Il vino

Modena, 500 milioni di volte lambrusco

Modena, 500 milioni di volte lambrusco
0

di Andrea Grignaffini

Cinquecento milioni. Un numero strabiliante se riferito alle bottiglie di Lambruschi Doc modenesi che si sono fregiate del «bollino a spalla» dal 1970, anno in cui si è costituito il Consorzio Marchio Storico dei Lambruschi Modenesi.
Il sigillo di qualità si riferisce al bollino rosso su cui è impresso il simbolo del rosone del Duomo di Modena per attestare l’avvenuto controllo organolettico utilizzato come requisito distintivo dal Consorzio. All’inizio si chiamava Consorzio Tutela del Lambrusco-Modena e non esistevano marchi consortili ma dal maggio 1970 vennero emanati i disciplinari di produzione dei tre Lambruschi a denominazione di origine controllata: «Lambrusco di Sorbara», «Lambrusco Salamino di Santa Croce», «Lambrusco Grasparossa di Castelvetro».
Il primo simbolo adottato dal Consorzio fu la «secchia rapita», in seguito sostituita dal rosone del Duomo di Modena, il cui marchio ha lo scopo di identificare le bottiglie prodotte dalle aziende consorziate con il bollino di qualità.
Da qui si comprende il numero di 500 milioni di bottiglie raggiunte e superate ad aprile 2008, e dal 1995 le aziende consorziate hanno la possibilità di contrassegnare i Lambruschi Doc con una numerazione da apporre in controetichetta rilasciata dal Consorzio.
Dal 2000 cambiando denominazione in Consorzio Marchio Storico dei Lambruschi Modenesi oltre la rivisitazione grafica del simbolo si è aggiunto un collarino che i consorziati possono apporre al collo della bottiglia in alternativa al tradizionale marchio a spalla.
Nel 2006 la Igt è stata estesa al «Lambrusco di Modena» sempre sotto il controllo del Consorzio, con lo stesso marchio delle Doc ma distinguibile per il diverso colore rosso. Il colore di un vino che vive un momento davvero straordinario.


UN'ACCADEMIA DAVVERO UNICA:
UNITI NEL NOME DEL PISTON
Amicizia e buon vino
Vi sono eventi che nascono dalla volontà e dalla determinazione di uomini che nel rimando al passato riportano in auge storie dimenticate. Stiamo parlando dell’Accademia dal Piston, nata dal desiderio di stare insieme in compagnia con la voglia di tramandare i valori dell’amicizia e della qualità dei contenuti attraverso un bicchiere di buon vino, anzi detta in dialetto piacentino una “scudlei”. Nel 2001 inizia uno scambio epistolare che racconta la storia di un vino unico, mitico, ovvero un vino fatto come una volta: ‘l Piston. Un vino creato a immagine e somiglianza del suo scopritore, un vino che nasce da un’amicizia vera, autentica improntata sulla terra e i vitigni. Un’amicizia tra due intenditori e cultori del vino, due uomini che considerano il nettare di Bacco uno stato d’animo che coinvolge l’umore di chi lo beve. Franco Ilari e Paolo Perini hanno creato il vino dell’amicizia, del buon umore, della buona compagnia. ‘l Piston nasce da un antico vitigno con oltre cinquant’anni di produzione che Franco Ilari scoprì a un pranzo di nozze, quando fu offerto dal contadino per festeggiare gli sposi. Un vino dalle proprietà beneauguranti che aveva tutte le caratteristiche del vino di una volta. Un vino d’artista fatto a tre mani: Paolo Perini, enologo artista della vite, Franco Ilari, artista del buon bere e Armodio, artista dei colori e ideatore dell’etichetta. Un’etichetta tutta particolare con impresso l’effige del classico scudlei con cui i nostri vecchi bevevano il vino dal sapore genuino quando ritornavano dal lavoro e fermandosi all’osteria chiedevano “un piston ‘d vein”. Ecco perché L’Accademia dal Piston invita a bere questo vino in compagnia di qualche amico davanti a una fetta di salame o mentre si disputa un‘accalorata partita a carte. (per info www.ilpoggiarellovini.it).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Mirante è il nuovo amore di Ludovica Valli?

Ex tronista

Mirante è il nuovo amore di Ludovica Valli?

"Butterfly", questa volta è un trionfo

Una scena della "Madama Butterfly" andata in scena ieri alla Scala

La Scala

"Butterfly", questa volta è un trionfo

Il Taro Taro  story al Marisol

Pgn

Il Taro Taro story al Marisol Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Crescono le truffe agli anziani

Emergenza

Crescono le truffe agli anziani

Ospedale

Borghi: «Giusto razionalizzare i reparti»

LEGA PRO

Oggi Sudtirol-Parma

Sala Baganza

Un cinquantesimo nel segno dell'altruismo

Sicurezza

Diciassette nuovi «occhi» a Noceto

Carabinieri

Con Rey il labrador «a caccia» di droga

Lutto

Tina Varani, una vita per la famiglia

Luminarie

Casa: spesi 125 mila euro

allarme

Sterpaglie in fiamme, rogo a Ponte Italia

Attorno alle 22

SQUADRA MOBILE

Presi due spacciatori con la pistola

4commenti

Ospedale

Reparti soppressi, allarme al Maggiore

Sono cinque le strutture coinvolte: semeiotica, ortopedia, centro cefalee e due chirurgie. E arriva la replica dell'Ospedale

4commenti

Polizia municipale

Controlli a San Leonardo: 22 multe ad automobilisti, 2 a ciclisti non in regola

Controlli anche sui veicoli: fermate 2 auto senza assicurazione e 5 senza revisione

8commenti

Anteprima Gazzetta

Truffe, ecco come difendersi Video

Un'inchiesta di due pagine sulle truffe più frequenti

Guardia di Finanza

Incassa poco ma solo per il fisco: sequestrati beni a un evasore "seriale" di Sorbolo

3commenti

Parma Calcio

Il ds Faggiano si presenta: "Voglio un rapporto vero con la squadra" Video

1commento

Calcio

LegaPro: pari del Pordenone, Venezia primo

Guarda i risultati delle partite e la classifica aggiornata

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

13commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

ITALIA/MONDO

Governo

Renzi si è dimesso

PIACENZA

Sequestrate ville e auto a due famiglie rom

SOCIETA'

GIORNALISMO

Gramellini passa dalla Stampa al Corriere

dialetto

"Io parlo parmigiano" lancia un Lunäri... da Ufo Video

SPORT

Colombia

Disastro Chapecoense: primi arresti

promozione

Il Fidenza chiama Massimo Barbuti in panchina

CURIOSITA'  

Gazzareporter

Lavori in corso sul marciapiedi di viale Mariotti

Tg Parma

A Fidenza la pista di pattinaggio su ghiaccio più grande della provincia Video