-2°

Il piatto forte

La serenità si conquista con un piatto di lenticchie

La serenità si conquista con un piatto di lenticchie
Ricevi gratis le news
0


Erano l’alternativa, appena tollerata, agli odiati spinaci, quelli che bisognava mangiare perché «li mangia anche Braccio di ferro...» Ma lui era un venduto alla cucina delle cose che fanno bene e quasi mai piacciono ai bambini. Allora, viva le lenticchie che sono anch’esse «piene di ferro e fanno diventar forte» -il gioco, poi, era cercare nel piatto i pezzetti di pancetta abbrustolita o qualche briciola di salsiccia che, col pomodoro, davano gusto a quei piccoli grani appiattiti e bruni dal sapore minerale. La storia della Genesi, dove Esaù cede per un piatto di lenticchie i suoi diritti di primogenitura al fratello Giacobbe, sembrò subito, anche ai bambini del Catechismo, l’imbroglio astuto fatto ad un tonto goloso e il piatto di lenticchie una cosa disprezzabile, da evitare. Ma i Romani dicevano che mangiarle dava «euthumia», una filosofica serenità d’animo, e la fioritura della pianta pareva coincidesse, e forse favorisse, il tempo degli amori. Così, e per la loro conveniente economicità, quei granelli piatti, dalle diverse sfumature di bruno, presero posto, ma non certo predominio, negli usi di cucina, specie tra le classi più umili e contadine nel centro sud d’Italia, dove terreni poveri, meglio se d’origine vulcanica, ne esaltano le qualità organolettiche. Quel posto sulle mense le lenticchie lo hanno occupato da sempre, se è vero che esse sono i legumi più antichi, conosciuti e coltivati già nel 7000 avanti Cristo dagli uomini che abitavano l’odierna Siria. Rapidamente divennero cibo delle popolazioni mediterranee, di Grecia e di Roma: essiccate, si conservano bene, si trasportano agevolmente e basta un po' d’acqua e olio per saziare robusti appetiti. Così, per molti secoli, sfamarono i più umili, finché in tempi moderni, forse per un recupero di quell'«euthumia», furono associate all’idea di ricchezza: tanti soldi quante le lenticchie mangiate. In questo modo, si rovescia l’idea di povertà, divenuta ormai proverbile, legata a quel piatto e una nuova luce illumina anche l’ottusa grulleria di Esaù che si tinge, chissà, d’involontaria preveggenza: chi ne mangerà sarà ricco e nulla sarà più benaugurante che iniziare con esse l’anno nuovo. Con esse e con cotechino o zampone però, ché il piatto dev'esser ricco e saporoso per poter trasmettere quelle caratteristiche a chi se ne ciba. Ma non basta, perché c'è lenticchia e lenticchia: le migliori hanno buccia sottile così che non sia necessario, in commercio le migliori sono secche, metterle in ammollo preventivo. Quelle di colore rosso sono decorticate e perdono un po' del loro sapore; quelle di Castelluccio sono famose, delicate, con buccia sottile; quelle d’Ustica nascono su un terreno fatto di lava sminuzzata e hanno il sapore della terra da cui tutti siamo generati.  Chichibìo

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa

PGN

La laurea di Valentina: ecco chi c'era alla festa Foto

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

capodanno

Fedez in piazza Garibaldi. Ma per non più di 9mila

10commenti

Sanremo: cantanti e titoli delle canzoni in gara

musica

Sanremo 2018: Elio e le Storie tese e Mario Biondi fra i 20 "big"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

VIABILITA'

Corsie «flessibili» per i bus: si può fare di più?

di David Vezzali

Lealtrenotizie

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

IL FIDANZATO

«Giulia, sei stata il mio cielo stellato»

INCIDENTI

Frontale sulla provinciale per Medesano: due feriti, uno è grave

Il dopo alluvione

Colorno, in via Roma sarà un Natale al freddo

dopo l'alluvione

Don Evandro: "A Lentigione la luce ha vinto sulle tenebre: grazie volontari!"

Aveva 52 anni

Addio a Filippo Cavallina

WEEKEND

La domenica ha il sapore dei mercatini. Natalizi, ovviamente L'agenda

calcio

Il Parma s'accontenta

Centro storico

Giardini di San Paolo tra chiusure e rifiuti

1commento

Gara

La grande sfida degli anolini

1commento

MAGGIORE

Ematologia, nuovi laboratori per la ricerca sulle staminali

FIDENZA

Città in lacrime per Andrea Amadè

LUTTO

Busseto ha perso il dolce sorriso di mamma Chiara: aveva 41 anni

tg parma

Furti in due abitazioni a Colorno Video

STADIO TARDINI

I crociati non riescono a trovare il gol: Parma-Cesena 0-0 Foto

Baraye: "Abbiamo provato e fatto di tutto per vincere" (Video) - Scavone: "Dispiace non avere vinto ma in B è importante non perdere (Video) - Grossi: "Ha pesato l'assenza di un vero attaccante" Videocommento

5commenti

viabilità

Incidente in via Mantova sul cavalcavia: disagi al traffico Gallery

incidente

Frontale in via Montanara: due feriti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Odio e insulti sul web: la falsa democrazia

di Patrizia Ginepri

CHICHIBIO

«Trattoria I Du Matt», cucina parmigiana di qualità

di Chichibio

2commenti

ITALIA/MONDO

SPAGNA

Igor non collabora con gli inquirenti. Catturato perché forse era svenuto

FABBRICO

Omicidio nel Reggiano, un arresto: 20enne ucciso per un pettegolezzo

SPORT

Sport Invernali

Kostner regina, Cappellini-Lanotte da brividi

Calciomercato

Ancelotti soffia la panchina a Conte

SOCIETA'

fuori programma

Birre e suggestioni dal coro Maddalene di Revò al Mastiff Video

IL DISCO

Guerre stellari tra solennità e disco music

MOTORI

NOVITA'

Alpine A110 Premiere Edition, risorge un marchio storico

motori

Ford, che Fiesta: ST-Line o Vignale per pensare in grande