22°

Il piatto forte

Il re dell'happy hours? E' nato nelle caserme

Il re dell'happy hours? E' nato nelle caserme
0

Non lo trovate nei repertori di cocktail, ne' tra le ricette che a volte i libri di vino mettono in appendice. Solo nella «Guida per negati» (Ray Foley, «Cocktail per negati», Oscar Mondadori, 13 euro) se ne trova un breve cenno. Ma non c'è semplice barista ne' barman altezzoso (ormai molti si sono piegati) che non sappia prepararlo. Ognuno ha il suo e lo fa come gli pare, o come pare a noi che lo chiediamo e stiamo a guardare mentre ce lo preparano - e intanto parte la chiacchiera col barista e con l'amico che ci raggiunge al banco e ne chiede uno anche per sé. Ognuno lo chiama a suo modo, spargendo diminutivi e vezzeggiativi, segno d'affetto e predilezione, di successo crescente, di voga imprevista. Così quel bicchiere col liquido mosso dalle bollicine che, in diverse sfumature, tende al rosso e si riflette nei lucenti cubetti di ghiaccio tra cui galleggia una fetta d'arancia o di limone, ha colonizzato l'ora dell'aperitivo estivo, s'è impadronito dei «giri» rituali che aprono le movide al rientro in città. Niente è più semplice e allegro, fresco e gradito dello spritz, spriss, sprizzino, sprizzolo, sprisseto e via declinando per influenze dialettali. 

Già il nome dice la cosa, il suono indica, precede il contenuto: è la forza della parola, l'efficacia della figura retorica. Dalle città del Veneto più godereccio, dalla Padova dei baretti e del Pedrocchi, degli studenti universitari e (un tempo) dei militari, da Verona, Venezia e Treviso, ma anche da Trieste lo spritz s'è ora diffuso sulle spiagge e nelle città di tutto il nord, e il gastronauta Davide Paolini garantisce anche in bar di Barcellona e Bruxelles. Le origini non sono recenti e i veneti più campanilisti le ritrovano nel Medio Evo o ancora prima: di certo sono coetanee al piacere di scambiare due parole e di bere un bicchier di vino, un'«ombra», prima di pranzo o di cena. Il battesimo col nome avviene nella seconda metà dell'Ottocento, con la dominazione asburgica quando i soldati austriaci, abituati alla bassa gradazione del loro vino bianco Veltliner, rischiavano d'ubriacarsi coi più robusti vini veneti: spruzzare (spritzen) nel bicchiere un po' d'acqua poteva essere la soluzione. Questa è ancora la regola di preparazione base: solo acqua gassata o seltz (dall'omonima città famosa per questo) in aggiunta al vino e nella proporzione di uno a nove. Da qui mille varianti, con aggiunte alcoliche che hanno come unica prescrizione quella di garantire alla bevanda una sfumatura di colore rosso: 4 parti di vino bianco (anche prosecco), 4 di Aperol, 2 di acqua gassata (meglio seltz) nella versione più diffusa e in equilibrio dolce; Bitter Campari, al posto dell'Aperol, per un gusto amaricante e più forte; con una parte di gin per chi poi non guida. Chichibìo
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Polemiche per il «ritocco» alla Cardinale

CANNES

Polemiche per il «ritocco» alla Cardinale

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO

Settimana di grandi classici. Con grandi sorprese Video

gazzarock

musica

Premio Gazzarock, la sfida comincia: vota il tuo artista preferito

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Parma 360»:uno speciale sul festival

nostre iniziative

«Parma 360»: uno speciale sul festival

Lealtrenotizie

Marito e moglie trovati morti in casa a Felegara: omicidio-suicidio?

dramma

Felegara, con un coltello uccide la moglie malata e si suicida Foto Video

I corpi di Wilma Paletti e Gianfranco Carpana ritrovati dai figli

violenza sulle donne

Sviene al lavoro: era stata massacrata di botte dall'ex. Arrestato il 32enne

La donna ora versa in gravissime condizioni e si teme per la sua vita

2commenti

tragedia

39enne muore in moto a Pescara, un rene "donato" a Parma

politica

Elezioni amministrative, si vota l'11 giugno. Ballottaggi il 25

4commenti

carcere

La denuncia di Antigone: "A Parma 603 detenuti per 350 posti"

TESTIMONIANZA

Lucia Annibali: «Vi racconto la mia nuova vita»

1commento

elezioni 2017

Salvini domani a Parma: "Per sostenere la candidatura della Cavandoli"

tribunale

Zebre Rugby, concordato in bianco: scongiurato il fallimento

Cambio alla presidenza, nominata la Falavigna, Pagliarini resta socio

omicidio

Delitto Habassi, chiuse le indagini: "C'è stata premeditazione"

carabinieri

Maxi-sequestro di armi da guerra nel Parmense: volevano rubare anche la salma di Enzo Ferrari

I nomi dei sette parmigiani della banda

11commenti

Il caso

Telecamere in tilt non «vedono» le auto rubate

7commenti

evento

Piovani alla presentazione a Milano del Gola Gola festival Video

Pronto soccorso

Cervellin: «Mancano medici per l'emergenza»

1commento

Salso

Auto a fuoco: movente passionale?

tg parma

D'Aversa: "Serie B ancora raggiungibile". Calaiò: "Serve miracolo"

gazzareporter

Auto ad incastro: scene da via Palermo Foto

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

5commenti

EDITORIALE

Dal cinema italiano segnali di primavera

di Francesco Monaco

ITALIA/MONDO

salute

Lorenzin: "E' allarme morbillo. Urgente applicare il Piano vaccini"

Mondo

Debbie devasta l'Australia Video

SOCIETA'

Bolivar

Colombia, in 5 ballano in sala operatoria: licenziati Video

gastronomia etnica

La start-up che mette in tavola il talento delle donne Foto

SPORT

LEGA PRO

Gubbio-Parma 1-4 , gli highlights video

Amichevole

La Nazionale batte l'Olanda

MOTORI

restyling

Mercedes, ora la GLA è più alta e più connessa

innovazione

La Fiat 500 adesso si può noleggiare su Amazon