21°

Saperi e Sapori

Il boreto, simbolo della cucina di laguna

Il boreto, simbolo della cucina di laguna
Ricevi gratis le news
0

Ogni città ha un simbolo gastronomico: Grado ha una pentola. Ma  non è un contenitore di metallo nobile. No, qui parliamo di  una pentolaccia nera e pesante, decisamente sgraziata ma indistruttibile, con un manico sghembo da scuotere con vigore per fare insaporire gli ingredienti di una ricetta che a raccontarla pare sbagliata. Ma che quando te la trovi nel piatto si rivela perfetta. Una ricetta semplice che nasce dai tempi magri in cui la gente di qui, friulani di laguna, dovevano tirare avanti con quel poco che la vita delle acqua ferme consentiva.
«In laguna si faceva una vita grama, tanta fatica e nessuno svago - spiega Allan Tarlao, entusiasta patron del ristorante “All’androna” nel cuore di Grado -.  Non c’era acqua potabile, i casoni dove viveva la gente  erano poco più che capanne  costruite di canne e per scaldarsi c’era solo il fuoco su cui stava piazzata questa pentola in cui buttare i pesci appena pescati e insaporiti con quel poco che si poteva trovare: due gocce d’olio, aglio selvatico, vino ormai diventato aceto e tanto pepe. Il risultato è il “boreto”, il piatto simbolo di Grado».
Un simbolo nato povero che però, come l’indistruttibile pentola, resiste alle mode e al passare dei secoli. La ricetta, come detto, è di  una semplicità quasi sconcertante: e prevedeva il pesce che restava nelle reti, quello meno prelibato e che quindi non si poteva vendere al mercato.
In pratica la gente dei casoni, pescatori in genere poverissimi, pulivano il pesce  (branzino, rombo, anguilla, canocchie) lo tagliavano a pezzi e poi mettevano nella pentola di cui parlavamo un goccio d'olio e quattro spicchi d'aglio interi da fare da cuocere finché annerisce.
A quel punto l'aglio va tolto e vanno aggiunti i pesci da fare cuocere senza girarli ma solo scuotendo con forza la pentola.
 Salare, pepare abbondantemente e bagnare il tutto con l'aceto di vino bianco.
Una volta evaporato l'aceto, coprire il pesce con l'acqua calda cucinando a fuoco alto fino a che non si sarà formato un sughetto saporito.
 Il tutto va servito con polenta bianca. 
Di questa ricetta esistono poi diverse versioni che tengono però sempre conto della offerta di materia prima della laguna: ecco quindi il boreto di pesce azzurro (nella fattispecie sardoni), quello di vongole (che qui si chiamano peverasse) e quelli di granciporro  o canocchie.
Tutti diversi ma tutti ugualmente poveri in apparenza: ma buonissimi una volta che li avrete nel piatto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

GAZZAFUN

Tieni sempre allenata la tua parmigianità con i nostri nuovi quiz

Via D'Azeglio: tutti alla Mattanza

PGN FESTE

Via D'Azeglio: tutti alla Mattanza Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Gestione rifiuti: bando da 44 milioni per 15 anni di affidamento del servizio

PARMA

Gestione rifiuti: bando per 15 anni di affidamento del servizio Video

Il Comune ha presentato il bando europeo sulla gestione rifiuti

BUSSETO

Tenta di investire l'ex moglie in un parcheggio: arrestato 65enne Video

L'uomo, un operaio residente a Polesine, è accusato di resistenza e stalking

FIDENZA

Muore a 51 anni, 11 giorni dopo l'incidente in bici

Giovanni Rapacioli era molto conosciuto: era il pizzaiolo-dj di via Berenini

UNIVERSITA'

Bici legate al montascale, ancora bloccata la ragazza disabile

2commenti

Rumore

«Il Comune paghi i danni della movida»

4commenti

CARABINIERI

Controlli anti-droga in piazzale Barbieri: denunciato un minorenne

Un 17enne è stato scoperto mentre cedeva hashish a una compagna

SORBOLO

Un 88enne: «Un cane mi ha aggredito e morsicato in un parcheggio»

COLLECCHIO

Va all'asilo, mamma derubata

salute

Un'équipe dell'Università di Parma studia la chirurgia mini-invasiva contro la cefalea da cervicale

In oltre il 90% dei pazienti trattati con l’intervento ha visto la completa scomparsa dei sintomi (8 su 10) o una loro netta diminuzione

PARLA L'ESPERTO

«Anziana scippata, evento traumatico»

2commenti

LUTTO

In duomo a Fidenza l'ultimo saluto a Luca Moroni

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: oggi alle 16 si chiude il gruppo 10

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

7commenti

Traffico

Nebbia a Parma: ancora disagi in mattinata

Guastalla

Sequestrati 3 quintali di dolci mal conservati: erano destinati anche al Parmense

La Municipale ha sequestrato un autocarro di un cittadino indiano che lavora per una ditta mantovana

FRAZIONE

«Carignano, auto troppo veloci e pochi controlli»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le scuse scomparse in un mondo incivile

di Roberto Longoni

NOSTRE INIZIATIVE

Da oggi le foto di tutti i remigini delle scuole di città e provincia

ITALIA/MONDO

CRIMINALITA'

Delitti di 'Ndrangheta nel 1992 a a Reggio Emilia: tre arresti della polizia

Massa

Lite per un parcheggio: gli spara e lo ferisce al volto

SPORT

Parma calcio

Sorpresa! Trezeguet va a salutare Crespo

2commenti

Lutto

E' morto Marino Perani, allenò il Parma Video

3commenti

SOCIETA'

SPAZIO

AstroPaolo fotografa nube marrone sulla Pianura Padana

Düsseldorf

Ultimo volo: il pilota sfiora la torre di controllo

MOTORI

ANTEPRIMA

Arona: il nuovo Suv compattodi Seat in 5 mosse Foto

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»