19°

Il piatto forte

Bianca, belga o di Catalogna Ecco l'«erba» dai mille volti

Bianca, belga o di Catalogna Ecco l'«erba» dai mille volti
0

Se parliamo di cicoria si rimane a dir poco spiazzati per le tantissime varietà che la contraddistinguono. Iniziamo dalla cicoria selvatica, (nome scientifico Cichorium Intybus) che appartiene alla famiglia delle Compositae: è una pianta erbacea perenne dai fiori azzurri che cresce spontanea in tutte le aree erbose e da sempre specialmente in primavera è pronta alla raccolta. Si utilizzano le foglie e la radice, il suo sapore amarognolo è dovuto ai lattoni, importante anche per le sue proprietà depurative, diuretiche e lassative. Può essere gustata cruda o cotta. I Romani la conoscevano molto bene non solo per uso alimentare ma anche per le  qualità terapeutiche, infatti, Galeno, medico greco, la considerava amica del fegato. Apicio il più noto e importante esperto di gastronomia dell’epoca romana consigliava di cucinare la cicoria selvatica con garum (salsa a base di pesce), olio e cipolla affettata, dimostrando di saperla lunga in fatto di contrappunti. Già nel 1700 la radice della cicoria essiccata, tostata, macinata e preparata come infuso, era utilizzata come correttivo o surrogato del caffè, dal medico padovano Prospero Alpini che ne aveva scoperto le proprietà curative. Un uso che venne ripreso alla grande durante l’ultimo conflitto mondiale come succedaneo del caffè a quei tempi diventato una rarità assoluta. Ma la cicoria d’uso più comune è quella coltivata e tra le varietà più consumate abbiamo la Spadona, la Migliorata, la Barba di Cappuccino, il Grumolo, la Bianca di Milano, il Pan di Zucchero, per non citare tutte le varietà di radicchio a foglia colorata (lombardo, trevisano, veronese, variegato di Castelfranco Veneto), di Bruxelles (indivia belga) e di Catalogna.
La cicoria rappresenta il segno di riconoscimento delle verdure più povere ma anche più conosciute e utilizzate in cucina soprattutto a Roma e in tutta l’area laziale con preparazioni semplici ma molto saporite come la tipica la cicoria lessata e passata in padella con aglio, olio extravergine d’oliva e peperoncino.
In Basilicata e Puglia sistemano la cicoria selvatica lessata accanto a un purè di fave secche prendendo il nome di ‘ncapriata, oppure la gustano unita a un purè di fave e patate. In Calabria e nel napoletano si cucina la minestra maritata che prevede l’uso della cicoria, in Abruzzo una saporita zuppa di cicoria. 
La cicoria giovane si può mangiare  in insalata, così in Lombardia abbiamo il Ceriolo Verde che si mangia crudo in insalata condito con uova sode, acciughe, olio extravergine d’oliva e aceto; mentre andando verso Est troviamo la Zuccherina di Trieste, un radicchietto verde chiaro, anch’essa da mangiarsi in insalata leggermente condita da una vinaigrette, magari senapata.Andrea Grignaffini

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

4commenti

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: 1985 - La centrale del latte di via Torelli Video

MILTO 5

Fotografia

Un alieno a Parma: ecco chi è Milto5, "campione di selfie"  Video

3commenti

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

TV

La Perego contro i dirigenti di Rai1: "Sapevano tutto"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Incidente mortale a San Secondo: muore un automobilista

parmense

Incidente a San Secondo: muore un automobilista

Montechiarugolo

«Mio nipote sequestrato in Tunisia»

Droga

San Leonardo, stavolta niente «rito»

5commenti

Viabilità

Il Comune: corsie per bus, traffico ridotto fra Lungoparma e ponte di Mezzo

Annunciati controlli della Municipale in via Farnese

Tragedia

«Giovanni adesso è insieme a Dio»

borgotaro

Oggi i funerali di Danilo Savani

Imprenditori

Morto Primo Ferrari, una vita per il latte

CALCIO

Buffon a quota 1000

Fidenza

Sottopasso, i residenti propongono un progetto alternativo

CONCERTO

Mario Biondi al Regio, voce e ricordi

PROGETTO

Sala, c'è una badante per te: apre uno sportello

LEGA PRO

Parma, Ferrari: "Crediamo nei play-off, servono nuovi stimoli" Video

lettera aperta

Studentessa del Melloni ai coetanei: "Fate della vostra vita un capolavoro"

2commenti

EMERGENZA CRIMINALITA'

La 48 ore dei ladri: quattro case svaligiate, razzie sulle auto e spaccate Video

8commenti

Via Cavagnari

Ragazzino morsicato da un cane: scoppia una lite violenta

2commenti

foto dei lettori

"Scene di ordinaria... stazione: la sosta che blocca decine di bus" Foto

20commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Il pianeta delle scimmie e quello dei robot

IL CASO

I vitalizi e le pensioni d'oro che fanno indignare

di Stefano Pileri

14commenti

ITALIA/MONDO

Regno Unito

Attacco al Parlamento di Londra: 7 arresti in tutto il Paese

Protesta

Oggi sciopero nazionale dei taxi. Uber: "Decreto deludente"

SOCIETA'

COLORNO

Con il Fai a scoprire l'appartamento del duca don Ferdinando Fotogallery

PGN

In campo con la Polisportiva gioco

SPORT

F1: SI PARTE

Il calendario 2017 e le dirette tv

LA POLEMICA

Cipollini disintegra il ciclismo italiano

MOTORI

anteprima

Nuova Ferrari GTC4Lusso, il test drive Fotogallery

LA PROVA

Fiat 500L Living a metano