-2°

Saperi e Sapori

Con la pasta o in carpione basta che siano sarde

Con la pasta o in carpione basta che siano sarde
Ricevi gratis le news
0

Nei trattati antichi, questi pesci turchini avevano il meritato diritto a distinzioni e classificazioni minuziose: acciuga o sardone da una parte, sardina o sarda dall’altra. E poi, marsconi, lattarini, melete…: oggi le ricette per le acciughe valgono, in genere, anche per le sarde e si chiamano così quelle cucinate fresche, mentre sardine sono quelle sott’olio.
 La preparazione in «saor» (carpione) è tipicamente veneta e a Venezia, nella domenica della festa del Redentore, è tradizione mangiare in quel modo anche le sogliole. E’ una ricetta di fascino e fresca, certo adatta alla stagione calda.
Si inizia dalla doratura
S’inizia friggendo in olio d’oliva sarde fresche, pulite delle interiora, e infarinate. Quando sono dorate, si scolano, si asciugano con carta da cucina, si salano leggermente. Si friggono in altro olio, e a fuoco molto dolce, due cipolle bianche (circa la metà del peso del pesce), affettate sottili, finché non saranno trasparenti e dorate. S’aggiunge aceto di vino bianco (un bicchiere e mezzo), si fa bollire qualche minuto, si toglie dal fuoco. In una pirofila rotonda si sistema uno strato di sarde fritte, poi cipolle e aceto caldo e così via fino ad esaurire le sarde. Si termina con le cipolle e si unisce tutto il sugo rimasto. Si copre e si tiene a marinare per almeno due giorni in un luogo fresco, sempre lontano dal frigorifero.
Come sempre, sono previste alcune varianti. Invece di friggere la cipolla, si fanno sobbollire, in acqua e aceto, sedano, carota, cipolla, foglia d’alloro, cannella, garofano, coriandolo, grani di pepe, bacche di ginepro, quindi si versa sulle sarde fritte e si procede come sopra. Le ricette più antiche prevedono cipolle fritte con aggiunta di pinoli e uvetta sultanina, macerata nell’acqua e ben strizzata.  
E in Sicilia si sposa alla pasta
 
Altra ricetta sontuosa che prevede l’uso di questo pesce è quella siciliana della pasta con le sarde.
Si puliscono 12 sarde fresche, si toglie lisca, testa, si tengono unite a libro; si soffriggono nell’olio (un paio di minuti), si asciugano, si mettono a parte. Nell’acqua salata, dove cuocerà la pasta, si fanno bollire 10 minuti alcuni rametti di finocchietto selvatico, si scolano, si tritano.
In un grande tegame si fa soffriggere una cipolla tritata, si aggiunge il finocchietto, una manciata di pinoli, una di uva sultanina fatta rinvenire in acqua tiepida, le sarde, il pepe e si fa cuocere lentamente per un quarto d’ora, schiacciando le sarde fino a ridurle in salsa. A parte si dissalano quattro o cinque filetti d’acciuga e si fanno sciogliere con un po’ d’olio; si aggiungono alla salsa di sarde, si mescola facendo andare ancora per 10 minuti, si mette una punta di zafferano (meglio alcuni stimmi sciolti in acqua).
Nel frattempo si calano i bucatini nell’acqua dove si è cotto il finocchietto. A questo punto, basterà condire la pasta al dente con la salsa di sarde, ma c’è chi vi aggiunge un trito di mandorle pelate e tostate, chi la mette in pirofila e al forno.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

10commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

San Polo d'Enza

Spaccate a tempo di record: altri 4 colpi "intestati" alla banda, uno a Montechiarugolo

Gara

La grande sfida degli anolini

1commento

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

2commenti

calcio

Il Parma s'accontenta

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Baraye: "Abbiamo provato e fatto di tutto per vincere" (Video) - Scavone: "Dispiace non avere vinto ma in B è importante non perdere (Video) - Grossi: "Ha pesato l'assenza di un vero attaccante" Videocommento

5commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

il caso

La salma di Vittorio Emanuele III ha lasciato l'Egitto. Direzione Piemonte Foto

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

SPORT

Sport Invernali

Kostner regina, Cappellini-Lanotte da brividi

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

SOCIETA'

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande