10°

Il vino

Pecorino, un vino dalla storia antica

Pecorino, un vino dalla storia antica
0

 Andrea Grignaffini

 

La storia del vino si perde nella notte dei tempi, con alti e bassi secondo le vicissitudine umane. Così si può dire che da sempre il nettare di Bacco ha accompagnato la storia dell’uomo, da Oriente a Occidente.

 Lentamente si svilupparono tecniche in vigna e in cantina per migliorarne la qualità. Pensiamo ai Romani che svilupparono la fase di affinamento in legno e in bottiglia, o durante i secoli bui con l’opera dei monaci che tennero a conservare le vigne per produrre quel vino indispensabile durante la celebrazione della messa come simbolo del sangue di Cristo. Così oggi vogliamo parlare di un vitigno di lunga storia, riscoperto nei primi anni Ottanta, per opera, impegno e passione di Guido Cocci Grifoni: il Pecorino. Siamo nelle Marche e più precisamente in provincia di Ascoli Piceno, a Offida e Ripatransone, dove nel 1990 viene vinificato in purezza il primo vino ottenuto da uve Pecorino, arrivando alla valorizzazione e al riconoscimento della Denominazione di Origine Controllata «Offida Pecorino» nel 2001. 

Un’identificazione che racconta non solo la storia di questo vitigno autoctono marchigiano ma la riqualificazione e l’evoluzione di tutti quei vitigni autoctoni che per la scarsa produttività sono stati recuperati negli ultimi anni da tenaci volenterosi produttori assumendo così forti connotazioni storiche e culturali.

 Tornando al Pecorino nei secoli scorsi era conosciuto con altri nomi che ricordano il territorio di provenienza, Pecorina Arquatanella e Arquitano, oppure risalenti all’attività di pastorizia del tempo come Uva Pecorina e Uva delle Pecore. La storia di Guido Cocci Grifone inizia quando eredita l’azienda dopo la morte del padre Domenico, imprenditore cerealicolo, e decide di intraprendere la viticoltura coadiuvato dall’amico Teodoro Bugari, ricercando e innestando i vecchi tralci di pecorino, sperimentando e cominciando a produrre il primo vino in purezza da questa tipologia di vitigno. 

Nei successivi due lustri il vino ottenne positivi riscontri qualitativi e commerciali tanto da invogliare altri produttori marchigiani e abruzzesi a intraprendere la stessa strada. Il grappolo di pecorino è di media grandezza, forma cilindrico-conica, leggermente spargolo, acini sferici, medio piccoli, buccia sottile. 

AROMI FRUTTATI E FRESCHI
E UNA BUONA ACIDITA'

Carrellata tra i produttori

La maturazione è precoce e la vendemmia avviene agli inizi di settembre. La vinificazione si attua in modo tradizionale controllando le temperature. Il vino si presenta all’olfatto con aromi fruttati freschi e delicate nuances erbacee. Al palato è strutturato con equilibrata acidità e lungo finale persistente. In una rapida carrellata su questo vitigno non possiamo non iniziare proprio da Guido Cocci Grifoni con il Colle Vecchio (B) da uve pecorino in purezza, dal vivace colore paglierino con riflessi verdognoli, al naso profumi speziati, fruttati, floreali. In bocca è morbido, persistente, fresco. Sempre in zona, Aurora con l’Offida Pecorino Fiobbo 2006 (B) colore paglierino carico dai profumi eleganti fruttati e un quid di minerale; al palato è denso e caldo. 

Dei Poderi Capecci San Savino è la volta dell’Offida Pecorino Ciprea 2007 (B) dai sentori di frutta a polpa bianca, erbe aromatiche. Chiudiamo con l’abruzzese Pecorino 2007 di Contesa (B), dai caldi toni fruttati.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

Striscia la notizia

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

Rispunta Rosy Maggiulli. Intervistata da Playboy

gossip

Rispunta Rosy Maggiulli. Intervistata da Playboy

CONCORSO

GAZZAREPORTER

Racconta l'inverno e vinci: le foto dei lettori Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Il rugby irrompe in scena. E arriva il "bello" Sergio Muniz

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Razzia di tonno, liquori e caffè in un magazzino

CRIMINALITA'

Razzia di tonno, liquori e caffè in un magazzino

Il caso

Duc, si lavora per riaprirlo

agenda

Weekend a Parma e in provincia: protagonista il Carnevale

Collecchio

E' morto a 51 anni Massimiliano Ori

viale mentana

Auto si ribalta e sbatte contro altre vetture: strage sfiorata Foto Video

Lutto

Franco Scarica, addio alla fisarmonica da Oscar

CALCIO

Parma, i conti tornano

collecchio

Assemblea pubblica su situazione Copador, sabato 4 marzo

sport

Inaugurato il Parma Golf Show

Ambiente

Attiva la nuova Ecostation di via Pertini nel parcheggio di via Traversetolo

Donatori

Elezioni Avis: Giancarlo Izzi «in pole»

AL CAMPUS

Elio e le Storie Tese in forma per l'Europa

RUGBY

Zebre, altro mesto rinvio

FelegarA

Auto distrutta dai vandali nella notte

I teppisti sapevano come agire, hanno usato una candela da automobile: rompe il vetro facilmente e fa poco rumore

foto dei lettori

Fontana di Barriera Repubblica

maltempo

Allerta meteo Protezione civile: forti temporali in Emilia Romagna

Allerta arancione per il rischio idrogeologico

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

EDITORIALE

Anche i robot dovranno fare il 730?

di Paolo Ferrandi

1commento

ITALIA/MONDO

FORT LAUDERDALE

"Musulmano?", figlio Mohammed Ali fermato in aeroporto

Cina

Incendio in un hotel, almeno tre morti e 10 feriti Video

WEEKEND

L'INDISCRETO

Da Presley a Hemingway: nipoti d'arte

1commento

45 anni fa: il disco

Catch bull at four - Quando Cat Stevens cantava in latino

SPORT

Calciomercato

Ranieri: "Il mio sogno è morto"

intervista

Arancio: "Campionato d'Eccellenza ad hoc per  il rugby a 7"

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia