10°

22°

Il vino

Baldo Cappellano il Barolo nel cuore

Baldo Cappellano il Barolo nel cuore
Ricevi gratis le news
0

Ci sono uomini predestinati già nel nome: è il caso di Teobaldo Cappellano, Baldo per gli amici, anzi per tutti, e un cognome che sa tanto di clero o giù di lì. Anche se poi non c’entra nulla se non nel fatto che speriamo che tutto ciò sia un viatico ultraterreno per un uno dalla schiena dritta e dal cuore pulito.
Baldo, infatti, ci ha lasciato e con lui se ne va davvero un altro pezzo di quella Langa che con personaggi come Baldo è diventata un mito. Una storia che parte ancor prima di lui a Serralunga: qui nacque Giuseppe Cappellano farmacista e storico inventore della formula del Barolo Chinato e dove Piazza Maria Cappellano ricorda la giovane figlia del farmacista deceduta per la febbre spagnola.
Ma Baldo sebbene langhese, nasce in Eritrea dove il bisnonno si era recato alla ricerca di un vitigno resistente alla filossera e dove il papà Augusto con spirito imprenditoriale era riuscito a produrre vino con datteri, karkadé, fichi d’india e fondando una sua azienda vitivinicola: la UVE, Unione Vitivinicola Eritrea.
Il procedimento per ottenere il vino, consisteva nella reidratazione e fermentazione dell’uva passita proveniente da Candia, Cipro e Yemen recuperando anche l’acqua proveniente da un lago, permettendo così di rifornirsi in proprio di energia elettrica. Ma il giovane Baldo, vuoi per le lotte intestine che insanguinarono negli anni Sessanta quella terra, vuoi per il forte richiamo della terra avita paterna, nonostante il legame ancestrale con l’Eritrea, patria d’origine materna, torna a Serralunga d’Alba.
Il sogno di Baldo è la produzione di Barolo, ma non un Barolo qualsiasi, il migliore da riservare a pochi eletti che veramente possono stimare e apprezzarne la qualità.
Carattere forte e volitivo, pensatore libero e curioso polemista, battagliero e anticonformista diventa imprenditore vinicolo insieme al fratello Giovanni cercando nel progresso e nel futuro la matrice delle più consolidate tradizioni e le radici di un passato ancorato a un vino unico nel suo genere, il Barolo Cappellano.
 

UNA FILOSOFIA «BIO» IN ANTICIPO SUI TEMPI
La grande cura dei dettagli
Così in questo suo percorso assolutamente artigianale si dà delle regole, un codice interno, una filosofia «bio» che parte dalla vigna non diserbando gli interfilari con disseccanti, a fare trattamenti sui filari solo con verderame e zolfo, a concimare la vigna con le vinacce esauste, a non usare lieviti selezionati, a non filtrare i vini. Tutto ciò in controtendenza alle nuove tecniche sia in vigna sia in cantina dove il fare quantità spesso, anche se magari non volentieri, è a discapito della qualità.
Così il suo Barolo Otin Fiorin Pié franco, ricavato da una vigna allevata a Guyot sulla collina di Gabutti, lunga fermentazione, affinamento in botti di Slavonia per tre-quattro anni, è una sorta di paradigma del Barolo di carattere e di personalità, sostenuto da una ampia struttura tannica e da una trama fitta ma inaspettatamente serica, che lo rende morbido, vellutato, come pochi altri.
Ma non si può non ricordare ancora una volta il suo Barolo Chinato, la cui ricetta segreta fu inventata dal sullodato trisavolo, ancor oggi il migliore in assoluto sul mercato. Nella tradizione piemontese si affranca successivamente, all’originaria connotazione medicamentosa, quella più squisitamente conviviale, che vede sempre più protagonisti i produttori di Barolo in luogo dei farmacisti.
Un personaggio sui generis Baldo Cappellano capace di dichiarare apertamente di non voler essere punteggiato nelle guide eppure di essere idolatrato da tanti scrittori di vino. Un uomo che dichiarava orgogliosamente che «a tempo perso faceva anche il vignaiolo».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Weinstein: Lory del Santo, osceno denunciare dopo vent'anni

Hollywood

Lory del Santo: "Weinstein, osceno denunciarlo dopo vent'anni"

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

55 offerte di lavoro

LAVORO

55 nuove offerte

Lealtrenotizie

Via libera della Giunta al progetto esecutivo di valorizzazione e recupero del limite Nord-Est del Parco Ducale. Sarà demolito il muro su viale Piacenza. Stanziati 1.281.000 euro

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

2commenti

Regione

Bagarre sulla chiusura dei punti nascita

1commento

Anteprima Gazzetta

Intervista all'avvocato parmigiano che sparò ai ladri

carabinieri

Colpo in villa sventato a Langhirano grazie ad un vicino: ladri in fuga

SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato, i tifosi: "Tattica da rivedere"

Nel mirino soprattutto lo staff tecnico (da rivedere per il 66% dei tifosi che hanno risposto al sondaggio)

trasporto pubblico

Il Tar annulla gara vinta da Busitalia. Rizzi: "Ricorso, investimenti bloccati" Video

ricoverato al Maggiore

Montecchio: malore mentre fa ginnastica, grave 15enne Video

DUPLICE OMICIDIO

Solomon lascia il carcere. Il consulente del pm: «Folle e socialmente pericoloso»

6commenti

SALUTE

Dire addio ai malanni di stagione seguendo semplici suggerimenti

Blitz

Controlli affitti: arrestato un 41enne

1commento

tg parma

Cassa di espansione sul Baganza: il progetto Video

Via Trento

La rivolta dei residenti contro l'open shop

10commenti

inquinamento

Bollino rosso al nord, 24 città "fuorilegge" per smog. Anche Parma

Legambiente, Torino maglia nera. E a Milano prime misure traffico

4commenti

Monticelli

Obbligo di firma, ma scappa con scooter rubato

1commento

La storia

«I miei 41 anni da medico tra i monti del Nevianese»

3commenti

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: è Willy l'ottavo finalista

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Austria, il populismo alla prova del governo

di Paolo Ferrandi

SCUOLA

Aimi: «Non usare i voti come punizioni»

ITALIA/MONDO

LAMPEDUSA

Donna denuncia: tentata violenza da parte di 5 migranti

2commenti

giallo

Ritrovata Dafne Di Scipio, la ventenne scomparsa a Varese

SPORT

serie b

Parma-Pescara: le pagelle dei crociati in dialetto

Calcio

Spareggi Mondiali: Italia con la Svezia

SOCIETA'

USA

California, cane-eroe resta col gregge, lo salva dal fuoco

1commento

Ateneo

Dall'Università di Parma arriva l'auto elettrica da competizione

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»