17°

32°

Il vino

Nero d'Avola, il vino simbolo di Sicilia

Nero d'Avola, il vino simbolo di Sicilia
Ricevi gratis le news
0

 Si dice Nero d’Avola, si pensa subito alla Sicilia. Non a caso questo vitigno è il più conosciuto, più coltivato e più diffuso sull'isola, tanto da occupare il 14% dell’intera area vitata. E con la diffusione il successo, in certi casi anche un po’ modaiolo ma la cosa non guasta poi più di tanto. 

La derivazione dello stesso nome dialettale Calaurisi, significa appunto uva proveniente da Avola. Un vino che è espressione di un territorio vario, multiforme attraversato da dolci colline, aspre pianure, terreni vulcanici e assolate spiagge. 
Ma per comprendere meglio le varietà enologiche della Trinacria dobbiamo collocare il vitigno Nero d’Avola nella parte meridionale dell’isola comprendente la Doc Eloro, nell’area di Avola, Noto e Pachino, senza dubbio il terroir più vocato a questa tipologia, così la zona orientale con le Doc Etna e Faro, riscuote buoni successi anche con il Nero d’Avola, infine la Sicilia occidentale con la Doc Alcamo che è da sempre nota per la produzione di Marsala. 
UN VINO CORPOSO E CALDO CON UNA NOTA DI TORRONE
Viaggio tra i produttori
Così questo vitigno a bacca rossa che produce un vino caldo, aromatico, corposo, con sentori fruttati e speziati e quella nota di torrone (mandorla amara, miele) fu prodotto fino all’ultimo decennio da poche e affermate aziende: in primis Tasca d’Almerita e Duca di Salaparuta. 
Visione la loro così lungimirante che si sono trovati ad essere dei capofila di un vino che sta diventando un autentico marchio isolano raggiungendo consensi e successi anche a livello internazionale Ora alcuni classici, e non solo, di Nero d’Avola in purezza come il Syre di Cos proveniente da Vittoria, con l’annata 2003 dimostra una ricca personalità unita a una bella sinergia tra terra e natura: al naso spiccano i sentori di macchia mediterranea e note selvatiche (D). Sempre di Cos, il Nero di Lupo proveniente dallo stesso comprensorio, un vino che nell’annata 2007 sorprende per la facilità di beva, i profumi di frutti di bosco maturi, di fiori su toni minerali. In bocca è fresco, vivace, dinamico, sapido (C). 
Un indirizzo storico quello di Tasca d’Almerita che con il suo Contea di Sclafani Rosso del Conte 2005 rivela una impeccabile finezza e un’armoniosa struttura. Al naso un ampio ventaglio di sottobosco, di toni maturi e di spezie che ritroviamo al palato accompagnato da una bella struttura (E). 
Altra etichetta rappresentativa del Nero d’Avola è il Drappo 2005 di Benanti, in Val di Noto, dai sentori floreali, fruttati e note balsamiche. A livello gustativo dimostra mineralità, freschezza, sapidità con finale di frutti di bosco (D). 
Tra i più rappresentativi nel panorama siciliano, il Duca Enrico del Duca di Salaparuta che nell’annata 2005 apre a sensazioni olfattive di frutta a polpa rossa, a una fragrante dolcezza e a note speziate e minerali. In bocca è elegante, strutturato, con tannini finissimi e una lunga persistenza (E). Altra etichetta del Duca di Salaparuta – Suor Marchesa il Passo delle Mule 2006 dai profumi fruttati e note speziate, tabaccose e legnose; al palato è polposo, ricco, caldo (C). 
In chiusura a Noto, Zisola dei Marchesi Mazzei, con l’omonimo Zisola 2007, dagli aromi fruttati maturi e toni legnosi e speziati. In bocca è concentrato, denso, caldo (C). Tanto che le sue vinacce sono la base di una grappa che esce a sessanta gradi:  la materia in questo caso non manca di certo.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Il caso

Telefono hackerato: on line la Vonn e Woods nudi

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Lecce

Paura per Minghi: ricoverato per un'intossicazione. Tour sospeso

Hydro jet

estate

Fa il "figo" con l'hydrojet, ma finisce male

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Osteria dl’Andrea

CHICHIBIO

«Osteria dl’Andrea», cucina casalinga della tradizione

di Chichibio

Lealtrenotizie

Salva un uomo che sta annegando e lo rianima

LA STORIA

Salva un uomo che sta annegando e lo rianima

tardini

Il Parma si presenta: sotto la Nord cori e festa per la squadra e le nuove maglie

Faggiano: "Matri, abbiamo il sì del giocatore ma il Sassuolo se lo vuole tenere"

Terremoto

I parmigiani ad Ischia: «Notte di paura»

stadio tardini

Una "passione" lunga 40 anni: i Boys e i ricordi in mostra Gallery

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Due colpi in poche ore

Nuova rapina ad un bancomat

serie B

Sondaggio: vi piace il tris di maglie del Parma?

Fontevivo

Arrivano i nomadi: sgombero lampo

Fontevivo

Tre rottweiler liberi: paura in paese

Tendenze

Il tradimento al tempo dei social

COLORNO

50 anni fa Mazzoli divenne il re della motonautica

TRIBUNALE

Blitz notturno nel bar di via Bixio, condannato il ladro

terrorismo

Rischio attentati, la Prefettura: barriere e new jersey a feste e mercati

1commento

meteo

Da giovedì ancora caldo torrido: arriva Polifemo Video

1commento

furti

Ladri nel cortile della ditta: se ne vanno con un furgone "firmato"

Anteprima gazzetta

Traversetolese eroe salva la vita ad un uomo che stava annegando

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I terroristi di ieri e quelli di oggi

di Michele Brambilla

EDITORIALE

La nuova mafia che occupa Parma

di Francesco Bandini

ITALIA/MONDO

Monterosso

Ventenne muore cadendo da un muraglione alle Cinque Terre

istruzione

Fedeli: "Favorevole a portare la scuola dell'obbligo a 18 anni"

SPORT

Ciclismo

Vuelta, ancora un italiano: Trentin

motori

La Ferrari rinnova il contratto con Raikkonen

SOCIETA'

usa

Tumore ovaie: risarcimento, J&J pagherà altri 417 milioni per "talco killer"

il caso

Anziano accusato di pedofilia. E il paese si spacca

MOTORI

VACANZE

Attenzione a come caricate i bagagli: si rischiano punti patente

MERCATO

Bmw Italia, 2000 euro per la permuta di diesel Euro4 e precedenti