Il vino

I vini dedicati al frate venuto da lontano

0


San Colombano al Lambro è un’enclave di Milano in provincia di Lodi e anche l’unica denominazione vinicola meneghina. Insomma la Milano da bere è relegata in un bel comune della pianura padana bagnato dal fiume Lambro la cui storia risale agli albori dell’anno mille con la costruzione del castello, già feudo monastico insediatosi per opera di un abate irlandese, Colombano, missionario e combattente che transitando attraverso le pianure paludose lombarde fondò l’Abbazia di San Colombano.
Nei secoli a seguire molti furono gli invasori e i contendenti di questo territorio spesso in bilico tra i Lodigiani e i Milanesi nelle diatribe interne delle Signorie. Successivamente, il monastero fu insediato dai monaci certosini che avevano la loro casa madre presso la Certosa di Pavia e che apportarono molti benefici su tutto il territorio mediante bonifiche delle acque, innovazioni agricole e abbellimento del castello.
La storia continua con l’occupazione di San Colombano dai veneziani, austriaci, francesi, spagnoli che cambiarono volto al paese con nuove costruzioni e migliorie strutturali. Nell’anno 1992 Lodi fu decretata capoluogo di provincia ma San Colombano preferì rimanere un’enclave milanese.
VITIGNI DALLA FRANCIA
E LUNGIMIRANZA IRLANDESE
Una storia antica
Rituffiamoci nella storia e torniamo al frate missionario irlandese che oltre a fondare il feudo monastico (nel 600) insegnò agli abitanti la coltura della vite, avendo scoperto l’idoneità del terreno collinare per impiantare vigneti e introducendo dalla Francia alcune tipologie di vitigni chiamati ancor oggi con il suo nome. Da allora la coltura della vite non fu più abbandonata, anzi nel tempo è talmente migliorata da diventare tramite il Consorzio Volontari Vini di San Colombano, l’unica D.O.C. delle province di Lodi e Milano. Le uve per la D.O.C. devono provenire esclusivamente dall’area collinare dei paesi limitrofi e dai vitigni di croatina, barbera e uva rara. I produttori hanno omaggiato il loro santo Patrono etichettando le loro bottiglie con l’effige di San Colombano in segno di gratitudine verso il fondatore della loro prima viticoltura.
Di assoluto riferimento non solo della denominazione ma anche della regione (attendete e vedrete) sono i Poderi di San Pietro. La parte vitata comprende una superficie di circa 70 ettari, in zona collinare nelle località Trianon e Valbissera, sede dell’omonimo monastero, confinanti tra le provincie di Pavia, Lodi e Milano. La cantina dispone di una superficie di 6000 metri quadrati, un tempo sede dell’ex Consorzio Agrario della Provincia di Milano. Ma quello che ci interessa sono i vini, a fronte di un investimento davvero incredibile per una zona del genere: lo si comprende, a mo’ di esempio, dal taglio bordolese Trianon (cabernet sauvignon 60% e Merlot per il rimanente) che, anche scelto volutamente in un’annata calda e potente come quella ormai famosa del 2003, appalesa una finezza e una setosità davvero intriganti. Nel frattempo sta sbarcando in azienda un enologo che è una star…
LE VALUTAZIONI DELLE GUIDE
PER LA CANTINA CALZETTI
Un successo meritato
Errata corrige a proposito della classifica dei vini della provincia di Parma a favore di Calzetti. I vini e i voti relativi all’azienda sono i seguenti: Dolce del Bosco (84), Rosso Campo delle Lepri 06 (82), Malvasia Dolce 07 (80), Rosso Conventino Frizzante 07 (80), Malvasia Conventino 07 (78), Sauvignon Frizzante 07 (78). Un premio meritato a un’azienda che da lustri ci emoziona con una lavorazione della Malvasia davvero personale e suggestiva, per non dire del sullodato Dolce del Bosco che ha il solo neo di uscire una vendemmia ogni due.

 


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Mirante è il nuovo amore di Ludovica Valli?

Ex tronista

Mirante è il nuovo amore di Ludovica Valli?

"Butterfly", questa volta è un trionfo

Una scena della "Madama Butterfly" andata in scena ieri alla Scala

La Scala

"Butterfly", questa volta è un trionfo

Il Taro Taro  story al Marisol

Pgn

Il Taro Taro story al Marisol Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Crescono le truffe agli anziani

Emergenza

Crescono le truffe agli anziani

Ospedale

Borghi: «Giusto razionalizzare i reparti»

LEGA PRO

Oggi Sudtirol-Parma

Sala Baganza

Un cinquantesimo nel segno dell'altruismo

Sicurezza

Diciassette nuovi «occhi» a Noceto

Carabinieri

Con Rey il labrador «a caccia» di droga

Lutto

Tina Varani, una vita per la famiglia

Luminarie

Casa: spesi 125 mila euro

allarme

Sterpaglie in fiamme, rogo a Ponte Italia

Attorno alle 22

SQUADRA MOBILE

Presi due spacciatori con la pistola

4commenti

Ospedale

Reparti soppressi, allarme al Maggiore

Sono cinque le strutture coinvolte: semeiotica, ortopedia, centro cefalee e due chirurgie. E arriva la replica dell'Ospedale

4commenti

Polizia municipale

Controlli a San Leonardo: 22 multe ad automobilisti, 2 a ciclisti non in regola

Controlli anche sui veicoli: fermate 2 auto senza assicurazione e 5 senza revisione

8commenti

Anteprima Gazzetta

Truffe, ecco come difendersi Video

Un'inchiesta di due pagine sulle truffe più frequenti

Guardia di Finanza

Incassa poco ma solo per il fisco: sequestrati beni a un evasore "seriale" di Sorbolo

3commenti

Parma Calcio

Il ds Faggiano si presenta: "Voglio un rapporto vero con la squadra" Video

1commento

Calcio

LegaPro: pari del Pordenone, Venezia primo

Guarda i risultati delle partite e la classifica aggiornata

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

13commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

ITALIA/MONDO

Governo

Renzi si è dimesso

PIACENZA

Sequestrate ville e auto a due famiglie rom

SOCIETA'

GIORNALISMO

Gramellini passa dalla Stampa al Corriere

dialetto

"Io parlo parmigiano" lancia un Lunäri... da Ufo Video

SPORT

Colombia

Disastro Chapecoense: primi arresti

promozione

Il Fidenza chiama Massimo Barbuti in panchina

CURIOSITA'  

Gazzareporter

Lavori in corso sul marciapiedi di viale Mariotti

Tg Parma

A Fidenza la pista di pattinaggio su ghiaccio più grande della provincia Video