16°

Il piatto forte

Che sia cotta o sia cruda basta che sia mariola

Che sia cotta o sia cruda basta che sia mariola
0

di Chichibìo

Il nome lo ha salvato Massimo Spigaroli. Lo ha salvato dalle pretese di un salumaio lombardo che aveva registrato il termine «mariola» e voleva che nessuno, se non egli stesso, potesse usarlo. Ci furono diffide e processi, ma alla fine le oltre duecento dichiarazioni di norcini che affermarono di aver sempre fatto la mariola, di contadini che testimoniarono d’averle sempre custodite in cantina e di sindaci che ne attestarono la presenza sui loro territori vinsero contro quell’assurdo tentativo di appropriarsi di un patrimonio comune. Ora sulle sorti della mariola, cruda e cotta, veglia un Presidio Slow Food e soprattutto vigila la passione di quegli abili norcini che ne scelgono con cura le parti pregiate e non cedono a tentazioni da Guinness. La mariola, infatti, è prodotto raffinato e raro e se ne può fare solo una per maiale.

«Ricordo - dice Massimo Spigaroli a Polesine - che i miei genitori la servivano solo in occasioni importanti e mia madre ne doveva sempre raccontare la storia, perché erano pochi quelli che la conoscevano». Eppure questo è uno di quei salumi grossi e bitorzoluti che seguono l’onda del Po, tra Cremona (anche Polesine e Zibello erano parte del’Oltrepò di quella città), Mantova, Ferrara. Attestata fin dal 1860 nel «Vocabolario bussetano», descritta da Corrado Barberis, nell’«Atlante dei prodotti tipici», come una varietà del cotechino cremonese (la «ciuta»), la mariola, molto probabilmente, è all’inizio solo quella cruda che, insaccata nel budello cieco (a doppia parete con interposizione di grasso e più spesso del «gentile»), regge fino ad un anno di maturazione e completa così il ciclo stagionale del salame. L’impasto era tritato fine, c’era una percentuale maggiore di grasso e d’aglio, condita con vino fortana: era il salame dei ricchi che potevano permettersi di stagionarlo, di aspettarne la piena maturazione – ed eventualmente di gettarlo, se qualcosa (come spesso accadeva) non avesse funzionato.

Chi non poteva correre questo rischio s’inventò la mariola da cuocere: stesso budello lungo circa 20 cm, ma carni diverse rispetto a quelle della variante cruda e del cotechino, di cui la mariola è sorella nobile. Per lei si usano le carni del musetto, dello stinco, la lingua, i guancialini, la cotenna della testa, più tenera di quella della schiena e ricca di cartilagine, poche spezie, vino fortana. Si lascia asciugare un paio di settimane, quindi si lessa a lungo (tre ore o più). Ora, servitene una bella fetta, sola al centro del piatto: avrà colore rosato e profumo gentile; consistenza di velluto appena sgranata, serica morbidezza; sapore dolce, pastoso, pieno, carezzevole.
Godetela così, con fortana spumeggiante nel bicchiere, due pezzi di mostarda in un piattino.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen tra bacio passionale e vestito d'oro: il web impazzisce

social

Belen tra bacio passionale e vestito (sexy) d'oro: il web impazzisce Gallery

Alessia sposa Michele, prima trans a dire 'sì'

CASERTA

Alessia sposa Michele, prima trans a dire sì

Giovanni Lindo Ferretti

Giovanni Lindo Ferretti

Parma

Rimandato il concerto di Giovanni Lindo Ferretti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Senza colori: la vita in bianco e nero dei daltonici

SALUTE

Senza colori: la vita in bianco e nero dei daltonici

di Patrizia Celi

Lealtrenotizie

L'ombra della truffa dietro quei rilevatori di gas

Raggiri

L'ombra della truffa dietro quei rilevatori di gas

Bullismo

La vittima di una bulla: «Non voglio più andare a scuola»

gazzareporter

Rottura a un tombino: cortile della Pilotta allagato Video

IL CASO

Ponte Verdi, i sindaci pronti alla disobbedienza civile

gazzareporter

Quando il buongiorno è uno spettacolo: l'arcobaleno "in posa" Foto

Inviate anche le vostre foto

LEGA PRO

Parma, pronto a cambiare

Noceto

L'appello: «Salviamo l'oratorio di San Lazzaro»

INTERVISTA

L'8 maggio Nucci al Regio per l'Hospice

PARMA

Bocconi avvelenati: caccia ai killer dei cani

tg parma

Laminam: il caso arriva alla commissione ambiente della Regione Video

Alimentare

Parmacotto, previsti 60 milioni di ricavi

foto dei lettori

Spettacolo (della natura) nei cieli di Parma Gallery

1commento

Parma

Maltempo: vento forte in Appennino

Tribunale

Molotov contro gli spacciatori: patteggiano in tre

36a giornata

I play-off se il campionato finisse oggi: rientra l'Albinoleffe (partite e date)

parma

Si rompe un tubo: strada allagata in via Montebello, operai al lavoro e traffico deviato Foto

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Vale di più un morto o 100 morti?

EDITORIALE

Alitalia, perché sono tutti colpevoli

di Aldo Tagliaferro

1commento

ITALIA/MONDO

nepal

Intrappolato in un burrone nell' Himalaya, trovato vivo dopo 47 giorni

francia

Baby gang circonda il pensionato al bancomat ma... 

2commenti

SOCIETA'

trump-macri

Melania e Juliana: le first lady (bellissime) rubano la scena ai presidenti Foto

Bologna

Pranza al ristorante e si sente male: donna muore dopo 5 giorni

SPORT

calcio

Ecco la nuova maglia della Juve: ce la svela (con gaffe) Cuadrado

calcio

Moggi, radiato in Italia, riparte dall'Albania

MOTORI

PSA

DS 7 Crossback, in vendita la versione di lancio "La Premiére"

NOVITA'

Toyota Yaris: l'ora del restyling