20°

36°

Saperi e Sapori

Pesto: il destino nel nome

Pesto: il destino nel nome
Ricevi gratis le news
0

Andrea Grignaffini

Si può parlare legittimamente di pesto se e solo se nella sua preparazione interviene quel meraviglioso, feroce strumento chiamato mortaio. In questo siamo inamovibili. Come, infatti, dice il nome che, per estensione, gli è toccato in sorte, il pesto è solo pestato, e con fatica, quasi con accanimento, con la dedizione spesso amareggiata della massaia che attraverso l’ergonomia dell’utensile si concedeva, in passato, di sfogare anche una parte delle quotidiane frustrazioni. Nella sua preparazione, difatti, intervengono elementi psicologici non trascurabili, quali una certa dose di violenza mitigata da un movimento piuttosto delicato, quello rotatorio, del pestello, mentre fondamentale alla sua riuscita occorreva poi anche una buona dose di ottimismo. Il rumore inconfondibile del pestello di legno o di marmo che armeggia nelle pareti concave del mortaio, che un tempo era oggetto più dello speziale che della domestica, era il suono che più caratterizzava l’immaginario di qualità sul pesto in Italia e questo perché solo attraverso il suo utilizzo il ventaglio aromatico e lo spettro olfattivo degli oli essenziali hanno la facoltà di esprimersi liberandosi appieno, mentre la violenza indiscriminata del banale frullatore tende a mortificare gli ingredienti favorendone l’ossidazione.
Detto questo, è ancora possibile parlare di interessanti varianti di pesto, filiazioni tutte della prolifera agliata ligure, codificati con minuzia negli archivi gastronomici di questa nostra penisola delle meraviglie. Essi sono, a ben vedere, assai trasversali, tanto al criterio geografico quanto a quello sociologico: ciò che infatti solo conta per il suo attecchimento all’interno della tradizione culinaria di qualunque luogo è quel sostrato gastronomico fatto di erbe aromatiche e di piccoli frutti di pronto consumo, come noci, nocciole, pinoli e mandorle di cui è ricco il territorio nazionale. Il pesto, quindi, sarà punteggiato dalla consistenza morbida e tesa del pinolo, per esempio, in quella terra ricca di pini marittimi che è la Liguria, madre anche del basilico di Pra’ (dop) e dell’aglio di Vessalico, mentre nello Spezzino e nel Genovese esso si amalgamerà volentieri alle patate lesse e ai fagiolini, che andranno parsimoniosamente a rinforzare il piatto di pasta. Analogamente, della tradizione pestata dell’agliata genovese si bearono poi gli abitanti di Trapani, che dettero vita ad una variante di pesto a base di basilico, pomodori e mandorle. In tutto questo, la vicina Bronte non poteva non replicare con una sua personalissima, preziosissima versione di pesto a base ovviamente di pistacchi; mentre le isole Eolie sono tuttora le fautrici di quel pesto oliano o eoliano che dir si voglia, in cui entrano di concerto gli ingredienti del Mediterraneo più profondo, come i pomodorini, il basilico, la menta, i capperi, i pistacchi e le mandorle: il tutto ingentilito da un buon olio extravergine di oliva, mentre il sale grosso, durante la prima pestatura, va a favorire l’abrasione dei componenti, preziosa alla sua riuscita.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia

tg parma

Polvergeist, un "corto" parmigiano al Festival di Venezia Video

Nuda in giro per Bologna: individuata e super-multa

SOCIAL

Bologna, la ragazza che passeggiava nuda rivela: "E' un esperimento sociale" Video

2commenti

"Vietato annoiarsi" a Bedonia: foto dalla piscina

PISCINe 

"Vietato annoiarsi" a Bedonia Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ferragosto di una volta: Parma deserta nel 1988

TG PARMA

Come eravamo: Parma deserta nel Ferragosto del 1988 Video

2commenti

Lealtrenotizie

Barcellona colpita dall'Isis, la testimonianza di una parmigiana

tg parma

Barcellona colpita dall'Isis, la testimonianza di una parmigiana Video

carabinieri

Arrestate tre rom: così fecero bottino al Famila di Salso Il video

4commenti

via bixio

Entra di notte al bar e fa bottino: arrestato grazie a un passante

PASIMAFI

Scandalo sanità, no alla libertà per Fanelli

1commento

fontevivo/noceto

Guasto a una condotta: Bianconese e Ponte Taro senz'acqua

Elisoccorso

Ora gli «angeli» dell'emergenza volano anche di notte

tg parma

Ricordato il sacrificio di Charlie Alfa Video

BORGOTARO

Diawara forse ucciso da un malore?

Università

Preso lo scassinatore seriale dell'ateneo

tg parma

Parma, Germoni: "Ottimo ritiro, devo conquistarmi il posto" Video

Lavori in corso

Tutti i cantieri nelle strade della città

2commenti

Sissa

Moto, i centauri disabili tornano in sella grazie a Pattini

gazzareporter

"Via Liani, cartoline da un giorno normale (tra i rifiuti)"

EMERGENZA

Numerosi incendi lungo la ferrovia fra Sanguinaro e Parma: chieste squadre da Reggio e Modena Foto

La circolazione dei treni è ripresa alle 17,45

Violinista

Borissova, una bulgara «parmigiana»

Calcio

Serie A al via: i pronostici di Perrone

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Che cosa resta dei nostri amori

di Michele Brambilla

2commenti

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

ITALIA/MONDO

barcellona

Nuovo attacco con un'auto a Cambrils: uccisi cinque kamikaze. "Tre italiani feriti"

barcellona

Furgone sulla folla: almeno 13 morti e 80 feriti. C'è un terzo arresto

3commenti

SPORT

Incidenti stradali

Ritirata patente al calciatore Kabashi

Calciomercato

Telenovela Kalinic, l'ultima puntata è incredibile

SOCIETA'

MINISTERO

Niente nido e scuola dell'infanzia per i bimbi non vaccinati

2commenti

CANADA

Perde l’anello nell’orto: lo ritrova 13 anni dopo... intorno a una carota

1commento

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti