14°

28°

Il vino

Moscato, il bere dolce delle feste popolari

Moscato, il bere dolce delle feste popolari

Moscato

Ricevi gratis le news
0

 

Se sta bene con il panettone o la colomba occorre dire che il moscato col fritto va incontro all’abbinamento per eccellenza. Si fa presto, però, a dire moscato. Sì perché con un solo nome si possono identificare decine di varietà diverse che possono generare dopo vinificazione ancor più varietà di vini. Questo solo rimanendo in Italia. E’ importante poi evidenziare che in ogni paese in cui si produce vino esiste una qualche variante di moscato. Ciò si spiega principalmente poiché il moscato risulta essere uno dei vitigni più antichi che l’indagine scientifica e letteraria abbia rinvenuto.
Il moscato era coltivato dai greci e dai romani, dalla civiltà mesopotamica da cui sembra sia arrivato nelle zone del Nord Italia grazie alle crociate. Altra tesi conduce il moscato in Italia grazie al commercio della potente Venezia con l’oriente tra l’XI e il XII secolo. Nelle regioni del Sud invece lo portarono certamente i greci per piantare semi e tralci nelle colonie della magna Grecia.
Veniamo ora alle diverse qualità più conosciute e diffuse che troviamo oggi in Italia: il moscato bianco, il moscato di Alessandria, il moscato di Scanzo, il moscato giallo, il moscato nero, il moscato rosa. Ciascuno dei vitigni summenzionati ha caratteristiche peculiari e dà origine a vini molto diversi tra loro. Il moscato Bianco è senz’altro il più diffuso e rinomato. La sua bacca è bianca, è presente in molte regioni Italiane, e dà origine a diverse Doc e Docg che spaziano dal moscato d’Asti in Piemonte al moscato di Siracusa in Sicilia. Si tenga bene in mente che il celebre Asti Spumante è un metodo classico dolce ottenuto dal moscato bianco ma è ben altra cosa rispetto al moscato d’Asti che è vino frizzante.
Abbiamo poi il moscato di Alessandria (d’Egitto) presente principalmente in Sicilia, Pantelleria, dove è conosciuto con il nome di Zibibbo (dall’arabo zabib, uva appassita); è un’uva che dà origine a vini dolci e liquorosi. Il moscato di Scanzo, uva a bacca rossa, anch’esso genera un vino dolce liquoroso da meditazione. Si trova nella provincia di Bergamo con la docg Moscato di Scanzorosciate, unica Docg della provincia con una particolare curiosità: il moscato di Scanzorosciate è la più piccola Docg italiana in termini di terreno vitato e di vino prodotto.
Il moscato giallo, vitigno a bacca bianca, principalmente diffuso in Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia da cui si ottengono vini principalmente dolci. Il moscato nero di Acqui, uva a bacca nera, diffusa in Piemonte, da cui si ricava un vino dal colore scarico, dal profumo di muschio, lievemente tannico. Il moscato Rosa presente principalmente in Trentino Alto Adige ed in misura minore in Friuli Venezia Giulia in Piemonte in Emilia ed in Sicilia è uva a bacca nera che da origini a vini rosati ed a vendemmie tardive per vini liquorosi (passiti).

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Grey's Anatomy 14 stupisce ancora, parla italiano

Stefania Spampinato

Tv

Grey's Anatomy 14: il cast parla sempre più italiano

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

Furto

Maternità, rubate le due preziose sonde di un ecografo

Protesta

«Cittadella abbandonata»

Doppio intervento

Escursionisti in difficoltà in Appennino

Personaggio

Ettore, cinquant'anni a tu per tu con la pietra

SERIE B

Nuovi crociati crescono

Salsomaggiore

Pubblica in lutto: è morto Spalti

LA STORIA

Angelo e Simba, quei due cani che hanno commosso tutti

Fidenza

Spargono olio davanti ai negozi

varano

Scivola per 50 metri in un calanco: i vigili del fuoco arrivano dall'alto Foto

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

4commenti

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

weekend

Tra sagre e... castelli di sabbia: l'agenda. Rimandata la festa degli amor

brescia

Cellino riabilita Ghirardi: "A Parma ha fatto tanto". La rabbia del web

1commento

FIDENZA

Addio all'ostetrica Mara Maini: ha fatto nascere migliaia di bambini

CRONACA NERA

Rapina alla farmacia di via Volturno, due banditi in fuga

I dipendenti minacciati con i cutter

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

barcellona

Ritrovato il piccolo Julian: è in ospedale tra i feriti

Terrorismo

L'Isis sui social: "Il prossimo obiettivo è l'Italia"

SPORT

SERIE A

La Juve travolge il Cagliari, Il Napoli passa a Verona

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

SOCIETA'

viabilità

Ritorni e partenze, traffico in intensificazione sulle autostrade Tempo reale

calestano

Mai dire Baganzai: la sfida (anche) dei video

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti