12°

22°

Il vino

Il vino antico che viene dal cuore della Baviera

Il vino antico che viene dal cuore della Baviera
0

La Germania già nel periodo medioevale era molto nota per i suoi vini, tanto che in Inghilterra si consumava più vino tedesco che francese, vuoi per la facilità di commercializzazione, vuoi per il clima caldo, anzi in alcune annate eccezionalmente caldo, che favorì la coltivazione della vite e la produzione di vini molto richiesti.
Ma già nel XVII secolo a causa delle guerre che martoriavano quel territorio e l’abbassamento del clima, la Germania iniziò un periodo di decadenza in campo enologico, che però riacquistò due secoli dopo.
Oggi nella regione della Franconia, quella che viene chiamata Franken in lingua originale, in Baviera riprende a farsi strada un vitigno autoctono molto conosciuto, anche se negli ultimi anni aveva perso attrazione per i produttori: il Silvaner. Siamo in una zona fra le più valide e vocate alla viticoltura.
I pendii vitati si sviluppano lungo il corso del fiume Meno, affluente destro del Reno, snodandosi attraverso colline ricoperte di vigneti a terrazza, attraversando villaggi medievali, chiese gotiche, palazzi rinascimentali e barocchi, castelli ricchi di storia.
E ORA SI FESTEGGIANO 350 ANNI DI STORIA
Viaggio tra i produttori
In questo paesaggio d’altri tempi il vitigno Silvaner ha festeggiato il suo trecentocinquantesimo anno di vita proprio in quel territorio dove si ritrova nel terreno calcareo conchilifero quella terrosità e quel suo carattere forte che lo contraddistingue.
Fra i diversi produttori di Silvaner, coloro che meritano di ricordare quella ricorrenza sono i Principi e Conti Castell residenti nella prestigiosa magione dei Fürstlich Castell e come prova presentano una particolare ricevuta che testimonia l’acquisto di alcune marze di Silvaner nel lontano 5 aprile 1659.
Così il Grüner Silvaner oggi non gode della stessa popolarità di altre varietà di vini ma la data del 1659 è emblematica sia per le devastazioni subite durante la guerra dei Trent’anni sia perché reduce da un inverno, quello del 1657/58 fra i più freddi che gelò molte vigne.
Così i Fürstlich Castell, già appassionati viticoltori, impiantarono una tipologia di vite più resistente e adatta a climi più rigidi.
SI DEVONO RINGRAZIARE I MONACI CISTERCENSI
Le viti arrivavano dall'Austria
Furono i monaci cistercensi di un convento vicino al castello a vendere le 25 marze che avevano introdotto dall’Austria e più precisamente dalla valle del Danubio da dove loro provenivano, a un prezzo talmente elevato da conservare negli anni a venire la ricevuta oggi storica. E proprio dall’Austria che il vitigno del Silvaner si diffuse nelle zone confinanti: Croazia, Ungheria, Slovenia e Repubblica Ceca.
 Ma fu soprattutto in Germania che i vigneti di Silvaner ottennero grande successo in particolare in Franconia nel Würzburger Stein tanto da rappresentare il vino di tutta la regione con l’appellativo di Stein Wein.
Da qui per distinguersi dagli altri vini, i produttori utilizzarono la caratteristica bottiglia dalla forma arrotondata, la Bocksbeutel.
Dopo periodi di alternante fortuna dovuta a fine Ottocento alla Peronospera e alla Filossera che fece molto decadere l’allevamento della vite, lentamente nella seconda metà del novecento riprese vigore anche il vitigno Silvaner.
Bevuta fragrante e d’una piacevolezza straordinaria ricordiamo che versioni eccellenti vengono prodotte da Weingut Johann Ruck; Weingut Schmitt’s Kinder; Weingut Hans Wirsching; Weingut Robert Schmitt; Juliusspital; Weingut Fürst Löwenstein; Bürgerspital zum Heiligen Geist; Fürstlich Castellsches Domänenamt.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Giovedi' nozze per Alessia, prima trans a sposarsi

gossip

Giovedi' nozze per Alessia, prima trans a sposarsi Gallery

Atterraggio

olanda

Che atterraggio! Il cargo rimbalza sulla pista Video

Ligabue, necessario ricordare. Su Fb e Twitter, video della canzone 'I Campi in Aprile'

Liberazione

25 Aprile: Ligabue dal tour fa gli auguri cantando "I Campi in Aprile" Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«La Forchetta»: pesce, carne e un po' di tradizione

CHICHIBIO

«La Forchetta»: pesce, carne e un po' di tradizione

Lealtrenotizie

Scippo, anziana ferita in via Palestro

CRIMINALITA'

Scippo, anziana ferita in via Palestro

il caso

«Mio nipote sequestrato», scatta la denuncia della nonna

INCHIESTA

Chi chiami per salvare un animale selvatico?

La storia

San Secondo, a scuola in trattore

PILOTTA

L'abbraccio di Samuele Bersani

Albareto

L'alpino «Livio» morto a 101 anni

IL CASO

Manno a Istanbul: ambasciatore di legalità

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

La curiosità

Paracadutista a 96 anni grazie a un parmigiano

25 Aprile

Parma celebra la Liberazione. Pizzarotti ricorda il partigiano Annibale Foto Video 

Il 25 aprile festeggiato a Fidenza (Guarda le foto)

1commento

parma in crisi

Ko (anche) con il Sudtirol: squadra in ritiro a Collecchio Video

anteprima gazzetta

Anziana rapinata e aggredita all'uscita del cinema Astra Video

1commento

gaffe e polemiche

La "Pilotta dei lettori": da parcheggio (involontario) a campo da calcio

5commenti

pilotta

Planet Funk e Fast Animals and Slow Kids Chi c'era

FOTOGRAFIA

Bonassera e il "Brozzi" a Fotografia Europea 

GIALLO

Trovato un cadavere in Po: si pensa che sia Bebe Brown, scomparsa a Pasqua a Boretto

La testimonianza: "Sua sorella l'aveva chiamata qui per darle un futuro migliore..."

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La storia ci insegna. Purtroppo

1commento

EDITORIALE

Eliseo: sarà una sfida tra due outsider

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

STATI UNITI

E' morta la quercia più vecchia: aveva 600 anni

LIVORNO

Sale sul tetto di un treno: 18enne muore folgorato

SOCIETA'

3 mesi fa l'aggressione

Il primo selfie di Gessica Notaro (la miss sfregiata con l’acido dall’ex)

macron

Brigitte, la prof che sposò l'allievo e ora sogna l’Eliseo Foto

SPORT

crisi del parma

Ferrari: "Chi non ci crede si faccia da parte. Tifosi sosteneteci" Video

calcio e veleni

Lite Spalletti-Panucci sulla sostituzione di Dzeko Video

MOTORI

TOP10

Auto: il lusso delle limited edition

ANTEPRIMA

Audi e-tron Sportback Concept, nel 2019 il Suv-coupé "digitale"