15°

29°

Saperi e Sapori

Cicheti e n'ombra de vin

Cicheti e n'ombra de vin
Ricevi gratis le news
0

Andrea Grignaffini

La storia del finger food è tanto recente quanto travolgente. Basta un tocco esotico (in primis anglosassone) e il successo è assicurato. Eppure la storia del cibo da spizzicare con le mani è anche storia italiana, solo apparentemente con minor appeal. Pensiamo a Venezia e i suoi cicheti: spuntini da mangiare in un sol boccone magari accompagnandoli con la classica «ombra» (i venditori di vino seguivano l’ombra del campanile per preservarlo dal sole), il consueto vino locale. L’usanza dei cicheti è di antichissima tradizione. Già nel 1400 la città era un fiorire di commercio e di benessere e pertanto meta di personaggi eterogenei, fra i quali anche validi cuochi provenienti da altre città che trovavano lavoro nei vari bàcari disseminati fra le calli iniziando così a proporre stuzzichini di vario genere da gustare tra una contrattazione e l’altra. Usanza questa che è stata tramandata fino ai giorni nostri tanto che oggi le proposte dei cicheti sono migliorate nel principio della qualità, della quantità e della varietà, ma si tratta sempre di piccolissime porzioni da gustare già da metà mattinata fino a tarda notte, sempre accompagnati da un buon bicchiere di vino o dal classico Spritz. Naturalmente i cicheti si possono assaporare anche in locali moderni e di tendenza, ma esistono ancora i classici bàcari riscoperti anche dai turisti al di fuori dei consueti percorsi più battuti, come le calli meno frequentate dove in una cornice di finto locale malandato gestito da giovani, intraprendenti conduttori, servono questi stuzzicanti appetizer. I bàcari, il cui nome deriva da Bacco, un tempo erano le osterie e le taverne dove il viandante si fermava per un semplice spuntino e un bicchiere di vino locale. Tornando ai cicheti, il cui termine deriva dal latino «ciccus» ovvero piccola quantità, sono micro-porzioni sfiziose a base di verdura, carne, pesce, anzi piccolissime come una sola oliva, un uovo, un’acciughina, il tutto presentato su fettine di pane, di polenta abbrustolita e, particolare non trascurabile, molto gustose, fresche, saporite, come i nervetti con cipolla, i fagioli in umido, le frittatine con verdure come il radicchio di Treviso, i crostini con funghi, le polpette di alici fritte. Ma non dimentichiamoci che siamo in laguna e quindi, non potrebbe essere altrimenti, molti cicheti sono a base di pesce, dal più conosciuto pesce azzurro ai più sofisticati cannolicchi, ostriche, calamaretti e via dicendo tutti cucinati da mani esperte. Infiniti sono i cicheti tipici della tradizione: I mesi vovi (mezze uova sode), Il Bacalà mantecato sui crostini, Le Canoce (cicale di mare), Le Capesante gratinate, Le sepoine (piccole seppie arrostite), La Spienza (milza alla veneziana) e molte altre. Da non perdere gli «scartossi de pese frito», i tipici cartocci di pesce fritto profumato e fumante da passeggio, serviti anche nelle vecchie osterie. Allora non resta che andare a fare una gita a Venezia e fra le tante cose belle da vedere fare un giro turistico fra i più noti e ultimi bàcari della laguna per il piacere di scoprire la Venezia meno turistica ma piene di storia e seguire i veneziani che in tarda mattinata o in serata vanno per ombre e per i cicheti più invitanti.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Hydro jet

estate

Fa il "figo" con l'hydrojet, ma finisce male

1commento

Magiafuoco/2

monchio

Se in Appennino arriva Mangiafuoco Video

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

il caso

L'estate pazza di social, vip, bufale e gaffe "razziste"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria dl’Andrea

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Ladri nel cortile della ditta: se ne vanno con un furgone "firmato"

furti

Ladri nel cortile della ditta: se ne vanno con un furgone "firmato"

INCHIESTA

Stu Pasubio, indagine chiusa. Ecco le accuse della Procura

6commenti

rapina

Piazza Garibaldi, ore 21: rapina con il coltello

2commenti

Tragedia

Cade in montagna, muore l'urologo Poletti

1commento

tg parma

Parma, Matri ad un passo: sì del giocatore, oggi nuovo incontro Video

corte godi

Furgone in fiamme: e l'incendio rischia di estendersi ai balloni

Furti

Due assalti in dieci giorni alla scuola Sanvitale

TRA FEDE E ARTE

Viaggio inedito nel Duomo «invisibile» Foto

tragedia

Barca prende fuoco e affonda nel Po, 65enne muore annegato Video

La vittima, Marco Padovani, era di Trecasali

Il racconto dagli Usa

I parmigiani cacciatori di eclissi

Fidenza

Basket, Azzoni: «Saremo la Fulgor per Fidenza»

Impresa

Greta, un bronzo che vale come un oro

Felegara

E' morta Gianna, la regina dei tortelli

gazzareporter

Via Langhirano, la razzia "chirurgica" degli specchietti retrovisori Foto

10commenti

calcio

Il Parma supera i 7mila abbonamenti e "corteggia" Matri

2commenti

Novità

Il caffè? Lo pago con la carta

22commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

Colpito il simbolo della gioia di vivere

di Paolo Ferrandi

1commento

ITALIA/MONDO

Monterosso

Ventenne muore cadendo da un muraglione alle Cinque Terre

istruzione

Fedeli: "Favorevole a portare la scuola dell'obbligo a 18 anni"

SPORT

motori

La Ferrari rinnova il contratto con Raikkonen

ciclismo

Impresa di Nibali alla Vuelta. Ora Froome è in rosso

SOCIETA'

il caso

Anziano accusato di pedofilia. E il paese si spacca

Usa

Quando la "diva" Luna oscura totalmente il sole  Foto

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti