16°

30°

Saperi e Sapori

La piccola mela dimenticata perfetta per andare in forno

La piccola mela dimenticata perfetta per andare in forno
Ricevi gratis le news
0
di Errica Tamani 
 
Direttamente dal cesto dei frutti dell’amarcord, è tornata sui banche degli ortolani più attenti, la mela campanina. 
Piccola, con la buccia verde che se carezzata dal sole si ravviva tingendosi un rosa tendente a un timido rosso, tanti anni fa era la mela cara a tutte le famiglie, sempre presente nelle merende o a fine pasto. La polpa bianca, compatta e croccante, è bruschina e succosa. Tutte caratteristiche che la rendono appetitosa sia cruda che, per la gioia di grandi e piccini, cotta al forno. 
Raccolta agli inizi di ottobre, la mela campanina si conservava benissimo per tutto l’inverno sino a primavera inoltrata.
 
Si conservava sui tetti delle case
I contadini, anzi, la mettevano addirittura sui tetti delle case poiché il freddo invernale contribuiva a darle un sapore particolare. 
Di lei si trovano tracce in documenti del XIX secolo. Poi, nel dopoguerra il mercato distratto da mele grandi, dolci e belle, si dimenticò quasi del tutto della piccola campanina riuscì a sopravvivere solo grazie alla tenacia di alcuni frutticultori. 
Negli anni Novanta, quando ci si accorse che le nuove e grandi mele, per quanto buone, non avevano il sapore di quelle originarie e il gusto si indeboliva a causa della conservazione in celle frigorifere, iniziò la riscossa del piccolo pomo proprio a partire dalle sue zone d’origine, vale a dire le terre di confine, tra la provincia di Mantova (la campanina è protagonista della famosa mostarda mantovana) e quella di Modena, che comprendono Moglia, Quistello e Concordia. In seguito, la politica lanciata dalla regione Emilia Romagna volta a tutelare le produzioni di alcuni frutti autoctoni, quasi abbandonate, ha dato il via a iniziative utili a valorizzare anche la mela campanina. 
 
 
Grandi capacità antiossidanti
Da uno studio sulle proprietà e le virtù della nostra «cenerentola» pare sia emerso che abbia un potere antiossidante quattro volte maggiore rispetto a una mela più diffusa, come la notissima Golden Delicius. 
Una capacità antiossidante che si mantiene ad alti livelli anche quando il piccolo frutto è ridotto in purea. La campanina come altre varietà «antiche» di mele, grazie ad un elevato contenuto in pectine, ha mostrato un potere gelificante superiore a quello della Golden. 
Riassumendo, significa che la mela campanina è particolarmente adatta sia per la preparazione di puree che di confetture. Ma il modo migliore per apprezzarne l’aroma, secondo la tradizione, è di cuocere le campanine in forno. Non serve tagliarle, basta che vengano ben lavate prima della cottura. Ad esempio, in una teglia da forno di dimensioni adeguate si mettono 6 mele campanine, si aggiunge1/2 litro d’acqua e si cospargono con 6 cucchiai di zucchero. Si inforna la teglia a 240° e si cuoce per un’ora. Si lascia raffreddare e si servono le mele con un buon gelato alla crema. Le campanine possono anche essere tagliate a spicchi, private del torsolo e cotte sempre in forno per un quarto d’ora o poco più. In questo caso si ottengono quelle che vengono chiamate «sciapeli» o «sciapedi», ossia delle gustose fette di mela secca.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

il caso

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

astronomia

Negli Usa è iniziata "l'eclissi del secolo" Gallery

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

estate

La domenica al Colle San Giuseppe Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Programmazione dal 21/08/2017 al 25/08/2017 delle postazioni di accertamenti strumentali di velocità e irregolarità alla circolazione

VIABILITA'

Autovelox, speedcheck e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

INCHIESTA

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

Furti

Due assalti in dieci giorni alla scuola Sanvitale

TRA FEDE E ARTE

Viaggio inedito nel Duomo «invisibile»

Fidenza

Basket, Azzoni: «Saremo la Fulgor per Fidenza»

Il racconto dagli Usa

I parmigiani cacciatori di eclissi

Impresa

Greta, un bronzo che vale come un oro

Felegara

E' morta Gianna, la regina dei tortelli

Tragedia

Cade in montagna, muore l'urologo Poletti

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

7commenti

calcio

Il Parma supera i 7mila abbonamenti e "corteggia" Matri

1commento

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

12commenti

anteprima gazzetta

La "cattedrale segreta", alla scoperta del duomo

bellezze

Miss Italia: il popolo del web fa volare Anna Maria alle prefinali di Jesolo

IL CASO

Vaccini obbligatori e verifiche, la protesta dei presidi

incidente

Paurosa caduta in moto: 5 km di coda in A1 al bivio con l'A15 Traffico tempo reale

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

terrorismo

Attentato di Barcellona, ucciso il killer in fuga

terrorismo

Sventato attentato con Barbie-bomba su un volo per Abu Dhabi

SPORT

ciclismo

Impresa di Nibali alla Vuelta. Ora Froome è in rosso

SERIE A

Partenza sprint per Inter e Milan, la Roma vince a Bergamo

SOCIETA'

TERRORISMO

Rischio terrorismo: inizia l'Italia delle barriere Gallery

cinema

E' morto Jerry Lewis, aveva 91 anni

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti