Il vino

Uno Champagne rosé ma molto virile

Uno Champagne rosé ma molto virile
0

di Andrea Grignaffini

Uno Champagne tutto nuovo di una maison che per molti è un simbolo stesso dello Champagne che esprime al massimo la propria virilità. Questa volta, anche se pare una sorta di ossimoro, una potenza declinata al femminile. Stiamo parlando di Bollinger Rosé, appena presentata al mercato italiano.
E’ composto dall’assemblage special cuvée delle due ultime annate di vendemmia nella stessa, con l’aggiunta di vini di riserva, di grande diversità d’origine di crus e d’annate, che da sempre racconta lo stile inconfondibile della Maison Bollinger.
 Un vino di grande struttura con un carattere preciso che si rivela al palato con una bella persistenza e un complesso bouquet di profumi distillati, fruttati e fioriti.
Il Bollinger Rosé è il risultato di diversi tentativi iniziati anni addietro, una nuova sfida dopo l’avvento nel 1976 voluto da Madame Bollinger con la nascita di Rosé Vintage Grand Année e che oggi avrebbe accolto con estrema soddisfazione.
 Bollinger Rosé è realizzato con l’aggiunta di vino rosso a testimonianza della vicinanza della Maison con la Borgogna. Le uve selezionate provengono quasi esclusivamente da Grands Crus dei vigneti della Maison a Aÿ e Verzenay, con la scelta delle uve a giusta maturazione e il lavoro in cantina con la fermentazione in tino e l’affinamento in legno.
Il vino rosso è aggiunto in percentuale dal 5% al 6% nell’assemblage dello Special Cuvée attribuendogli classe, eleganza, potenza. Bollinger Rosé rivela un fascinoso color bruno tendente al dorato, al naso sentori di piccoli frutti rossi di bosco con note di uva spina, tocco mandorlato e leggermente torrefatto con note di fiori distillati.
Al palato è pieno, rotondo, complesso, di profonda struttura.
Uno Champagne nella miglior  tradizione della casa che preferisce la potenza alla freschezza.
STATTI: «IL VINO BUONO
NASCE NELLA VIGNA»
Dalla Calabria con passione
Il luogo è la Calabria, la sede è Lamezia Terme, l’azienda è dei fratelli Alberto e Antonio Statti. Una tenuta imponente di 500 ettari, coltivata a vigneti, oliveti, agrumeti. La Calabria, un tempo chiamata «Enotria Tellus, Terra del vino», è un territorio molto vocato alla produzione enologica.
La famiglia Statti di antico lignaggio, sono Baroni già dal XVII secolo, risiede in un antico nobiliare palazzo di Lamezia Terme. Su citazione dei fratelli Statti che «il vino buono nasce in vigna» rinnovano, valorizzano e sperimentano antichi vitigni autoctoni conosciuti già dai Fenici e dai Greci, come il gaglioppo, magliocco, mantonico bianco, greco bianco e nero, ottenendo buoni risultati, accanto alla loro produzione tradizionale.
 Al top della loro produzione citiamo il Mantonico Bianco, da uve mantonico in purezza, colore paglierino carico, rilascia sentori floreali e di frutta a polpa gialla; al palato è fresco, sapido con rimandi delle suggestioni olfattive. Da uve greco bianco l’omonimo Greco Bianco dal colore dorato con nuances ambrate: olfattivamente un surplus di frutta, fiori bianchi spezie e delicate note vegetali, in bocca è morbido, suadente, sapido. Altro vino  di struttura il Cauro Rosso un blend di gaglioppo, magliocco e cabernet savignon dal color rosso intenso con profumi fruttati e note speziate; in bocca è elegante e avvolgente. Ancora un rosso, Arvino Rosso da uve gaglioppo e cabernet sauvignon dal color rubino carico con un’unghia violacea, offre profumi di frutta matura e nuances garofanate e speziate; al gusto è rotondo, strutturato, persistente. Chiudiamo con Nosside, un passito da mantonico e greco dal color dorato carico con sensazioni agrumate e vanigliate, seppur dolce in bocca è fresco, con note di leggera acidità che evitano stucchevolezze grevi.
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente"

Maria Schneider e Marlon Brando in "Ultimo tango a Parigi"

Cinema

Bertolucci: "In Ultimo tango la Schneider non era consenziente" Video

2commenti

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

social

Dal 2017 WhatsApp non funzionerà più sui vecchi telefonini

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Strazio e pianto: Ilaria muore a 30 anni

Sorbolo

Strazio e pianto: Ilaria muore a 30 anni

Referendum

I dati definitivi: il No vince con il 59,11% in Italia, nel Parmense ottiene il 52,63%

1commento

referendum

Renzi si è dimesso. Oggi da Mattarella

Stravincono i No (leggi) a quasi il 60% - Euro prima giù poi recupera - Grillo: "Subito al voto con l'Italicum" - Shock nella Ue 

3commenti

Salsomaggiore

Squilli di tromba al funerale di Lorenzo, ucciso da una malattia a 15 anni

POLFER

Bimba smarrita, poliziotta le fa da mamma

Collecchio

Pedone investito nella notte a Lemignano: è in Rianimazione

Omicidio Della Pia

La madre di Alessia: «Mia figlia? E' stata dimenticata»

1commento

comune

Il parco ex Eridania sarà "Parco della Musica"

Lega Pro

Come sarà il primo Parma di D'Aversa

Pellegrino

E' morto Fortini, il presidente della corale

Lutto

Addio a Ronchini, al «pisonär»

LA STORIA

Suor Assunta, una vocazione nata sulla spiaggia

RICERCA

I terremoti si possono prevedere? Ecco a che punto siamo

Parla l'esperto. La nuova frontiera? Imparare a leggere i segnali prima delle scosse

Collecchio

Il parcheggio del cimitero è una discarica

referendum PARMA

In provincia vince (di poco) il No. In città il Sì Risultati comune per comune

463 sezioni su 470: 52.54 il No. In città Si al 50.33%. No, record a Albareto, il Si bene a Bore

5commenti

calcio

Parma, primo allenamento con D'Aversa e il nuovo staff Foto Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

Referendum

Anziano vota e muore al seggio a Marina di Carrara

referendum

Pelù denuncia: "Ho avuto la matita cancellabile". Ma ecco perché è valida

4commenti

SOCIETA'

tv

La "trollata epica" del rapper parmigiano Bello FiGo sui profughi Video

11commenti

IL DISCO

“L'indiano” di De Andrè, 35 anni dopo

SPORT

lega pro

La Reggiana (con Pordenone e Venezia) prende il largo. Parma a 7 punti dalla vetta

4commenti

rally

Monza, quinto successo di Rossi!

MOTORI

BOLOGNA

Esplora il Motor Show in meno di un minuto Video

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)