13°

Il piatto forte

Fave, povere e bistrattate. Ma con una storia antica

Fave, povere e bistrattate. Ma con una storia antica
Ricevi gratis le news
0

di Chichibìo
Non si scherza sulla fava, ché il doppio senso, facile e banale, è subito in agguato e i censori perbenisti sempre tempestivi nel biasimarlo. Ci si fermi allora, per quanto riguarda le note linguistiche, peraltro ricchissime, ai «due piccioni (pare ne siano golosi) con una fava» e alle «fave dei morti», dolce tipico della commemorazione autunnale dei defunti. E tuttavia la fava è pianta primaverile che, già nel campo e alla prima raccolta, si lascia gustare fresca, tenera, delicatissima. Poi, con a portata di mano un vino rosso di profumo fresco e sapore asciutto, un salame o un pecorino giovane (il «baccellone» che sa di poco e dalle fave prende nobilità - ma se vi chiamassero così avrete diritto a offendervi) sarà subito merenda e, tra aprile e maggio, scusa o pretesto per gite fuori porta, per i primi pic-nic all’aperto.

Non sottovalutate la fava, perché ha storia, blasone e grande versatilità: ce n'è traccia nei villaggi neolitici in Svizzera, nelle tombe egizie, negli scavi di Troia. Con quelle scure, i Greci eleggevano i magistrati, con quelle bianche li bocciavano. Pitagora leggeva in esse segnali negativi, Aristotele le amava. Tutta l’antichità se ne nutrì, perché alimento molto energetico e i Fabi, famiglia patrizia dell’antica Roma, da lei presero il nome. La polenta di fave («puls fabata») sostenne i poveri nel bacino Mediterraneo, finché non arrivò dalle Americhe il più dolce e eclettico fagiolo. Allora la fava sembrò tediosa, piatta, sempre uguale: forse lì iniziò il suo scadere a legume un po' sciocco e monotono e, in sovrappiù, s'aggiunsero le prime manifestazioni di quell'anemia genetica ereditaria chiamata appunto favismo. Resistette nella tradizione culinaria del Sud dell’Italia: cucinata cruda o cotta, fresca o secca, nel macco delizioso, nella «fève de roi» che fa felici i bambini francesi quando la trovano dissimulata nella dolce «galette» dell’Epifania, in Corsica e in Provenza alla «croque-au-sel» (crude con burro e sale), nella «fabada» spagnola (zuppa di fave, fagioli e carne).
 Allo stesso modo è la favata sarda con l’aggiunta di finocchietto e verdure, cotiche, salsicce; in minestra di verdure con paste fresche: i lolli ragusani, le loane pugliesi; lessate e poi saltate in padella con cipolla e animelle; fatte in purè e poi condite con frutti di mare o 'ncapriata, vale a dire purè con attorno lampascioni, peperoni verdi fritti, cicoria o catalogna bollite. E, ancora, fave intere lessate con melanzane sott'olio, con peperoni sott'aceto, con olive. Sappiate, infine, che se vi piacciono la musica e i testi stralunati, lo stile ironico di Elio e le storie tese, il loro gioco, i loro non sense, sappiate che anche voi potrete chiamarvi «fave», come i loro più fedeli ammiratori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Mangiamusica:  Parmigiano e  Rolling Stones

Fidenza

Mangiamusica: Parmigiano e Rolling Stones Gallery

Shakira

Shakira

musica

Shakira sta male: "Emorragia alle corde vocali". Concerti rimandati

Quiz, ma voi lo sapete come si affronta una rotonda?

GAZZAFUN

Quiz, ma voi lo sapete come si affronta una rotonda?

24commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

La casa in classe energetica A o B? Va acquistata subito

L'ESPERTO

La casa in classe energetica A o B? Meglio acquistarla subito

di Arturo Dalla Tana*

1commento

Lealtrenotizie

Sciame sismico in Appennino, le scosse avvertite in tutta la provincia

TERREMOTO

Sciame sismico in Appennino, almeno 13 scosse. Le più forti avvertite in tutta la provincia

A Fornovo la più forte (4.4). Non segnalati danni

ULTIM'ORA

Uno dei terremoti più profondi in Emilia Romagna

La scossa più forte su un basamento roccioso

Incidente

Scontro a Pilastro, un ferito

PARMA

Riina: l'addio senza lacrime (e lite con i cronisti) della vedova e dei figli

Maria Concetta Riina se la prende con i giornalisti. L'avvocato: "Andatevene, è scandalismo". Conclusa l'autopsia sul corpo del boss (Ipotesi tecnica di "omicidio colposo" contro ignoti) : i risultati tra 60 giorni

14commenti

FUNERALE

La lettera della mamma di Mattia

IN PENSIONE

Roncoroni, chirurgo a tutto campo

Incidente

Carambola fra tre auto in via Mantova, due feriti

Indaga la Polizia municipale

WEEKEND

Il Mercato del Forte, la torta di verze, November Porc a Zibello: l'agenda di domenica

Salso

Sfondano la vetrina e rubano capi firmati

Polizia

Raffica di furti negli appartamenti

Bici rubate e in attesa dei proprietari

Eccellenze

Il Parmigiano trionfa agli "Oscar del formaggio" a Londra

Risultato stellare: porta a casa 38 medaglie

1commento

POESIA

Zucchi tradotto da un giurato del Nobel

calcio

Parma, poker e primato

Lutto

L'addio di Rubbiano a Fabrizio Aguzzoli

LIRICA

Festival Verdi, numeri da record

FERROVIA

Fidenza-Cremona, treni al posto di due bus

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La figlia di Totò Riina e una rabbia che offende

di Georgia Azzali

3commenti

TRAFFICO

La mappa degli autovelox dal 20 al 24 novembre

ITALIA/MONDO

Ris di Parma

Scomparse due mogli di un allevatore: trovate ossa nella stalla

3commenti

Il caso

Cerca la madre naturale. Lei la gela: "Sei il simbolo della violenza subita"

2commenti

SPORT

SERIE A

Il Napoli piega il Milan (2-1), la Roma si prende il derby

GAZZAFUN

Parma-Ascoli 4-0: fate le vostre pagelle

SOCIETA'

GENOVA

Uomo aggredito da un cinghiale nei boschi del genovese

LA PEPPA

Pollo e peperoni ripieni

MOTORI

IL NOSTRO TEST

Meglio ibrida o plug-in? La risposta è Hyundai Ioniq

LA PROVA

Hyundai Kona, il nuovo B-Suv in 5 mosse Le foto