Saperi e Sapori

Cicheti e n'ombra de vin

Cicheti e n'ombra de vin
Ricevi gratis le news
0

Andrea Grignaffini

La storia del finger food è tanto recente quanto travolgente. Basta un tocco esotico (in primis anglosassone) e il successo è assicurato. Eppure la storia del cibo da spizzicare con le mani è anche storia italiana, solo apparentemente con minor appeal. Pensiamo a Venezia e i suoi cicheti: spuntini da mangiare in un sol boccone magari accompagnandoli con la classica «ombra» (i venditori di vino seguivano l’ombra del campanile per preservarlo dal sole), il consueto vino locale. L’usanza dei cicheti è di antichissima tradizione. Già nel 1400 la città era un fiorire di commercio e di benessere e pertanto meta di personaggi eterogenei, fra i quali anche validi cuochi provenienti da altre città che trovavano lavoro nei vari bàcari disseminati fra le calli iniziando così a proporre stuzzichini di vario genere da gustare tra una contrattazione e l’altra. Usanza questa che è stata tramandata fino ai giorni nostri tanto che oggi le proposte dei cicheti sono migliorate nel principio della qualità, della quantità e della varietà, ma si tratta sempre di piccolissime porzioni da gustare già da metà mattinata fino a tarda notte, sempre accompagnati da un buon bicchiere di vino o dal classico Spritz. Naturalmente i cicheti si possono assaporare anche in locali moderni e di tendenza, ma esistono ancora i classici bàcari riscoperti anche dai turisti al di fuori dei consueti percorsi più battuti, come le calli meno frequentate dove in una cornice di finto locale malandato gestito da giovani, intraprendenti conduttori, servono questi stuzzicanti appetizer. I bàcari, il cui nome deriva da Bacco, un tempo erano le osterie e le taverne dove il viandante si fermava per un semplice spuntino e un bicchiere di vino locale. Tornando ai cicheti, il cui termine deriva dal latino «ciccus» ovvero piccola quantità, sono micro-porzioni sfiziose a base di verdura, carne, pesce, anzi piccolissime come una sola oliva, un uovo, un’acciughina, il tutto presentato su fettine di pane, di polenta abbrustolita e, particolare non trascurabile, molto gustose, fresche, saporite, come i nervetti con cipolla, i fagioli in umido, le frittatine con verdure come il radicchio di Treviso, i crostini con funghi, le polpette di alici fritte. Ma non dimentichiamoci che siamo in laguna e quindi, non potrebbe essere altrimenti, molti cicheti sono a base di pesce, dal più conosciuto pesce azzurro ai più sofisticati cannolicchi, ostriche, calamaretti e via dicendo tutti cucinati da mani esperte. Infiniti sono i cicheti tipici della tradizione: I mesi vovi (mezze uova sode), Il Bacalà mantecato sui crostini, Le Canoce (cicale di mare), Le Capesante gratinate, Le sepoine (piccole seppie arrostite), La Spienza (milza alla veneziana) e molte altre. Da non perdere gli «scartossi de pese frito», i tipici cartocci di pesce fritto profumato e fumante da passeggio, serviti anche nelle vecchie osterie. Allora non resta che andare a fare una gita a Venezia e fra le tante cose belle da vedere fare un giro turistico fra i più noti e ultimi bàcari della laguna per il piacere di scoprire la Venezia meno turistica ma piene di storia e seguire i veneziani che in tarda mattinata o in serata vanno per ombre e per i cicheti più invitanti.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

Intervista

Fiorella Mannoia: «Sto dalla parte delle donne»

2commenti

Leonessa Kira abbraccia il suo salvatore

animali

La leonessa rivede l'uomo che l'ha salvata

1commento

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Fidenza

Elena Novaresi: una carriera partita da «Amici»

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

ASTRI

Scopri il tuo oroscopo 2018 con Gazzafun

Lealtrenotizie

Piene,la situazione migliora. In serata riapre il ponte di Sorbolo

parmense

Piene, la situazione migliora. In serata riapre il ponte di Sorbolo

emergenza

Colorno, una decina di evacuati e danni alla Reggia. Piazza e garage allagati Video 1-2 - Le foto

Sommerso anche il cortile della Reggia

1commento

maltempo

Strade provinciali, "emergenza finita in montagna". Continuano le segnalazioni di black-out

I danni del vento al campeggio di Rigoso Video

1commento

piena

Ecco com'è ridotta Lentigione: il video dall'elicottero

tg parma

Colorno sott'acqua, i cittadini: "Non si poteva evitare?" Video

1commento

piena

Viarolo, auto in balia delle acque. Escluse persone all'interno

incidente

17enne investito sulla tangenziale a Sanguigna: è in Rianimazione

1commento

ospedale

A casa dopo 57 giorni il 15enne in arresto cardiaco salvato al Maggiore

3commenti

copermio

Salvataggio in gommone di tre persone e un cane bloccati in un capannone Video

STORIA

Parma, le alluvioni e le piene del Novecento

L'evento più drammatico e disastroso resta lo straripamento del Po nel 1951

piena

Il sindaco di Sorbolo: "I cittadini non si mettano in pericolo: via dagli argini" Video

IL CASO

Via Cavour, 17enne aggredito e rapinato dal «branco»

7commenti

Brumotti

Arriva "Striscia la Notizia", fuggi fuggi di pusher in Pilotta e a San Leonardo Le foto

28commenti

Salsomaggiore

Maltempo, auto imprigionata con a bordo tre bimbi

TRASPORTI

Tep, revocato lo sciopero del 14 dicembre

AVEVA 46 ANNI

Fidenza, stazione più triste senza Luca, il suo giornalaio

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I bitcoin spiegati a tutti. Ecco perché sono da maneggiare con cura

di Aldo Tagliaferro

PARMA

Autovelox e autodetector: ecco dove saranno  

1commento

ITALIA/MONDO

lutto

Addio a Everardo Dalla Noce: da "Tutto il calcio minuto per minuto" alla Borsa

luzzara/suzzara

Ha ucciso i due figli e tentato il suicidio: le condizioni migliorano

SPORT

parma 1913

Giorgino e Coly, risoluzione consensuale del contratto Video: il gol nel derby

4commenti

Sport USA

NBA, altro infortunio per Gallinari

SOCIETA'

social

Esondazioni e black-out: è derby di solidarietà tra Parma e Reggio

Aveva 104 anni

Erminio Sani, l'ultimo maggiordomo

MOTORI

VOLKSWAGEN

La Polo? Con 200 Cv diventa GTI Fotogallery

MOTO

Prova Kawasaki Z900RS