-2°

Saperi e Sapori

Un dolcissimo «bouquet» per la nobile Isabella

Un dolcissimo «bouquet» per la nobile Isabella
Ricevi gratis le news
0

A guardarla sembra un morbido bouquet di rose color nocciola dorato, in  piena fioritura. Nessuno stelo, nessuna spina. Solamente polposi petali accorpati in paffuti fiori che profumano sontuosamente di burro. Un dolce  dagli antichi natali, che la storia, fusa con la leggenda, vuole creato  appositamente per una nobildonna che illuminò, con la sua eleganza e  raffinata cultura, il Rinascimento italiano.
Era il 1490 quando da Ferrara  giunse alla corte mantovana dei Gonzaga la giovane Isabella d'Este, allora  sedicenne, per sposare il marchese Francesco II.
Una torta come un bouquet
In occasione delle nozze ci  furono sfarzosi festeggiamenti e si allestirono fastosi banchetti per  onorare Isabella e gli ospiti ferraresi. Fu allora che vide la luce, la  torta delle rose, la golosa delizia simile a un bouquet delle regine dei  fiori.
Il dolce omaggio, con la sua morbidezza e il suo burroso profumo, fu  molto apprezzato dalla giovane sposa e così la torta delle rose entrò nelle  grazie della cucina dei Gonzaga. Con Isabella, la corte raggiunse livelli di  grande splendore e divenne un florido polo culturale che attrasse letterati,  poeti, artisti come Ariosto, Boiardo, Raffaello e Leonardo.
Tale vitalità  contagiò tutto il ducato e si spinse anche nelle terre attraversate dal  fiume Mincio, nell'alto Mantovano. A valicare i confini non furono solo le  arti, ma anche la cucina dei Gonzaga. E con essa, la torta delle rose, che  arrivò a conquistare anche Valeggio sul Mincio.
Il suggestivo borgo veronese  ancora oggi la include tra le specialità della propria cucina.
La torta  delle rose, nata per omaggiare la raffinata Isabella d'Este, è frutto di un  gesto di amore e pazienza.
Il segreto è la lentezza
Per realizzarla, il primo segreto è quello di non  avere fretta. Ma guardiamo più da vicino gli ingredienti che occorrono per  prepararla: 300 g di farina; 110 g di zucchero; 110 g di burro; latte q.b.;  3 tuorli; 1 cubetto di lievito di birra; scorza grattugiata di un limone; un  pizzico di sale e zucchero in granella per guarnire.
Si inizia impastando  130 g di farina col lievito di birra e con un po' di latte tiepido, quanto  ne serve per ottenere un panetto morbido che dovrà lievitare tutta la notte  in una ciotola coperta da un canovaccio umido.
Il giorno successivo, si  prepara la crema di burro in una ciotola montando 70 g di burro e 70 g di  zucchero. Sulla spianatoia si impastano la farina, il burro e lo zucchero  rimasti, insieme ai tre tuorli, a scorza di limone e a un pizzico di sale.
A  questo impasto si unisce il panetto lievitato e si lavora bene il tutto,  fino a renderlo omogeneo. Si fa una sfoglia rettangolare (circa 30 x 40 cm),  ci si spalma sopra la crema di burro e zucchero, la si arrotola, non troppo  stretta, e la si taglia in sette pezzi (le rose). Si adagiano le rose in una  teglia tonda di 24 cm di diametro, imburrata e infarinata, le si pennella  con un albume sbattuto e le si cosparge di zucchero in granella. Si fa  riposare la torta per un'ora in un luogo tiepido e infine la si cuoce a 175°  C per quarantacinque minuti circa.Errica Tamani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Biancanve

fiabe

Biancaneve, gli 80 anni della prima principessa Disney

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

13commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

salsomaggiore

Perseguita l'ex convivente e le incendia l'auto: arrestato 63enne

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

carabinieri

Altre 37 dosi fiutate dal cane antidroga nei cespugli di viale dei Mille

7commenti

San Polo d'Enza

Spaccate a tempo di record: altri 4 colpi "intestati" alla banda, uno a Montechiarugolo

Gara

La grande sfida degli anolini

2commenti

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

2commenti

calcio

Il Parma s'accontenta

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le cose della vita (e quelle del palazzo)

di Michele Brambilla

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

correggio

Intervenne per sedare una lite e venne "pestato": 6 denunciati

il caso

La salma di Vittorio Emanuele III è arrivata a Vicoforte Foto

SPORT

sci

Sofia Goggia e' tornata, Hirscher gigante in Badia

Sport Invernali

Kostner regina, Cappellini-Lanotte da brividi

SOCIETA'

LA PEPPA

La ricetta natalizia - Torta di stelline

TELEVISIONE

Nadia Toffa racconta i momenti del malore. Stasera in onda alle "Iene"

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande