21°

35°

Il piatto forte

L'Italia unita? Facciamola a colpi di forchetta

L'Italia unita? Facciamola a colpi di forchetta
0

L’idea che va per la maggiore è che una cucina nazionale italiana non esista, ma che essa sia un insieme molto ricco e variegato di cucine regionali, quando non provinciali, strettamente legate al territorio, ai suoi prodotti spesso eccellenti e sempre di personalità spiccata e con caratteristiche peculiari.
Su quest’orizzonte s’innesta il fascino del ricordo, le lusinghe della memoria: è l’imbattibile cucina della mamma, della nonna, della zia, sono le interminabili discussioni sulla vera ricetta, sul come dev’essere fatta una minestra o una pietanza. La tradizione non si tocca o, al massimo, solo per quel poco che il tempo rende obbligatorio. Per molti il futuro passa da questa strada. Non per Allan Bay e Paola Salvatori che nel loro libro, «La cucina nazionale italiana» (Ponte alle Grazie, pag 759, 39 euro) sostengono che finalmente oggi esiste un «nucleo della cucina italiana» rappresentato dalle 1135 ricette raccolte nel volume. Il percorso comincia in parallelo a quello dell’Unità d’Italia (1861) e alla successiva necessità di «fare gli Italiani» e, più modestamente, la cucina italiana. Non la fece però il «sommo» Artusi, perché la sua Scienza in cucina e l’arte di mangiar bene fu piuttosto una fotografia, la registrazione di realtà regionali in prospettiva tosco-emiliana che, secondo Bay-Salvatori, «fossilizzò la cucina italiana…incapace di una sintesi nazionale più alta».
Per circa un secolo, fino al 1960, la situazione rimase sostanzialmente la stessa, col dominio assoluto delle cucine regionali. Il cambiamento arriva con la modernizzazione dei trasporti e la riduzione dei costi che resero possibile acquistare prodotti una volta lontani. Poi i primi supermercati, gli immigrati «con al seguito i loro prodotti e loro tradizioni», il turismo nazionale, internazionale e i relativi scambi, i libri, le riviste, il boom economico che sconfigge la fame e consente di vedere la cucina in prospettiva d’esplorazione e di ricerca. Quando in Francia, nel 1973, Gault e Millau codificano la Nouvelle cuisine e grandi cuochi (Paul Bocuse su tutti) la realizzano, si vede che molti di quei princìpi (usare prodotti freschi e di stagione, cotture ridotte, poche salse, semplicità di base) erano propri della cucina italiana. I nostri migliori cuochi, a partire da quella base, si confrontarono con la nuova cucina francese, fecero «evolvere la loro cucina in mille rivoli, qualcuno fruttifero, molti sterili, ma intanto ci si muoveva». La cucina italiana si metteva in gioco e oggi «i nostri piatti, interagendo, si sono modificati sempre di più per adattarsi ai nuovi stili di vita». E’ così, secondo Bay-Salvatori, che hanno perso «l’originale connotazione regionale, diventando piatti di tutti, quindi nazionali».Chichibìo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Esplode bomboletta di panna: colpita al petto muore modella blogger

francia

Esplode bomboletta di panna: colpita al petto muore modella blogger

Clooney vende il marchio della sua tequila per un miliardo di dollari

Clooney con la moglie Amal. (foto d'archivio)

Il caso

Clooney vende il marchio della sua tequila per un miliardo di dollari

elefantino che rincorre gli uccelli

natura

L'elefantino che rincorre gli uccelli Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Da Romano», qualità a conduzione famigliare

CHICHIBIO

«Da Romano», qualità a conduzione famigliare

di chichibio

Lealtrenotizie

«La mia casa a un passo dal rogo»

Incendio

«La mia casa a un passo dal rogo»

Piazza Garibaldi

Pizzarotti-Scarpa, incontro/scontro, scintille e...immagini - Gallery (e battute)

VERSO IL VOTO

Sicurezza, rispondono Pizzarotti e Scarpa

paura

Rotatoria strada Argini/via Pastrengo, incidente: code e traffico a rilento

Il caso

Cassano fa sempre discutere

gossip parmigiano

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie Gallery

vandali/ladri

E anche oggi... in via Sidoli Foto

Noceto

Ha un malore mentre guida, esce di strada e muore

TRAVERSETOLO

Operazione mercato pulito: sei ambulanti multati

MAGGIORANZA SPACCATA

Il sindaco di Pellegrino: «Potrei dimettermi»

CONSERVATORIO

Pietro Magnani, alla Camera

MATURITA'

Da Seneca alle ruote quadrate: le scelte degli studenti

weekend

Primo weekend d'estate: ecco le cose da non perdere

il personaggio

Raffaella Bompani da record: è sempre lei la regina dei viaggi

Per il quinto anno consecutivo è la miglior consulente di viaggio italiana

SONDAGGIO

Nel Parma in B preferireste rivedere Cassano o Gilardino? Votate

17commenti

consiglio dei ministri

Sì allo stato di emergenza a Parma e Piacenza per crisi idrica

Pomodoro in difficoltà: preoccupati agricoltori e trasformatori (Leggi)

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Maturità, temi lontani dalla realtà della scuola

di Stefano Pileri

ITALIA/MONDO

sanità

Bimbo di 6 anni muore per le complicanze del morbillo

teramo

Dottoressa accoltellata a morte: il presunto killer si è ucciso

SOCIETA'

GUSTO

I tortelli diversi: ecco le ricette

1commento

la ricetta

La ricéta p'r i tordéj d'arbètta in djalètt Pramzàn

SPORT

calcio

Rivoluzione: la U20 cinese giocherà la serie D tedesca

tg parma

Il Parma in ritiro a Pinzolo dal 20 luglio al 3 agosto Video

MOTORI

SERIE SPECIALE

695 Rivale Abarth: lo scorpione sullo yacht...

novità

Volkswagen Arteon, salutate l'ammiraglia