Il vino

Il "Madera siciliano" amato dagli inglesi

Il "Madera siciliano" amato dagli inglesi
0

La storia enoica della Sicilia risale al tempo dei fenici che per primi impiantarono vigne nell’isola, si susseguirono poi i greci che introdussero nuovi vitigni e tecniche di vinificazione più aggiornate.  In seguito i romani apprezzarono molto i vini siciliani in alternativa al loro famoso Falerno. Gli avvicendamenti di tanti conquistatori contribuirono a incrementare la produzione di vini, sostenuta anche dagli arabi che nonostante i divieti religiosi del Corano che proibiva tutti gli alcolici, misero a punto nell’isola nuovi metodi di distillazione.
Tutto questo a dimostrazione di una lunga tradizione vinicola in tutto il territorio e oltre, come dimostrano le piccole isole, pensiamo a Pantelleria o a Lipari. Arriviamo quindi al paradosso del Marsala, un’unicità italiana, oggi relegata ahinoi nel dimenticatoio. Un vino e una storia intrigante.

LA STORIA DI UN MERCANTE INGLESE E DI UN VINO SPECIALE
Un amore datato 1770

Infatti, la sua fortuna la si deve a un inglese, John Woodhouse, figlio di un mercante di Liverpool che nel 1770 trovandosi a Marsala, ebbe la ventura di gustare un vino che gli ricordava il Madeira portoghese e lo Sherry spagnolo. Al ritorno da Malaga dove aveva appreso le tecniche di vinificazione più aggiornate per la produzione di mountain, si stabilì a Marsala per produrre e commercializzare questo vino a Liverpool dove ottenne da subito un gran successo spronando il Woodhouse a sostenere in terra siciliana l’impianto di nuove vigneti per incrementare la produzione e soddisfare la richiesta del mercato.
Ma il boom delle esportazioni avvenne quando il comandante Nelson nel 1800, di passaggio nel Mediterraneo di ritorno da una vittoriosa battaglia sul Nilo, imbarcò 500 botti di vino del suo conterraneo prenotandolo anche per gli anni successivi. L’affare venne fiutato da altri imprenditori iniziando dall’inglese, Beniamin Ingham e dalla famiglia Whitaker che nel 1812 intrapresero una grande attività vinicola, seguita nel 1833 da Vincenzo Florio, che fondò la prima azienda siciliana definendo la sua produzione di vino «in stile Madera».  E la storia continua con il grande successo di questa casa vinicola con il suo famoso Marsala Florio, conosciuto come sinonimo di eccellenza. Con il tempo, però, iniziò il lento declino dovuto in primis alla filossera, il flagello delle viti, e poi da nuove tipologie che da altre latitudini proponevano vini simili a prezzi concorrenziali.
Questo vino dalla gradazione alcolica attorno ai 18° è affinato dai quattro ai dieci anni in botti, si presenta di colore ambrato carico con un ventaglio aromatico che spazia dalla frutta secca al miele, al fico secco, alla frutta tropicale; al gusto è elegante, sapido, dolce. Quattro sono le versioni classiche: Fine, Superiore, Vergine e Vergine Stravecchio. Fra le aziende produttrici abbiamo scelto il Marsala Vergine Donna Franca di Florio dal caldo colore cuoio, dai sentori intriganti di mallo di noce, tamarindo, miele e note cioccolatose. In bocca è ricco, dolce, alcolico (D). Le Cantine Pellegrino presentano il Marsala Superiore Riserva Oro dai profumi di frutta esotica, menta, spezie. Al palato una suadente dolcezza e una lunga persistenza (B). Terminiamo con il Marsala Vergine Soleras Riserva 20 Anni delle Cantine Rallo, colore ambrato brillante dai sentori mielati, caramellati, speziati; in bocca è cremoso, caldo, sapido (D).
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

Manuela Arcuri

salerno

"Novemila euro alla Arcuri per accendere l'albero di Natale"

1commento

Celentano Tribute Show: ecco chi c'era al Fuori Orario Foto

feste

Celentano Tribute Show: ecco chi c'era al Fuori Orario Foto

Rosy Maggiulli torna... in pista

Monza

Rosy Maggiulli torna... in pista

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Terremoto: cosa rischia Parma

TERREMOTO

Ma Parma quanto rischia?

1commento

Lealtrenotizie

Nuove luci e marciapiedi più larghi e "vivibili": ecco come sarà via Mazzini Foto

degrado

Nuove luci e marciapiedi più larghi e "vivibili": così sarà via Mazzini Foto

3commenti

via toscana

Scontra due auto in sosta e poi fugge: è caccia al conducente

1commento

SAN LEONARDO

Arriva la sala scommesse, scoppia la polemica

1commento

agenda

Un weekend di colori, musica, gusto e cultura

Salsomaggiore

Addio a Lorenzo, aveva solo 15 anni

social network

Via D'Azeglio, quando scopri che i ladri ti hanno preceduto...Foto

Lega Pro

Parma, sfida delicata contro il Bassano. Diretta dalle 14.30

E alle 21.30 la partita in differita su Tv Parma

Raid notturno

All'asilo di San Prospero rubati i soldi per l'altalena

PENSIONI

Novità sul ricongiungimento dei contributi

rifiuti abbandonati

Via Anedda e la montagna di scatole (cinesi) Foto

Progetto

L'auditorium a Busseto? Per ora non si fa

Palanzano

Sandra, la «musicista» delle campane

LEGA PRO

D'Aversa per la panchina, ballottaggio Sensibile-Faggioni per il ds. E' questione di ore Video

gazzareporter

Scia e aerei: mistero nel cielo di Parma Video

6commenti

incidente

Auto si ribalta a Fidenza: un ferito grave

parma senza amore

Dieci frigoriferi (con materasso e rifiuti) sul marciapiede di via Boraschi

14commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Un po' più di mezzo bicchiere

EDITORIALE

Dal sexting al ricatto: pericoli on line

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

francia

Parigi, tutti salvi. Il rapinatore in fuga

PISA

Bimba di 6 anni muore soffocata da una spugna a scuola

WEEKEND

IL CINEFILO

I film della settimana, da Sully a Agnus Dei  Video

VERNISSAGE

90 anni di Arnaldo Pomodoro: la sua arte invade Milano

1commento

SPORT

ERA IL 2005

Rosberg, quel giorno a San Pancrazio...

1commento

SERIE A

Il Napoli travolge l'Inter di Pioli: 3 a 0

MOTORI

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)

BOLOGNA

Le ragazze
del Motor Show Fotogallery