22°

32°

Saperi e Sapori

Tu vuò fa' l'americano

Tu vuò fa' l'americano
Ricevi gratis le news
0

Andrea Grignaffini

Solleone rosso fuoco chiama una bevuta sulla stessa linea cromatica: sbizzarriamoci allora sui miscelati che hanno come comune denominatore il rosso del bitter o del vermouth.

Partiamo dall’Americano, un cocktail che a dispetto del nome è italianissimo per gli ingredienti e per l’origine. E’ datata anni Trenta la nascita di un aperitivo famosissimo e nonostante il nome non ha niente a che vedere con la terra d’oltreoceano. L’Americano è un connubio tra due sostanze tipicamente italiane: il sabaudo Vermouth Rosso e il milanese Bitter Campari, nato dall’estro del Cavalier Davide Campari.

Un aperitivo da consumarsi ai tavolini dei bar più alla moda. Si racconta che a Primo Carnera, ritornato in patria vittorioso, gli dedicassero appunto questo cocktail come riferimento ai suoi incontri di boxe vinti in America.

Purtroppo l’Americano ebbe un lento declino quando, a metà anni Sessanta, alcune aziende italiane decisero di produrlo industrialmente già preparato e imbottigliato ma per lo scarso livello qualitativo non ebbe successo.  Recentemente è tornato di gran moda anche per la relativa facilità di esecuzione che prevede appunto 1/5 di vermut rosso e 1/5 di Bitter Campari. Riempire un old-fashioned di ghiaccio, versare gli ingredienti completare con soda water e decorare con una fetta d’arancia e/o una buccia di limone.  Apripista dell’Americano è il Milano-Torino, un connubio tra due città in cui il Bitter Campari si sposa con il vermout Carpano Rosso, conservando la stessa formula dell’Americano. C’è chi preferisce un tocco amaricante sostituendo al vermouth Rosso più dolce il Punt e Mes leggermente amarognolo. Se la tratta è la stessa, differente è l’omologo Torino-Milano (Amaro Cora, Bitter Campari).

Carpano nasce alla fine del Settecento a Torino da Antonio Benedetto Carpano che inizia a produrre un vino aromatizzato con erbe e spezie, prendendo poi il nome di vermouth e tramutandosi nel classico aperitivo. Un nome diventato una moda. Siamo attorno al 1920 a Firenze, patria di feste per blasonati facoltosi che spesso si ritrovano al bar Casoni di via Tornabuoni dove il barman Luigi Scarselli inventa e sperimenta sempre nuove misture. Assiduo frequentatore del locale è il conte Camillo Negroni, ottimo conoscitore di cocktail e bevande affini, e poiché in quel tempo era di moda bere l’Americano a base di Vermouth rosso e Bitter Campari, il conte suggerisce allo Scarselli di aggiungere una parte di gin.

Il risultato è sorprendente e all’ideatore giustamente venne attribuito il nome della bevanda e da quel momento fu «Negroni». Il successo ben presto valicò i confini nazionali diventando molto trendy.  Nel tempo si sono aggiunte delle timide varianti ma la base è sempre quella: 1/3 di vermut rosso, 1/3 di Bitter Campari, 1/3 di gin. Versare in un old fashioned pieno di ghiaccio, decorare con mezza fetta d’arancia e servire con uno stirrer. Passa un po’ di tempo, siamo negli anni Sessanta, e la nostra storia in rosso si conclude a Milano in uno dei bar più alla moda, il bar Basso.

Qui nasce il Negroni Sbagliato, ovvero un Negroni più leggero per la sostituzione dello spumante brut al posto del gin. Pur essendo meno alcolico, la sua preparazione mantiene le stesse proporzioni del Negroni classico e si serve nel Tumbler o nell’Old-Fashioned.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ferragosto di una volta: Parma deserta nel 1988

TG PARMA

Come eravamo: Parma deserta nel Ferragosto del 1988 Video

2commenti

Lealtrenotizie

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

PARMIGIANI A BARCELLONA

«Eravamo lì 40 minuti prima dell'inferno»

Testimonianze

Parmigiani a Barcellona: «Abbiamo visto tanta solidarietà tra la gente»

La testimonianza

«Io, molestata da un maniaco al Campus»

2commenti

weekend

Tra sagre e... castelli di sabbia: l'agenda. Rimandata la festa degli amor

CRONACA NERA

Rapina alla farmacia di via Volturno, due banditi in fuga

I dipendenti minacciati con i cutter

1commento

Escursionismo

Rifugi, quelle case dove abita la natura

Amichevole

Parma e Empoli non si fanno male

Teatro

Addio a Tania Rocchetta, 50 anni di palcoscenico. E di impegno civile

Varano Melegari

La Polisportiva Varanese si tinge di Milan

Lutto

E' morto Maurizio Carra, un'istituzione dell'automobilismo

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

1commento

COLLECCHIO

Talignano invasa da cinghiali e nutrie: la protesta dei residenti

Lamentele anche a Pontescodogna: «Troppe strade sconnesse»

METEO

Temporali, vento e caldo oggi in Emilia-Romagna

Le previsioni per il Parmense

carabinieri

Arrestate tre rom: così fecero bottino al Famila di Salso Il video

13commenti

Elisoccorso

Ora gli «angeli» dell'emergenza volano anche di notte

PASIMAFI

Scandalo sanità, no alla libertà per Fanelli

2commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

TERRORISMO

Barcellona: per la polizia sono tutti morti i quattro ricercati. Forse in Francia l'autista-killer

terrorismo

Barcellona, terza vittima italiana: Carmela, residente in Argentina

SPORT

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

Calciomercato

Telenovela Kalinic, l'ultima puntata è incredibile

SOCIETA'

gazzareporter

Limiti di velocità... al Parco Ducale Foto

MINISTERO

Niente nido e scuola dell'infanzia per i bimbi non vaccinati

2commenti

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti