».
Ma in verità, riducendo ai minimi termini, si tratta di un piccolo indizio, dietro cui si cela il grog, una delle bevande calde più adatte a scaldarci. Perfetto, quando, ad esempio, di ritorno da una passeggiata, sentiamo che l’aria gelida e umida è arrivata alla soglia delle nostre ossa.
 Tutto sarebbe nato nel lontano XVIII secolo, ma non tanto dai pirati, abituati a festeggiare i successi delle loro scorrerie per mare, con fiumi di alcol e in particolare di rhum, quanto dalla marina inglese, la Royal Navy e da un suo ammiraglio.
Bere come marinai
Era abitudine per i lunghi viaggi via mare, cercare di imbarcare quante più botti di acqua possibile. Dopo alcuni giorni in alto mare, l’acqua si faceva melmosa e bisognava allungarla con qualcosa che aiutasse a conservarla e che al contempo ne migliorasse il sapore.
La soluzione ideale era rappresentata da sostanze alcoliche, quali birra e brandy. Una volta conquistata la Giamaica, al posto del brandy e della birra, si cominciò ad addizionare all’acqua il rhum. La diluizione dell’alcol con acqua, nonostante le ovvie proteste dei marinai, serviva anche a tener sotto controllo il loro tasso alcolico. Fu l’ammiraglio della Royal Navy Edward Vernon a decretare nel 1756 che ogni marinaio avesse diritto a una dose giornaliera di una mezza pinta di rhum allungata con un quarto di pinta di acqua, da somministrare in due momenti della giornata. Pare che i marinai, che preferivano di gran lunga il rhum liscio, iniziarono a chiamare «grog» questo beverone diluito, desumendo la voce dal soprannome dell’ammiraglio Vernon, definito «Old Grog», a causa di un cappotto di grogram (o grosgrain), cioè stoffa grossa, che era solito portare.
E anche un sorso di vitamine
Quando poi si scoprì che la vitamina C preveniva lo scorbuto, si cominciò ad aggiungere al grog del succo di limone o di lime e zucchero di canna. Con gli anni, comparvero varie ricette di grog.
Lo si può preparare così: facendo scaldare sul fuoco in un pentolino, una porzione di rhum scuro, poco più di acqua, succo di limone, un cucchiaino di miele.  Negli anni Quaranta, negli States, il grog si faceva con un’oncia e mezzo di rhum, un cucchiaino di zucchero, il succo di ¼ di limone e acqua bollente. In un bicchiere da whiskey, precedentemente scaldato, si metteva lo zucchero con il succo di limone. Si aggiungeva il rhum e si riempiva il bicchiere con acqua bollente e si mescolava. Un’altra ricetta prevede di versare in un pentolino 4 cucchiai di Whisky e 5 cucchiai di acqua. Si aggiunge un pezzetto di cannella e un cucchiaino di miele. Si mette sul fuoco per qualche minuto, su fiamma molto bassa. Poi si versa il grog nell'apposito bicchiere con il manico, si uniscono un cucchiaino di succo di limone e due fettine di limone. Senza la agrumi, con soli rhum, acqua, zucchero e noce moscata si prepara la variante chiamata «Bumboo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

10commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

San Polo d'Enza

Spaccate a tempo di record: altri 4 colpi "intestati" alla banda, uno a Montechiarugolo

Gara

La grande sfida degli anolini

1commento

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

2commenti

calcio

Il Parma s'accontenta

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Baraye: "Abbiamo provato e fatto di tutto per vincere" (Video) - Scavone: "Dispiace non avere vinto ma in B è importante non perdere (Video) - Grossi: "Ha pesato l'assenza di un vero attaccante" Videocommento

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

il caso

La salma di Vittorio Emanuele III ha lasciato l'Egitto. Direzione Piemonte Foto

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

SPORT

Sport Invernali

Kostner regina, Cappellini-Lanotte da brividi

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

SOCIETA'

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande