10°

22°

Saperi e Sapori

I segreti di una frittura che piacerebbe alla Loren

I segreti di una frittura che piacerebbe alla Loren
Ricevi gratis le news
0

di Errica Tamani

Asciutto e croccante fuori, giustamente umido e con sapore integro dentro. Ecco come vorremmo gustare il fritto, senza paura che per qualche ghiotto bocconcino lo stomaco si trasformi in una sorta di ascensore in perenne «su e giù».
Chiediamo qualche dritta a chi, come Luigi De Rosa, ha alle spalle un paio di generazioni di friggitori di strada napoletani e ha visto le varie epoche di questo antico mestiere, da quando il friggitore si fermava nei crocicchi con il calderone alla base del quale accendeva il carbone e poi tuffava dischi di pasta nello strutto bollente, sino ai moderni furgoncini attrezzati. Ormai parmigiano d’adozione, Luigi da poco trasferitosi con la famiglia da via Savani al nuovo locale «Partenope» in località Botteghino, continua a proporre una serie di sfiziosità fritte ad arte. Come le verdure, tuffate, a seconda del tipo, in due pastelle differenti.
Ciuffetti di cavolo e alici
Ciuffetti di cavolo bianco, fette di finocchi, spicchi di carciofi, previa scottatura breve in acqua bollente salata, vengono avvolti da una pastella a base di acqua fredda e farina tipo "0" che deve risultare bella fluida. Si introducono pochi pezzi alla volta, si lasciano scolare dalla pastella e li si immerge nell’olio d’arachidi bollente e abbondante, per toglierli una volta dorati.
Per fiori di zucca e fette di melanzane (spurgate col sale per eliminare l’amara acqua di vegetazione) si usa una pastella fluida che risulta più leggera, aerea e croccante, fatta con acqua gassata (o birra) fredda e farina di grano tenero.
Invece per le melanzane imbottite, due fette con cuore di mozzarella e prosciutto cotto, si soffriggono appena le fette di melanzana, poi si farciscono e si intingono nella prima pastella descritta e poi si friggono.
Le alici, tolta la testa e le interiora, poi - come suggerisce De Rosa - private con le forbicine di quel tratto di lisca fino a mezzo busto, cui è attaccato un po' di sangue (amaro), sono deliziose, semplicemente infarinate e fritte.
Alla maniera di Sofia
E a chi ha ancora negli occhi la mitica Sofia Loren nell’«Oro di Napoli», affascinante friggitrice di pizze ripiene di ricotta, ciccioli, sale e pepe, ecco la ricetta declinata sul gusto dei Parmigiani (i ciccioli partenopei più morbidi rispetto ai nostri, vengono qui sostituiti da dadini di prosciutto cotto).
Si mette a fontana un kg di farina setacciato con 40 g di sale e un cucchiaino di zucchero.
Si impasta con mezzo litro di acqua tiepida in cui si è sciolto mezzo panetto di lievito di birra e un goccio di olio extravergine. Si lascia lievitare l’impasto per mezz'ora coperto con un panno umido, poi si fanno delle palline da 100-150 g e si dispongono distanziate sul tagliere infarinato facendo lievitare ancora coperte per almeno due ore.
Poi si stende una palla a disco (circa 22 cm di diametro e cinque mm di spessore). Si spalma un poco di farcia (500 grammi di ricotta di pecora mescolati con 200 grammi di prosciutto cotto e 200 grammi di mozzarella, entrambi a dadini, sale e pepe) lasciando un paio di centimetri dai bordi, si sovrappone un altro disco di pasta, si sigillano i bordi e si frigge la pizza in olio d’arachide bollente (in passato nello strutto). 
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Andrea Spigaroli

Andrea Spigaroli

MUSICA

X Factor, il parmigiano Andrea Spigaroli va avanti (Con polemica)

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Multe impugnabili se la strada è senza banchina

AUTOVELOX

Multe impugnabili se la strada è senza banchina

Lealtrenotizie

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

DUPLICE OMICIDIO

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

Trasporto pubblico

Autobus: accolto dal Tar il ricorso Tep

Via Trento

La rivolta dei residenti contro l'open shop

Blitz

Controlli affitti: arrestato un 41enne

inquinamento

Bollino rosso al nord, 24 città "fuorilegge" per smog. Anche Parma

Legambiente, Torino maglia nera. E a Milano prime misure traffico

3commenti

La storia

«I miei 41 anni da medico tra i monti del Nevianese»

Inchiesta

I ragazzi a scuola da soli? tutti d'accordo

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: oggi alle 16 il finalista del gruppo 8

Lutto

Neviano piange il sarto Daniele Mazza: vestì tutto il paese

Fidenza

I ladri si ripresentano alla Pinko

serie B

Sondaggio: momento "opaco" del Parma, dove migliorare?

5commenti

Dramma

Tragica maratona, muore 49enne di Polignano Video

L'esperto: "Non sottovalutare i campanelli di allarme" (Video)

Tg Parma

Via Langhirano: 16enne a piedi travolta da un'auto, è al Maggiore Video

Parco Bizzozero

Donna presa a pugni dai tifosi pescaresi

5commenti

sicurezza idrica

Ecco come funziona la "diga" sulla Parma

A "lezione" dai tecnici dell'Aipo

Regione

Chiusura centri vaccini di Colorno, Salso, Fidenza e Busseto, protesta FdI-An

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

NOSTRE INIZIATIVE

Con la Gazzetta lo speciale Salute e benessere

EDITORIALE

La stretta di mano che va oltre la retorica

di Patrizia Ginepri

1commento

ITALIA/MONDO

iraq

Kirkuk, Trump: "Non ci schieriamo, non dovevamo stare lì"

Catalogna

Due leader indipendentisti arrestati per sedizione

SPORT

Indonesia

Portiere muore dopo scontro in campo Video choc

SERIE B

Parma, bisogna cambiare rotta

SOCIETA'

meteo

Ophelia (polveri del Sahara) colora di rosso Londra e l'Inghilterra

tg parma

Gattile: ecco il corso per volontari

MOTORI

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»

EMISSIONI

Slovenia, dal 2030 stop ad auto benzina o diesel