Il piatto forte

«Pazienza e tanta passione. E una H portafortuna»

«Pazienza e tanta passione. E una H portafortuna»
0

Chichibìo
All’inizio della storia, quando lei e Ivan abbandonarono i rispettivi lavori e aprirono l’«Hosteria», Barbara Aimi stava in disparte. Stava in cucina, a preparare i suoi piatti, a migliorarli, arricchirli - e a quelli, nel tempo, resterà sempre sostanzialmente fedele. Ivan invece imperversava in sala: coinvolgente e bravissimo, generoso e attento. Le cose, anche nella nuova «Hosteria» (sempre con l’acca: porta fortuna e non si tocca), sono sostanzialmente rimaste uguali, ma tutti si sono accorti che senza di lei il locale non sarebbe stato lo stesso e che gran parte del fascino e della piacevolezza del luogo sono dovuti alla sobria eleganza informale, alla pulizia decisa e saporosa dei piatti, insomma a quell'anima femminile che impregna l’osteria e che il ruspante Ivan, coi suoi vini e i suoi salumi, fa ancor più risaltare. Dunque qui non è un caso se «osteria», con o senza acca, è nome di genere femminile.
Oggi Barbara è elegantissima, sorridente: si scusa se non ha la giacca da cuoca, ma più tardi ha un impegno a Busseto e di certo sapeva della presenza del fotografo. «Lavoravo -  comincia -  come infermiera in cardiochirurgia all’Ospedale di Parma quando, all’ultimo minuto, colei che doveva fare la cuoca nel locale che Ivan voleva aprire s'è ritirata: mi sono rimboccata le maniche e ho cominciato. Come, non lo so: era appena nata la nostra bambina e il destino mi prese la mano. Un’amica piacentina è venuta ad insegnarmi le cose fondamentali: la pasta, i ripieni, gli stracotti, perché io facevo solo bistecca e pastasciutta. Mi sono entusiasmata, ho conosciuto bravi colleghi e mi sono lasciata trascinare. Ivan è stato uno stimolo costante: ha un gran palato ed è molto severo, così ho potuto continuamente mettere a punto e migliorare. In cucina però decido io, Ivan consiglia. Siamo rimasti fedeli al menu di allora: ai tortelli intrecciati con vari ripieni secondo stagione, ai pisarei e fasò, poi l’orzotto con salsiccia e rosmarino, le lasagne, gli stracotti, l’anatra. Il tosone fritto, che è ormai una nostra bandiera, sapevo appena cos'era: chiesi a mio padre se era vero che si poteva friggere e lui, prendendomi in giro, disse di sì. Così ho provato, prima col grasso pesto ed era una schifezza, poi con la pancetta ed era gustoso: ora lo chiedono sempre tutti. Sono ormai 18 anni che siamo qui ed ho capito che quel che conta è l’amore per il lavoro: se ci metti passione il piatto viene bene, se ci metti disinteresse sarà senz'altro una delusione. Per me questo è decisivo. Quando ho voglia di fare o di provare qualcosa viene sempre bene; se la rifaccio, magari per routine, non funziona. E’ così per ogni cosa, ma soprattutto in cucina, dove bisogna avere pazienza e dedizione, perché nessuno ha la bacchetta magica».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

Gossip Sportivo

Raffaella Fico: "Sposerò Moggi"

La viadanese Gaia in finale a X Factor

talento

La viadanese Gaia in finale a X Factor

Miriam Leone valletta a Sanremo

verso il festival

Miriam Leone valletta a Sanremo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ristoranti - La Zagara

CHICHIBIO

Ristoranti - La Zagara: cucina, pizza e dolci di qualità

di Chichibio

Lealtrenotizie

In via d'Azeglio scoppia il caso «supermarket»

Polemica

In via d'Azeglio scoppia il caso «supermarket»

SANITA'

Allarme a Corcagnano: «Non toglieteci i medici»

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Solidarietà

Il pranzo per i poveri raddoppia

IL RICORDO

Trent'anni senza Bruno Mora

Intervista

Rocco Hunt: «Sono un po' meno buono»

Parma che vorrei

Mutti: «Bisogna smettere di essere egoisti»

Sorbolo

Sedicenne terribile autore di due «spaccate»

MECCANICA

Wegh Group, in Bolivia la ferrovia made in Parma

fidenza

Si schianta ubriaco, s'inventa un rapimento e che è stato costretto a bere

4commenti

IL CASO

Spray urticante, ennesimo caso in discoteca

E' accaduto mercoledì al Campus Industry

3commenti

terremoto

Trema l'Appennino reggiano: scossa 4.0 Video

Colorno

451 anolini mangiati: è record Ultimo piatto: il video

6commenti

la storia

Don Stefano, un prete con l'armatura da football americano Video

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

tg parma

Abusi ripetuti su due bimbe, pedofilo condannato a 6 anni Video

Violenze nei confronti della cuginetta e di una nipote

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Draghi, nessun favore ma due messaggi

di Aldo Tagliaferro

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

ITALIA/MONDO

studentessa cinese

Investita e uccisa mentre inseguiva i ladri Video: gli ultimi istanti

1commento

Gran Bretagna

I gioielli di famiglia (reale): e Kate indossa la tiara di Diana

WEEKEND

WEEKEND

Presepi, street food, spongate:
gli appuntamenti

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

reggiana-parma

Il derby...indossa la maglietta granata

Rugby

La partita delle Zebre anticipata alle 15

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili
per guidare nella nebbia

1commento

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti