Saperi e Sapori

Il sole di Sicilia nella nebbia di Parma

Il sole di Sicilia nella nebbia di Parma
Ricevi gratis le news
0

Il panificio-pasticceria «il Sicilia» è quasi nascosto nel lato che dà verso la campagna di questo ultimo palazzo di via Pini. Un triste dehors coperto in plastica e l’allegro e colorato carretto siciliano per i panini. Dentro, il bancone è pieno di pane, di pizze, sfincioni, arancini e calzoni, poi di dolci. Su tutto veglia il ritratto degli immortali Ciccio e Franco, un grande disegno della Sicilia punteggiata dei suoi piatti tipici, la televisione sempre accesa. 

Chi entra cerca di Ugo, la moglie lo avverte e lui, Ugo Zora, sbuca dal laboratorio, saluta, «ci penso io» e sparisce a preparare le sue cose. Si aspetta il proprio turno e intanto «assaggiati un arancino, mangiati un calzone...» e s'incartano vassoi di cannoli, di cassate, di sfincioni. I figli di Ugo entrano e escono, lo chiamano, mentre la quarta e ultima nata sta tranquilla nel passeggino con un pezzo di pane brioche in mano. 
«Sono tornato a Parma per loro - dice Ugo col suo sguardo serio e un po' triste -: mi sono innamorato di Parma, mentre andavo a Verona per la fiera della panificazione. A Palermo c'era poco lavoro e così mi sono trasferito vicino all’arco di San Lazzaro. Nel maggio 2011 mi ha preso la nostalgia e sono tornato giù a Bagheria, ma dopo un mese ho cambiato idea e ora mi ritrovo in via Pini. L’ho fatto per i miei figli, perché credo che qui abbiano migliori possibilità di studio e di lavoro. Faccio specialità siciliane: pasta con sarde, caponata, polpo caldo, pasta al forno, sarde a beccafico, arancini, cannoli, cassate, panino con la meusa (milza), panelle e quanto di rosticceria si può fare. Sono cose semplici, ma bisogna sempre curare il prodotto, la qualità, seguire le regole. Sono cibi da tavola, ma anche da strada che si mangiano durante tutta la giornata. Gli arancini sono forse i più famosi: bisogna fare un buon ragù morbido e cremoso con piselli e carne di vitello. Il riso va cotto al dente con sale, burro, pepe, brodo e acqua, poi va raffreddato, si fa un disco e si mette al centro il ragù, si fa la palla dell’arancino: c'è chi lo fa tondo, chi ovale o a cappuccio. Si passa in pastella di acqua e farina, si rotola nel pangrattato, si frigge in olio di semi molto caldo. Il calzone invece è fatto in una pasta brioche farcita in tanti modi. Si spennella d’uovo, sesamo e si mette in forno. Poi c'è il panino con la meusa: polmone e milza di vitello bolliti nell’acqua e subito abbattuti nel congelatore, per poterli poi tagliare abbastanza fine. Quelle fettine vengono saltate in una padella unta con lo strutto e messe nel panino, la mafaldina col sesamo calda: c'è chi lo mangia con un po' di sale e limone e chi «maritato» con ricotta salata o caciocavallo. La milza ha sapore spiccato e a Palermo si vende in strada, sui carretti: è un cibo nobile, come il roast-beef, è il nostro roast-beef. Pane e panelle è la stessa mafaldina con dentro frittata di cece e prezzemolo. Lo sfincione invece è simile a una pizza di pasta lievitata, alta come una focaccia: va coperta con salsa di cipolla e pomodoro, acciughe, carciofi a fette, caciocavallo. Faccio anche i quartini di pane di grano duro e i dolci siciliani: la cassata siciliana di pasta reale (marzapane) lavorata a freddo e ricotta e frutta candita. Poi il cannolo con la ricotta mista vaccina e di pecora, arricchita di zucchero, lavorata e setacciata per renderla cremosa. La cosa importante è curare i particolari e solo così le cose vengono bene. Come il buccellato di Natale coi fichi macinati, gocce di cioccolato, frutta candita, marsala, cacao...».
Così, Ugo ci dà appuntamento al prossimo dicembre, ma anche ai primi caldi, quando ci saranno vere granite alla mandorla, al limone e alla menta. E a ogni volta che ci verrà voglia di un arancino o ci sentiremo in astinenza da cassata (Il Sicilia, via Pini 57/a, dalle 8 alle 21 tutti i giorni, venerdì e sabato dalle 8 alle 6 del mattino, lunedì chiuso. Tel 0521.994794).
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Moreno Morello

Moreno Morello

TELEVISIONE

Aggredito Moreno Morello di Striscia la Notizia in un hotel di Roma

Ascolti: fiction Canale 5 a 2,2 mln, Sarà Sanremo 11.36%

televisione

Ascolti tv: la fiction Sacrificio d'amore vince di misura su Sarà Sanremo

Guerre stellari tra solennità e disco music

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Il nuovo video sulle 5 regole per non toppare l’anolino di fidenza

TRADIZIONI

Anolini, a Fidenza li fanno così (video). E voi? Inviate video e foto

Lealtrenotizie

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

BASSA

Donna investita da un'auto a San Secondo: è grave

CORCAGNANO

L'addio a Giulia, folla commossa al rosario

Il funerale alle 14,30

cosa fare oggi

Tra assaggi di Natale, Kataklò e "ristoranti" per animali: l'agenda del sabato

TRAVERSETOLO

«Senza gas in inverno. E le bollette pagate»

ALLUVIONE

Tra ruspe e "angeli del fango": a Lentigione si lavora senza sosta Foto

Messa domenicale sul sagrato della chiesa

DOPO-ALLUVIONE

Colorno, l'accusa dei cittadini: «Non siamo stati avvertiti»

SOLIGNANO

Allerta meteo via mail, ma non c'è la corrente

SALA BAGANZA

"E nel mio bar metto i libri al posto delle slot"

2commenti

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

L'assessore Guerra: "Spenderemo 100mila euro in meno"

8commenti

TURISMO

Appennino, arriva la via Longobarda

SALSO

«L'alveo dello Stirone è abbandonato a se stesso»

Inchiesta

Disturbi dell'apprendimento, la situazione a Parma

Regione

Alluvione, la prima stima dei danni: 105 milioni fra Parma, Reggio e Modena

Il presidente della Regione ha firmato la richiesta di stato di emergenza, subito girata al governo

PARMA

Incidente con auto ribaltata: disagi al traffico in zona Petitot Foto

Vicino a Coenzo

«Noi, i dimenticati dell'alluvione»

La rabbia degli abitanti oltre il confine con Brescello. «Nessuno ci ha avvertiti e così abbiamo perso tutto»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

1commento

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

KILLER

Catturato Igor: niente estradizione in Italia. E' arrivato in Spagna in auto? Foto

1commento

MANTOVA

Bimbi uccisi: indagato anche il marito di Antonella Barbieri

SPORT

CALCIO

La vigilia di Parma-Cesena, D'Aversa: "Loro in gran forma, non sarà facile" Video

VIDEO

Rugby Noceto: Leone Larini spiega come è cresciuta la squadra

SOCIETA'

CUNEO

La salma di Vittorio Emanuele III tornerà in Italia

FESTE PGN

Karma: la notte di J.L. David Foto

MOTORI

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande

DUE RUOTE

La prova: Ducati Multistrada 1260