14°

Il piatto forte

A Pasqua un cesto di sapori da mettere in tavola

A Pasqua un cesto di sapori da mettere in tavola
0

E' forse l’ultimo simbolo universale della Pasqua riconosciuto nel mondo intero. Cangiante, luminoso, variegato, umile o prezioso. Colorato, ricoperto di zucchero, dipinto, intagliato, fatto di cioccolato o di oro e platino, l’uovo resiste ad ogni forma di rielaborazione artistica, attraversa i tempi, raggiunge le nostre tavole festive, si lega alla Pasqua cristiana, ne è segno ricco di valenze metaforiche. Arriva da lontano e costruisce il proprio senso nella mirabile fusione di miti cosmogonici, civiltà e culture tra loro diverse, divise dal tempo e nello spazio.
Poeti, filosofi e sacerdoti hanno interpretato attraverso di esso il mistero della vita: il mandala tibetano, i miti egizi e indiani, lo Yin e Yang cinesi, la tradizione alchimistica vedono nell’uovo l’immagine della totalità, della nascita e - arrivando a noi - la promessa e la conferma della rinascita, di un eterno ritorno che è quello del ciclo naturale e dell’amore di Dio per gli uomini. E’ un simbolismo estraneo alla Bibbia, ma Sant'Agostino vi legge la speranza e l’uovo sarà paragonato al sepolcro da cui esce Cristo risorto. Nel giorno di Pasqua, si appoggiava sull'altare un cesto di uova, raccolte nel venerdì santo, perché fossero benedette e mangiate la mattina stessa, era finalmente finita la Quaresima, in un’energetica colazione. Uova di struzzo venivano appese nelle chiese, rassodate e dipinte venivano usate per addobbare le tavole, con quelle di porcellana si facevano ghirlande, i signori le regalavano a servi e contadini, le cucine se ne impadronivano beate. Così nascono la torta pasqualina genovese, il casatiello sorrentino, il tortano napoletano, i canestrelli liguri con l’uovo colorato, la titola triestina con l’uovo rosso, la pizza, la crescia, le focacce, le ciambelle meridionali, al formaggio o dolci, ripiene di uova. Così il loro dono diventa buon auspicio e momento di festa nel giorno della Resurrezione. Più impegnative furono le uova che regalò Edoardo I d’Inghilterra (ben 450 ricoperte d’oro cesellato)  e quello che lo zar Alessandro III commissionò a Peter Carl Fabergé. L’orafo franco-russo, per la zarina Maria Fyodorovna, fece un uovo in platino smaltato bianco che conteneva un tuorlo d’oro al cui interno si nascondeva un pulcino d’oro che racchiudeva una miniatura della corona imperiale. La tradizione continuò con Nicola II e la collezione imperiale conta 57 esemplari, alcuni dispersi, molti in musei, alcuni in possesso di fortunati collezionisti. Anche noi, per sentirci parte di quella linea simbolica, regaleremo uova pasquali: sapremo però accontentarci di un buon uovo di cioccolato, confezionato da un pasticcere di fiducia che vi avrà nascosto una semplice sorpresa, scelta da noi con sentimento. Chichibìo

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

1commento

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Musica alla Latteria dal Beccio

pgn

Musica alla Latteria dal Beccio Foto

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

Striscia la notizia

Morto il fratello dell'inviato Valerio Staffelli

«Ok il prezzo è giusto», alla presentatrice cede il vestito in diretta tv

Australia

Cede il vestito in diretta: esce il seno

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Collezionismo e antiquariato di nuovo protagonisti a Parma

L'EVENTO

Mercanteinfiera protagonista
a Parma

Lealtrenotizie

Successo per la Verdi Marathon: 2.200 partecipanti, sole e... Verdi sul palco

Bassa

Successo per la Verdi Marathon: 2.200 partecipanti, sole e... Verdi sul palco Foto

Malattie

Tre ragazzi con la scabbia alle superiori

8commenti

agenda

Una domenica con i mille colori del Carnevale

Borgotaro

Discute con una coppia, torna armato di coltello: un ferito nel parapiglia

Marocchino bloccato dai carabinieri 

7commenti

SALSOMAGGIORE

Addio a Renzo Tosi, il re della focaccia di Natale

1commento

CALCIO

A Salò un Parma affamato Diretta dalle 16,30

Manca Baraye, squalificato: al suo posto dovrebbe giocare Scaglia

Borseggio

«Tenetevi i soldi, ma ridatemi la foto del nipotino»

1commento

CURIOSITA'

Cartello «anti-rudo» al Campus

SORBOLO

Se n'è andato Giuliano Rosati, poliedrico e infaticabile

IL CASO

Sorbolo, contro furti e degrado il controllo si fa correndo

Nasce il progetto «Arrestiamoli»: lo sperimentano il sindaco e due runner

Sos animali

Cinque cuccioli cercano casa

viabilità

Il calendario e la mappa degli autovelox della settimana

Parma

Carnevale, carri e maschere dal Battistero alla Cittadella Foto Video

Spettacoli

Agnese Scotti: «Il mio teatro è fisico»

lutto

Collecchio piange Massimiliano Ori, lo sportivo dall'animo gentile

Aveva 51 anni

1commento

EVENTO

I 70 anni della Famija Pramzana

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Auguri Giorgio Torelli, un parmigiano speciale

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

6commenti

ITALIA/MONDO

Esplosione

Catania, crolla palazzina: morta un'anziana, una bimba di 10 mesi in coma 

Sant’Ilario

Rubava il telefono ai giocatori di videopoker: denunciato 35enne

WEEKEND

FIERE

E' iniziato Mercanteinfiera: curiosità fra gli stand Foto

45 anni fa: il disco

Catch bull at four - Quando Cat Stevens cantava in latino

SPORT

Coppa del mondo

Sci: Peter Fill vince il SuperG. Argento per gli azzurri nel Team sprint

lega pro

La Reggiana vince e si fa sotto. Il Gubbio si allontana

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, il Suv del Biscione. Da 50.800 euro Video

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia