21°

35°

Il piatto forte

Il pesce veloce del Baltico è sempre un protagonista

Il pesce veloce del Baltico è sempre un protagonista
Ricevi gratis le news
0

di Andrea Grignaffini
Un tempo neanche tanto lontano era chiamato ironicamente «pesce veloce del Baltico», così per dare un tono simpatico a un pesce a dir poco popolare e dal prezzo molto accessibile che, per di più, veniva  anche consigliato dalla Chiesa Cattolica per il venerdì in cui era precetto astenersi dal consumo di carne, ovvero mangiare di magro.
Serviva poi l’estro e la creatività delle massaie preparare sfiziosi piatti in cui spesso al baccalà si abbinava a polenta o patate. Ma stiamo parlando di altri tempi.
Ora il baccalà di certo non viene deriso, il prezzo è molto aumentato ma le tradizioni resistono anche in presenza di nuove mode e consuetudini che hanno tolto spazio al «vecchio» baccalà. Anche se forse occorre fare un passo indietro per capire di cosa stiamo parlando.
Per baccalà nella nostra regione si intende il merluzzo pescato nei mari del Nord, soprattutto Atlantico e Baltico, appartenente alla famiglia dei Gadidi, diffuso in Italia nella tipologia conservata, tagliato a metà e sottoposto a salagione per una lunga conservazione. Da non confondersi con lo stoccafisso messo a essiccare all’aria fredda per disidratarlo fino ad assumere la consistenza del legno e al momento della preparazione per reidratarlo occorre prima di metterlo a bagno, batterlo con un pestello pesante o mazzuolo per sfibrarlo.
Solo nel Veneto lo stoccafisso è chiamato baccalà. Ma torniamo al nostro baccalà che prima di essere utilizzato deve essere dissalato completamente in acqua fredda cambiata più volte per almeno 36/48 ore. Sempre per quanto riguarda le più classiche  preparazioni di casa nostra troviamo due ricette in particolare. In entrambi  i casi unite da una semplicità che si lega ad antichi rigori in tavola.
 il baccalà fritto, nella semplice versione infarinato e fritto o immerso in una pastella di farina e acqua; e alla parmigiana, in umido con salsa di pomodoro e uvetta sultanina ammollata. Quest’ultima ha in più  l’indubbio appeal di quel colore rosso e la spartana ricchezza dell'intingolo dove inzuppare il pane. La preparazione è comunque  assai semplice, come diceva un tempo «di magro»: in una casseruola, soffriggere in olio e burro la cipolla affettata e l’aglio (da togliere appena imbiondito), unire il pesce infarinato e rosolare. E’ poi la volta di un altro ingrediente tradizionale dei nostri luoghi: il concentrato di pomodoro. Qui viene diluito in acqua calda. E’ poi la volta dell’uvetta sultanina appassita fatta rinvenire in acqua. Così fino al termine della cottura che avrà come fine la compattezza delle carni e un sugo più rappreso che diluito.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Si suicida Chester Bennington, cantante dei Linkin Park

NEW YORK

Si suicida Chester Bennington, cantante dei Linkin Park

Barbara Weldens

Barbara Weldens

FRANCIA

La cantante Barbara Weldens muore folgorata durante un concerto

Truffa allo chef Bruno Barbieri: arrestata 33enne

Torino

Truffa allo chef Bruno Barbieri: arrestata 33enne

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ecco la Summer Promo: la Gazzatta a soli 45cent al giorno!

ABBONAMENTO DIGITALE

Ecco la Summer Promo: la Gazzetta a soli 45 cent al giorno!

Lealtrenotizie

Abbraccio tra il padre e Solomon

Delitto San Leonardo

Abbraccio tra il padre e Solomon

Accoglienza

Ecco la giornata dei profughi

Varsi

Colto da malore, grave il sindaco Aramini

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma! x

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

CAMPIONI

Emanuele, Filippo e Matteo, i ragazzini d'oro

Personaggi

Dal Crazy Horse alla laurea

Felino

Soldi nelle slot invece che ai figli: condannato

Scurano

Il camionista: «Così ho evitato una tragedia»

Lesignano

Migranti nell'ex caseificio a Mulazzano: il sindaco minaccia le dimissioni

Giorgio Cavatorta ha scritto al ministro dell'Interno

Tg Parma

Delitto di via San Leonardo: Solomon a Parma incontra il padre Video

Delitto

Papà Fred si racconta: tra il dolore infinito e la forza dell'amore

6commenti

IL CASO

Ramiola, taglia i cavi per far tacere le campane

ANTEPRIMA GAZZETTA

Fred Nyantakyi resterà a vivere in città: "Parma non lo lasci solo" Video

COMUNE

Un caso di dengue a Parma: disinfestazione in via Imbriani e al Barilla Center

Tecnici in azione per tre notti

ParmENSE

In arrivo il caldo record, fiume Po sempre più in basso Video

Guardia di Finanza

Fa sparire 135mila euro destinati ai creditori: nei guai imprenditore parmense

1commento

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CASO

La lezione di papà Fred Video-editoriale

1commento

EDITORIALE

Borsellino e la giustizia che dobbiamo ai giovani

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

GIALLO

Molotov contro centro migranti a Modena

VENEZIA

L'incendio di Londra: mille persone al funerale di Marco, morto assieme a Gloria

SPORT

PARMA CALCIO

Luca Siligardi, nuovo bomber: "Bel gruppo. La serie B? Imprevedibile" Video

TOUR

Sull'Izoard vince Barguil, Aru in difficoltà: scivola al quinto posto

SOCIETA'

l'emendamento

Cellulare alla guida: ritiro immediato della patente fino a 6 mesi

10commenti

telefono azzurro

Telefono e social, i bambini "inchiodano" gli adulti Video

MOTORI

TOYOTA

Yaris GRMN, dal Nurburgring la Yaris più potente di sempre

DAIMLER

Mercedes, "richiamo" volontario per 3 milioni di motori diesel