Saperi e Sapori

La «signora in rosso» che accende le sere estive

La «signora in rosso» che accende le sere estive
Ricevi gratis le news
0

 Signora in rosso per antonomasia delle bevande estive, la sangria (il nome si collega alla parola spagnola «sangre», sangue) capace d’accendere l’atmosfera delle serate, spegnendo l’arsura provocata dal solleone, è amatissima non solo in Spagna. Voce di popolo la vuole nata nella penisola Iberica come bevanda rinfrescante dei poveri. 

Alla base di questa miscela vincente, oltre al non trascurabile dettaglio che va servita fredda con ghiaccio, c'è una formula semplicissima fatta di vino rosso aromatizzato con frutta fresca. Poi, come spesso accade, l’aggiunta progressiva di altri ingredienti, questa spezia piuttosto che quella, oppure, un liquore al posto di un altro, come pure un vino frizzante invece che fermo, ha contribuito nel tempo a creare numerose varianti e a dare molteplici sfumature di gusto senza comprometterne il carattere rinfrescante di fondo. 
Un carattere «rinfrescante»
Al di là però dei vari componenti da mixare, ci sono alcune indicazioni di massima per la buona riuscita del risultato finale. 
Un buon punto di partenza sta nel non trascurare la buona qualità degli ingredienti; i liquidi vanno rinfrescati in anticipo in frigo; lo zucchero si regola secondo i propri gusti, però va considerato che aiuta ad estrarre il succo della frutta; una volta assemblata, la sangria va raffreddata al più presto possibile e lasciata riposare alcune ore in modo da insaporirsi; eventuali liquidi frizzanti vanno aggiunti solo poco prima di servirla, in modo che le bollicine non perdano vigore; al momento di servire, si mette qualche cubetto di ghiaccio nel contenitore in cui la si presenta. 
Per tradizione la sangria fa rima con Rioja, la regione spagnola, da cui proviene l’omonimo vino rosso, aromatico e fruttato, da sempre utilizzato. 
Una delle mille ricette
Vediamo da vicino gli ingredienti di una delle tantissime ricette: una bottiglia di vino rosso (Rioja); due arance; due limoni; un cucchiaio di zucchero; due pesche e circa 25 cl di soda. 
Si spremono un’arancia e un limone e si versa il succo in una grossa coppa o in una caraffa. L’altra arancia e l’altro limone si tagliano a fettine sottili e si inseriscono nella ciotola (o caraffa). 
Poi si uniscono le pesche (con la buccia) a pezzetti, lo zucchero e si mescola. 
Quindi, la bottiglia di vino, mescolando di nuovo. Il tutto va messo in frigorifero per almeno tre o quattro ore: la sangria deve essere bella fredda. Prima di servire, come suggerito, si unisce la soda e un pugno di ghiaccio e si può decorare il bordo del contenitore con spicchi di agrumi. 
Nulla vieta di personalizzare la sangria secondo le proprie preferenze, mettendo vari tipi di frutta di stagione, oppure optando per uno stile italiano piuttosto che iberico, scegliendo per esempio un Brachetto, una Freisa e, restando «in casa nostra», una Fortana, ma pure un Lambrusco amabile. 
Chi desidera un tocco strong, può aggiungere un bicchierino di brandy, del liquore all’arancio come il Grand Marnier o il Cointreau, mentre chi ama le note amarotiche può ricorrere a un bicchierino di Campari (che tra l’altro aumenta il rosso della bevanda). Errica Tamani
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Moreno Morello

Moreno Morello

TELEVISIONE

Aggredito Moreno Morello di Striscia la Notizia in un hotel di Roma

Ascolti: fiction Canale 5 a 2,2 mln, Sarà Sanremo 11.36%

televisione

Ascolti tv: la fiction Sacrificio d'amore vince di misura su Sarà Sanremo

Guerre stellari tra solennità e disco music

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il nuovo video sulle 5 regole per non toppare l’anolino di fidenza

TRADIZIONI

Anolini, a Fidenza li fanno così (video). E voi? Inviate video e foto

Lealtrenotizie

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

BASSA

Donna investita da un'auto a San Secondo: è grave

CORCAGNANO

L'addio a Giulia, folla commossa al rosario

Il funerale alle 14,30

cosa fare oggi

Tra assaggi di Natale, Kataklò e "ristoranti" per animali: l'agenda del sabato

TRAVERSETOLO

«Senza gas in inverno. E le bollette pagate»

ALLUVIONE

Tra ruspe e "angeli del fango": a Lentigione si lavora senza sosta Foto

Messa domenicale sul sagrato della chiesa

DOPO-ALLUVIONE

Colorno, l'accusa dei cittadini: «Non siamo stati avvertiti»

SOLIGNANO

Allerta meteo via mail, ma non c'è la corrente

SALA BAGANZA

"E nel mio bar metto i libri al posto delle slot"

2commenti

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

L'assessore Guerra: "Spenderemo 100mila euro in meno"

8commenti

TURISMO

Appennino, arriva la via Longobarda

SALSO

«L'alveo dello Stirone è abbandonato a se stesso»

Inchiesta

Disturbi dell'apprendimento, la situazione a Parma

Regione

Alluvione, la prima stima dei danni: 105 milioni fra Parma, Reggio e Modena

Il presidente della Regione ha firmato la richiesta di stato di emergenza, subito girata al governo

PARMA

Incidente con auto ribaltata: disagi al traffico in zona Petitot Foto

Vicino a Coenzo

«Noi, i dimenticati dell'alluvione»

La rabbia degli abitanti oltre il confine con Brescello. «Nessuno ci ha avvertiti e così abbiamo perso tutto»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

KILLER

Catturato Igor: niente estradizione in Italia. E' arrivato in Spagna in auto? Foto

1commento

MANTOVA

Bimbi uccisi: indagato anche il marito di Antonella Barbieri

SPORT

CALCIO

La vigilia di Parma-Cesena, D'Aversa: "Loro in gran forma, non sarà facile" Video

VIDEO

Rugby Noceto: Leone Larini spiega come è cresciuta la squadra

SOCIETA'

CUNEO

La salma di Vittorio Emanuele III tornerà in Italia

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

MOTORI

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande

DUE RUOTE

La prova: Ducati Multistrada 1260