21°

31°

Saperi e Sapori

Una «disfida» in tavola per ritrovare sapori antichi

Una «disfida» in tavola per ritrovare sapori antichi
Ricevi gratis le news
1

di Andrea Grignaffini

Generalmente in Italia per il solo fatto di aver giocato a calcio da bambini autorizza tutti a essere abilissimi strateghi del rettangolo verde, così per il fatto di mangiare tutti i giorni ci arroghiamo la presunzione che il nostro palato sia in grado di imporre il nostro gusto come un assoluto. 

In pratica tutti perché mastichiamo crediamo di capire di cosa deglutiamo. Per questo presso il ristorante «Marconi» a Sasso Marconi si è svolta la seconda edizione di «Gemelli diversi». 
Il gusto non è uguale per tutti
Le finalità sono da attribuirsi alla voglia di testare il gusto personale di ognuno senza condizionamenti così da capire cosa mangiamo.
Il menù è stato composto da alimenti o preparazioni elementari, facilmente replicabili a casa. Cinquanta ospiti, suddivisi in maniera assolutamente caotica tra clienti del ristorante, amici, operatori e giornalisti. 
Si inizia, appunto in tandem (prodotto di largo consumo accanto al prodotto di nicchia) da galantina di pollo, maionese, olio e giardiniera; poi tortelloni al burro e garganelli con rigaglie di pollo e piselli. 
Se le differenze visive e di gusto non sono sempre state evidenti ai più, tuttavia è stata evidenziata una tendenza piuttosto precisa: i prodotti dei piccoli produttori hanno un gusto forse meno immediato, tanto da necessitare di maggiore attenzione, ma allo stesso tempo coinvolgono sensorialmente chi mangia. 
Un approccio più «slow» appunto fatto anche di gesti; forse un po’ ancestrali, che tuttavia aiutano a fissare quello che si chiama ricordo gustativo, che diventa poi anche emozionale. 
Afferrare un pollo, annusarlo e morderlo, senza che la cedevolezza delle carni lo assimili a un omogeneizzato, aiuta indubbiamente a ricostruire quell’amnesia gustativa che ci ha portato a dire oggi che un pollo non sa di niente. 
La ricerca di un «pollo antico»
Merito di allevatori come l’azienda Il Feudo di Zocca che con cura e dedizione, alleva un pollo, ancora con due zampe.  E’ stata la volta del finale: Parmigiano Reggiano, gelato alla crema, latte e caffè. 
Qui è entrato in campo anche un protagonista parmense, il caseificio Gennari di Collecchio che ha richiesto un approccio attento: la qualità del latte di questo notissimo casello ha portato non solo a una grana più fine ma anche a un gusto più sfaccettato e opulento sin quasi a farlo sembrare un formaggio di invecchiamento superiore. 
Stessa cosa nella sezione caffè con quelli di Leonardo Lelli che hanno visto un arrivo al fotofinish a causa del gusto dei partecipanti molto più assimilato alle scarse espressività dei caffè commerciali, ricchi di varietà robusta. 
Capitolo punteggi: ogni commensale è stato dotato di una scheda dove annotare solamente le proprie preferenze; ciò ha evidenziato in generale una preferenza più o meno risicata verso i prodotti di nicchia. 
In definitiva se tutti hanno mangiato con la propria bocca l’evento ha evidenziato che il gusto non sempre coglie nel segno, frutto di fretta e forse un pizzico di assimilazione alle materie prime di stampo standardizzato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • giovanni

    08 Ottobre @ 19.32

    potrei avere gentilmente il recapito del : IL FEUDO DI ZOCCA (MO) cordiali saluti

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ferragosto di una volta: Parma deserta nel 1988

TG PARMA

Come eravamo: Parma deserta nel Ferragosto del 1988 Video

2commenti

Lealtrenotizie

Barcellona colpita dall'Isis, la testimonianza di una parmigiana

tg parma

Barcellona colpita dall'Isis, la testimonianza di una parmigiana Video

amichevole

Finisce uno a uno la sfida fra Parma e Empoli

Al Tardini segna Evacuo su rigore. Risponde Donnarumma

METEO

Temporali, vento e caldo domani in Emilia-Romagna

Le previsioni per il Parmense

carabinieri

Arrestate tre rom: così fecero bottino al Famila di Salso Il video

10commenti

ANTEPRIMA GAZZETTA

Barcellona, i testimoni parmigiani raccontano l'orrore

Il vicecaporedattore Stefano Pileri anticipa i servizi della Gazzetta di domani

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

PASIMAFI

Scandalo sanità, no alla libertà per Fanelli

1commento

fontevivo

Nuovo guasto e allagamenti, il sindaco Fiazza: "Chiederemo risarcimento" Video

bassa reggiana

Violenza sessuale su un minorenne disabile: revocati i domiciliari al 21enne

Elisoccorso

Ora gli «angeli» dell'emergenza volano anche di notte

tg parma

Ricordato il sacrificio di Charlie Alfa Video

BORGOTARO

Diawara forse ucciso da un malore?

MONCHIO

«Mi vuoi sposare»? Sorpresa alla sagra

Università

Preso lo scassinatore seriale dell'ateneo

1commento

Sissa

Moto, i centauri disabili tornano in sella grazie a Pattini

viabilità

Tangenziale sud: partono i lavori (e i possibili disagi)

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

barcellona

Due italiani tra le vittime. Bruno ucciso per proteggere i figli. Caccia a Moussa

Turku

Attacco in Finlandia: un morto e 8 feriti

SPORT

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

Calciomercato

Telenovela Kalinic, l'ultima puntata è incredibile

SOCIETA'

gazzareporter

Limiti di velocità... al Parco Ducale Foto

MINISTERO

Niente nido e scuola dell'infanzia per i bimbi non vaccinati

2commenti

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti