22°

32°

Saperi e Sapori

«Preferisco i gusti puliti E i piatti fatti con il cuore»

«Preferisco i gusti puliti E i piatti fatti con il cuore»
Ricevi gratis le news
0

Da un lato nonni parmigiani, con una delle più antiche drogherie della città e l’amore per le sue tradizioni; dall’altra, nonni liguri e tutti gli aromi e i profumi di quella terra che, nel pesto di basilico, diventano un piatto dell’infanzia, segnano memoria e gusto. Liceo scientifico, il lavoro da impiegata, poi qualche cambiamento, qualche problema e allora è il momento di fare il grande salto, d’indossare la giacca del cuoco, di seguire la passione della vita.
 Seduta di sbieco, in un angolo della saletta, Paola Pesce racconta lentamente, guardinga e quasi intimorita: poi prenderà coraggio e le sue parole saranno sicure, la sua personalità uscirà ben precisa - e chi ha assaggiato i suoi piatti non avrà il minimo dubbio su quanto sto dicendo. «Divento cuoca in questo locale nel 2002. Cucinavo in casa, autodidatta, leggendo libri e riviste, facendo tante prove. All’inizio ero con una socia, ma abbiamo subito litigato, e dunque sono rimasta sola, con mio marito che si occupa del vino e ogni tanto dà una mano. La mia cucina ha un’impostazione regionale, con piatti popolari: propongo anche alcuni classici di Parma, quelli che mi piacciono, e in genere questa è la linea che seguo sempre e che si arricchisce con viaggi e suggestioni. Faccio la ribollita toscana, il macco di fave siciliano, i canederli, la caponata: cose dai sapori spiccati e personalità precisa, con dietro la storia di un territorio e i sapori di casa, semplici e genuini. Viaggiare e leggere sono la mia fonte d’ispirazione: rispetto sempre le ricette di base, ma cucino come so fare, quindi parmigianizzo un po' le cose ed è inevitabile sia così. I miei canederli sono più saporiti di quelli trentini visto che metto più formaggio, più Parmigiano. All’origine c'è sempre la curiosità, poi cucino come in casa, perché non ho avuto altra scuola e l’unico corso che ho fatto è stato quello di pasticceria al Gambero Rosso dove, anche se alla fine tutto serve, non ho imparato granché. La cucina è, prima di tutto, un modo per far piacere: a me che la faccio e agli altri che apprezzano i miei piatti e tornano nel mio locale. Mi aiuta una ragazza molto brava e motivata, ma questo è un lavoro totalizzante, che impegna molto, non solo dal lato fisico, ma anche dal lato psicologico - poi, però, il piacere è grande. Alcuni piatti sono sempre presenti: gli anolini col sugo di stracotto (la carne alla fine non vale più niente e si butta) in brodo di cappone e manzo, il budino di Parmigiano con prosciutto e scalogno, il pasticcio di mele al Calvados e anice stellato, la ribollita e le zuppe d’inverno, il baccalà alla vicentina con latte e cipolle oppure alla ligure con patate e pinoli, la buridda (zuppa di pesce ligure) coi funghi. Cambio spesso, perché mi piace e così non mi annoio».Chichibìo

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ferragosto di una volta: Parma deserta nel 1988

TG PARMA

Come eravamo: Parma deserta nel Ferragosto del 1988 Video

2commenti

Lealtrenotizie

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

2commenti

weekend

Tra sagre e... castelli di sabbia: l'agenda. Rimandata la festa degli amor

CRONACA NERA

Rapina alla farmacia di via Volturno, due banditi in fuga

I dipendenti minacciati con i cutter

1commento

Escursionismo

Rifugi, quelle case dove abita la natura

Amichevole

Parma e Empoli non si fanno male

Teatro

Addio a Tania Rocchetta, 50 anni di palcoscenico. E di impegno civile

Varano Melegari

La Polisportiva Varanese si tinge di Milan

Lutto

E' morto Maurizio Carra, un'istituzione dell'automobilismo

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

1commento

COLLECCHIO

Talignano invasa da cinghiali e nutrie: la protesta dei residenti

Lamentele anche a Pontescodogna: «Troppe strade sconnesse»

METEO

Temporali, vento e caldo oggi in Emilia-Romagna

Le previsioni per il Parmense

carabinieri

Arrestate tre rom: così fecero bottino al Famila di Salso Il video

13commenti

Elisoccorso

Ora gli «angeli» dell'emergenza volano anche di notte

PASIMAFI

Scandalo sanità, no alla libertà per Fanelli

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

TERRORISMO

Barcellona: per la polizia sono tutti morti i quattro ricercati. Forse in Francia l'autista-killer

terrorismo

Barcellona, terza vittima italiana: Carmela, residente in Argentina

SPORT

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

Calciomercato

Telenovela Kalinic, l'ultima puntata è incredibile

SOCIETA'

gazzareporter

Limiti di velocità... al Parco Ducale Foto

MINISTERO

Niente nido e scuola dell'infanzia per i bimbi non vaccinati

2commenti

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti