22°

Il piatto forte

La «lampada magica» della Belle Epoque

La «lampada magica» della Belle Epoque
Ricevi gratis le news
0

Un’evocazione del mondo elegante e raffinato dell’hotellerie liberty: la cucina alla lampada. Quando ancora i maitre avevano un compito, quello di essere una sorta di braccio elegantemente armato del cuoco direttamente in sala. Un’arte che si sublimava proprio nel flambare. Un vocabolo che deriva dal francese flamber (infiammare, dare fuoco) un termine che si riferisce a una metodologia di cucinare i piatti direttamente al tavolo, davanti ai commensali, mediante l’ausilio di un’apposita lampada, un fornellino alimentato ad alcol o a gas. Un rituale questo che sa di magia per la capacità del mâitre di esibire le sue doti artistiche e di alchimia per l’effetto che ne risulta. Questa preparazione così spettacolare e scoppiettante era molto in uso nei lussuosi locali  all’epoca della Bella Époque dove anche una semplice preparazione flambata dava luogo a un’atmosfera di grande fascino.
Lo testimonia un aneddoto: alla fine dell’Ottocento, il principe di Galles, diventato poi  Enrico VII, trovandosi con una bellissima donna a Montecarlo si recò al Cafè de Paris chiedendo qualcosa di speciale e lo chef Henry Charpentier, anche se la cucina era già chiusa, risolse il problema preparando con la lampada posta sul carrello accanto al tavolo del principesco ospite, delle semplici crêpes di grande effetto scenografico e di deliziosa bontà e leggerezza. Il principe onorato da una così fantasiosa preparazione le chiamò crêpes suzette in omaggio alla sua bella amica. Ovviamente si parla di preparazioni culinarie di un certo rilievo da eseguire con cura e oculatezza nelle quali il cosiddetto «tour des mains» gioca un ruolo fondamentale: il concetto che sta alla base è quello di bagnare con uno spirito una vivanda già calda che al contatto con la base alcolica sprigionerà una fiammata per distruggere l’alcol esaltandone solo l’aroma. Occorre pertanto una certa attenzione per non esagerare nel fiammeggiare che potrebbe rilasciare uno sgradevole sentore di bruciato. L’effetto flamber si ottiene inclinando la padella verso l’esterno, irrorare sulla vivanda la componente alcolica, allontanare la padella dal fuoco fino ad esaurimento della fiammata, il tutto deve essere fatto mantenendosi a giusta distanza dal fuoco per evitare spiacevoli incidenti. Ormai sono rari i casi in cui ci si possa imbattere in un virtuoso della lampada. Da segnalare però che ad Ameglia alla Locanda dell’Angelo, il figlio proprio di Angelo Paracucchi, mai troppo compianto cuoco di primissimo rango e grande artista della lampada, ancora oggi tramite il suo bravo mâitre si
sbizzarrisce in curatissime preparazione alla fiamma come gli spaghetti ai frutti di mare o la frutta flambata.  Andrea Grignaffini

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Gomorra 3 la serie debutta in anteprima in sala

serie tv

Gomorra 3: la serie debutta in anteprima in sala

La Gregoraci a Ranzano

gazza...gossip

La Gregoraci a Ranzano

2commenti

Salute: Lady Gaga rinvia la data milanese del 26 settembre (e il tour)

Spettacolo

Salute: Lady Gaga rinvia la data milanese del 26 settembre (e il tour)

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Artaj", osteria moderna all'insegna della tradizione

IL RISTORANTE

"Artaj", osteria moderna all'insegna della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Dipendenti Iren minacciati con la pistola

Via Paradigna

Dipendenti Iren minacciati con la pistola

5commenti

Criminalità

Via Traversetolo, porta di un bar sfondata con un tombino

Calcio

Per il Parma un altro ko

7commenti

OPERAZIONE

Patrimoni nascosti all'estero, domani gli interrogatori

san leonardo

Vivono coi figli tra topi e rifiuti

8commenti

Lutto

Addio a Giordana Pagliari, un'istituzione del teatro dialettale

1commento

Il caso

Neviano, guerra ai «furbetti» dei rifiuti

Scuola

Al Rasori inaugurate le aule dei ragazzi del Bocchialini

Fidenza

Addio a Orlandelli, il «Mariner»

via carducci

Tre dipendenti della pizzeria Orfeo minacciati col coltello e rapinati Il video

39commenti

dopo Parma-Empoli

Lucarelli: "Tante ingenuità, ma puniti oltre misura" Video

1commento

TARDINI

Terzo stop di fila, Parma ko anche con l'Empoli

Nocciolini si fa parare un rigore. La "rivoluzione" di D'Aversa non basta

5commenti

IL VIDEOCOMMENTO

Grossi: "Castigati da Caputo, inseguito a lungo dal Parma"

1commento

tg parma

Furgone come ariete: spaccata alla Moto Ducati di Pilastrello

2commenti

tamponamento

Incidente in Tangenziale Nord (via Venezia): in due al Ps Foto

nella notte

Incidente, schianto contro un traliccio in via Langhirano

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Migranti e tensioni, i fronti parmigiani

di Francesco Bandini

5commenti

EDITORIALE

Il telefonino in classe e il cervello a casa

di Patrizia Ginepri

9commenti

ITALIA/MONDO

montecchio

La stalker dell'ufficio accanto: denuncia e divieto di avvicinarsi all'ex amante

boretto

Si schianta al limite del coma etilico, denunciato. E rischia multa fino a 10mila euro

SPORT

calcio

Cori sulla sua virilità a Lukaku, tifosi dello United accusati di razzismo

MotoGp

Vale torna in pista a Misano. Il padre: "Ottimista per Aragon"

SOCIETA'

lite a seattle

Svastica al braccio: steso con un pugno da un afroamericano

la storia

Quei 50 antifascisti parmensi nella guerra di Spagna Foto

MOTORI

IL DEBUTTO

Nuova Suzuki Swift, nel weekend il porte aperte

MULTISPAZIO

Dacia Dokker Pick-Up: chi non lavora...