-1°

Il piatto forte

Il pesce veloce del Baltico è sempre un protagonista

Il pesce veloce del Baltico è sempre un protagonista
0

di Andrea Grignaffini
Un tempo neanche tanto lontano era chiamato ironicamente «pesce veloce del Baltico», così per dare un tono simpatico a un pesce a dir poco popolare e dal prezzo molto accessibile che, per di più, veniva  anche consigliato dalla Chiesa Cattolica per il venerdì in cui era precetto astenersi dal consumo di carne, ovvero mangiare di magro.
Serviva poi l’estro e la creatività delle massaie preparare sfiziosi piatti in cui spesso al baccalà si abbinava a polenta o patate. Ma stiamo parlando di altri tempi.
Ora il baccalà di certo non viene deriso, il prezzo è molto aumentato ma le tradizioni resistono anche in presenza di nuove mode e consuetudini che hanno tolto spazio al «vecchio» baccalà. Anche se forse occorre fare un passo indietro per capire di cosa stiamo parlando.
Per baccalà nella nostra regione si intende il merluzzo pescato nei mari del Nord, soprattutto Atlantico e Baltico, appartenente alla famiglia dei Gadidi, diffuso in Italia nella tipologia conservata, tagliato a metà e sottoposto a salagione per una lunga conservazione. Da non confondersi con lo stoccafisso messo a essiccare all’aria fredda per disidratarlo fino ad assumere la consistenza del legno e al momento della preparazione per reidratarlo occorre prima di metterlo a bagno, batterlo con un pestello pesante o mazzuolo per sfibrarlo.
Solo nel Veneto lo stoccafisso è chiamato baccalà. Ma torniamo al nostro baccalà che prima di essere utilizzato deve essere dissalato completamente in acqua fredda cambiata più volte per almeno 36/48 ore. Sempre per quanto riguarda le più classiche  preparazioni di casa nostra troviamo due ricette in particolare. In entrambi  i casi unite da una semplicità che si lega ad antichi rigori in tavola.
 il baccalà fritto, nella semplice versione infarinato e fritto o immerso in una pastella di farina e acqua; e alla parmigiana, in umido con salsa di pomodoro e uvetta sultanina ammollata. Quest’ultima ha in più  l’indubbio appeal di quel colore rosso e la spartana ricchezza dell'intingolo dove inzuppare il pane. La preparazione è comunque  assai semplice, come diceva un tempo «di magro»: in una casseruola, soffriggere in olio e burro la cipolla affettata e l’aglio (da togliere appena imbiondito), unire il pesce infarinato e rosolare. E’ poi la volta di un altro ingrediente tradizionale dei nostri luoghi: il concentrato di pomodoro. Qui viene diluito in acqua calda. E’ poi la volta dell’uvetta sultanina appassita fatta rinvenire in acqua. Così fino al termine della cottura che avrà come fine la compattezza delle carni e un sugo più rappreso che diluito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Le evoluzioni al palo di Maria Aguiar

Pole dance

Evoluzioni al palo: Maria Aguiar è campionessa sudamericana Video

Patti Smith - A Hard Rain's Gonna Fall - Bob Dylan Nobelprize in literature 10 dec 2016

emozione

La Smith al Nobel (per Dylan) si ferma e riprende a cantare Video

Poligoni

Polygons

Il cucchiaio del futuro da 1milione di $. Non ancora in vendita

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

La sfida degli anolini: ecco chi ha vinto

GASTRONOMIA

La sfida degli anolini: ecco chi ha vinto

lega pro

Parma-Teramo al Tardini Diretta

Calcio

Reggiana-Parma: c'è chi non si è fatto sfuggire il biglietto...

OMICIDIO

Elisa accoltellata alle spalle

WEEKEND

Una domenica già immersa nel... Natale

CRIMINALITA'

Via Torelli: scippata, cade e si rompe un femore

3commenti

Via D'Azeglio

Il nuovo supermercato? No del Comune a causa dei camion

6commenti

Fidenza

Incendio nel negozio: proprietari salvati dai carabinieri

Gazzareporter

Nebbia, le foto di un lettore: "Benvenuti a Eia"

inserto

L'Oroscopo 2017 domani con la Gazzetta di Parma

Parma

Elvis e Raffaele hanno celebrato l'unione civile: "Ora siamo una famiglia"

Cerimonia nella Palazzina dei matrimoni con il vicesindaco

2commenti

viabilità

Ecco dove saranno gli autovelox la prossima settimana

1commento

Fuori Orario

Serata "I love Rock": ecco chi c'era Foto

Traversetolo

Falso incaricato del Comune cerca di carpire dati ai residenti

A SALSO

Quella «Bisbetica» di Nancy Brilli

Parma

“La Bassa di Zavattini” e la sfida degli anolini: le foto di "Mangia come scrivi"

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Quel che manca per fare un governo

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

A volte fa più male la gentilezza

ITALIA/MONDO

governo

Gentiloni ha accettato l'incarico: è lui il presidente del Consiglio designato

fisco

Imu e Tasi: entro venerdì il saldo Come si calcola

WEEKEND

IL CINEFILO

Da "Captain Fantastic" a "Non c'è più religione": i film della settimana

45 ANNI DOPO

Tarkus, il capolavoro di Emerson Lake & Palmer

SPORT

Sport USA

Anche Gallinari nella notte magica dei big

sci cdm

Goggia 2ª in gigante Sestriere, vince Worley

MOTORI

AL VOLANTE

I consigli utili per guidare nella nebbia

5commenti

novità

Dal cilindro di Toyota esce C-HR, il Suv per tutti