Il vino

Tullum, nuova Doc dai colli d'Abruzzo

Tullum, nuova Doc dai colli d'Abruzzo
1

Andrea Grignaffini

«Tollo, piccola terra dell’Abruzzo Citeriore, non molto lontana dal mare Adriatico, e celebre per il suo vino». Così citava già nel 1747 da Napoli, Padre Bernardo Maria Valera, a proposito di una piccola parcella abruzzese. E oggi nasce una nuova Doc, Tullum, che parla proprio abruzzese. Siamo nel comune di Tollo, in provincia di Chieti, in una piccola area collinare a forte vocazione vitivinicola, vicina al mar Adriatico, da cui gode le influenze climatiche marine, e le forti escursioni termiche dovute alla vicinanza della Majella.
Un riconoscimento prestigioso, conferito ai produttori di Tollo che vedono premiata la vocazione alla viticoltura la cui storia risale a più di mille anni or sono ma ancora straordinariamente attuale anche se con canoni più rigidi. Ma ancor più raro e inusuale, a dir poco, per gli standard italici, il conferimento della Doc: una delle poche italiane in quanto riferita ad una sottile striscia di terra ben delimitata e specifica.
I criteri per il raggiungimento di questa denominazione sono molto rigidi, il vino prodotto deve provenire solo dai vigneti di collina e la vinificazione deve essere effettuata rigorosamente in zona. Fra le diverse aziende produttrici di Tullum Doc, la Feudo Antico (www.feudoantico.it), nata recentemente, ha lanciato tre tipologie di Tullum, ottenute da una meticolosa cura della vigna con giuste potature, diradamento dei grappoli, e una vinificazione con l’ausilio di tecnologie moderne.
Iniziamo con il Tullum Doc Bianco (B), una Cuvée di vitigni autoctoni coltivati esclusivamente sulle colline di Tollo dai vecchi cloni di trebbiano, passerina e pecorino, selezionate secondo diversi criteri, quali l’età, l’esposizione solare, le condizioni pedo-climatiche e la composizione del terreno. Il risultato è un vino bianco ben equilibrato tra nuances fiorite e tocchi fruttati.  Seconda etichetta, il Tullum Doc Pecorino (B), esile negli aromi fioriti ma con spunto alcolico pronunciato. Molto simile, fin troppo, il Tullum Doc Passerina (B), più minerale e fragrante. Fatta la Doc ora si tratta di delineare meglio i vini che se hanno il vantaggio di una bella finezza espressiva abbisognano di un’iniezione di personalità che contraddistingua al meglio i vitigni d’origine.
DAI CONFINI D'YQUEM
UN SAUTERNES PER MEDITARE

Lo Château Guiraud
Château Guiraud, di proprietà da quasi due secoli della famiglia Guiraud, è una vasta tenuta confinante a Nord con l’altra proprietà terriera d’Yquem.
Per diversi anni i suoi Sauternes tennero testa a grandi Yquem, tanto da superarli all’Esposizione Universale di Parigi del 1900.  Nel 1931 la proprietà passò alla famiglia Rival che non seppe continuare l’iter positivo dei Guiraud e il vino progressivamente perse di smalto. Nel 1981 Hamilton Narby, un canadese, acquistò lo Château e in pochi anni riportò il marchio agli antichi splendori ripercorrendo tutte le varie tappe in vigna e in cantina della tradizione d’Yquem. Segno distintivo dell’azienda Narby è l’aggiunta all’etichetta su fondo nero e caratteri d’oro, il simbolo della famiglia: un delfino.
Oggi i suoi vini, a partire già dall’annata (eccellente) 1983, hanno particolare eleganza condita di grande stoffa e personalità. Il 1989 gioca sui registri caseari-iodati ma anche sottoboschivi; il 2001 è più esotico tra tè e spezie ben mixate.

 


 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • iuliano alberto

    13 Settembre @ 19.01

    vorrei saper come posso fare per acquistare il vs vino pecorini.grazie

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Orchestra dell'Opera Italiana stasera ospite di Mika su Rai Due

su Rai Due

L'Orchestra dell'Opera Italiana stasera ospite di Mika

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Guida ai ristoranti 2017

nostre iniziative

Guida ai ristoranti 2017: ecco le novità

Lealtrenotizie

Parma Calcio

parma calcio

Nuovo ds, tramonta Vagnati e rispunta Faggiano

comune

Piano neve: oltre un milione e mezzo di euro e 225 mezzi pronti a partire

All'opera 110 tecnici e spalatori

martorano

Incornato da un toro: grave allevatore

Dramma

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito: è gravissimo

PARTITI

La resa dei conti nel Pd e le elezioni

3commenti

q.re Pablo

Multa a una 78enne invalida, per i rifiuti si affidava ad un vicino

La denuncia della Cgil: “Serve più attenzione per le fasce deboli della popolazione”

22commenti

Psicologia

Bebè, il buon sonno incomincia dal lettone

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

Cassazione

Omicidio Guarino, le motivazioni dell'ergastolo

Io parlo parmigiano

Un calendario tutto da ridere

ACCADEMIA

Maria Luigia e la fucina delle arti

fiere

Cibus “Connect”: ecco come sarà

Delineato il programma della nuova fiera che si terrà a Parma dal 12 al 13 aprile

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

Lutto

Borgotaro piange il maresciallo Bernardi

AL REGIO

Virginia Raffaele «ladra di facce»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Gli errori, la sconfitta e la possibile rivincita

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

ITALIA/MONDO

napoli

Stava per essere buttato nella spazzatura: neonato salvato

cagliari

Uccise i genitori adottivi, 28enne si impicca in carcere

1commento

SOCIETA'

televisione

Gabriele: da Medesano alla finale a L'eredità

storia

Scoperta la mummia della regina Nefertari al Museo di Torino

SPORT

Calciomercato

Vagnati, la Spal spaventa il Parma

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

ANIMALI

sos animali

Di chi è questo pappagallo?

sos animali

I due cagnolini Kay e Tata cercano una famiglia