21°

31°

Il piatto forte

Sentori di Reno e di Loira sulle rocce di Liguria

Sentori di Reno e di Loira sulle rocce di Liguria
0

di Chichibìo

Dice Maurizio Bordoni, del «Cappun magru» a Groppo, che quelli di Riomaggiore viaggiano e san parlare. Walter De Battè è proprio di lì e, oltre a parlare e viaggiare, ha il dono di far venire il mondo a casa sua. Coi vini, col territorio. Conoscendoli, sapendoli ascoltare, poi, facendoli parlare. Anch’essi. Non sarà allora difficile cogliere nei suoi vini un angolo di Loira, uno spicchio di valle del Reno – e sempre la forza sapida, l’intensità aromatica, il miele delle Cinque Terre e, in modo diverso, della Val di Vara. L’azienda si chiama, ovvio, «Prima Terra». La cantina è a Capriglia, in una casa fatta in pietra dagli zii maestri scalpellini e ora in via di ristrutturazione: davanti il Golfo di Spezia, l’ombra di Portovenere, la Palmaria, in fondo la Corsica. Le Cinque Terre sono appena più sotto.
«Ogni famiglia – racconta De Battè - aveva qui un pezzo di vigna e faceva i conti con la vite e il vino: io sono rimasto affascinato da quella storia e da quella cultura. Fin da ragazzo ho lavorato nei campi e nei vigneti della mia famiglia. Me ne sono staccato per percorrere la strada delle degustazioni, per fare corsi da sommelier. Sono tornato e ho potuto iniziare un lavoro diverso, ho perseguito un mio stile, sempre confrontandomi con questo territorio, poi con altri territori. Ho cominciato lavorando sul vitigno bosco, che in quel tempo si stava espiantando in favore del vermentino, quindi sul vino “Cinque Terre” e sullo “Schiacchetrà” che è molto radicato nella tradizione: per me non fu semplice, perché non sono un amante dei vini dolci. Ho cercato di dare una mia impronta soprattutto alla vinificazione, perché credevo che spesso in cantina si lavorasse male. Ho messo a punto una tecnica di macerazione e estrazione delle uve passite che ho preso dai vini rossi. Ho dato grande importanza al territorio e alla buccia dell’uva, perché in enologia la buccia è il territorio: tutti gli enzimi, i lieviti che vi si depositano sopra, e che provengono dalle piante che stanno attorno al vigneto, contribuiscono all’aroma del vino. La buccia dà le caratteristiche aromatiche al vino, è la buccia che segna la differenza tra i vari territori. Lascio fermentare qualche giorno questi vini bianchi a contatto con la buccia: il cappello, tre o quattro volte al giorno, viene immerso con la follatura nel mosto fermentante e in questo modo si estraggono tutti gli aromi, i sali minerali, i sapori».
«Qui - prosegue  De Battè  -  nel giro di un chilometro, abbiamo anche basi minerali particolari che vanno dall’arenaria, ai marmi, agli scisti: se fossimo bravissimi vignaioli potremmo fare in un chilometro tre vini diversi. Questa è anche la forza dell’Italia enologica: tanti paesaggi che dovrebbero avere riscontri in vini differenti».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Scarpa italiana inguaia Ivanka,dal giudice per plagio

GOSSIP

Scarpa italiana inguaia Ivanka, dal giudice per plagio

fori imperiali

degrado

Sesso (degrado) ai Fori imperiali davanti ai turisti: è polemica

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie

gossip parmigiano

Elisabetta Gregoraci al Win City fa il pieno di selfie Gallery

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Da ovest a est il meglio degli itinerari in montagna

La presentazione dei volumi in vendita in abbinamento con la Gazzetta di Parma

NOSTRE INIZIATIVE

Da ovest a est il meglio degli itinerari in montagna

Lealtrenotizie

Parma al voto: domani si decide il prossimo sindaco

ballottaggio

Parma al voto per decidere il nuovo sindaco Video: le info

METEO

La Protezione civile E-R: "Allerta temporali per domenica"

Previsti forti precipitazioni su pianura, fascia collinare, e rilievi occidentali

Meteo

Ferrara rovente: temperatura percepita 49°. Parma (da podio) non scherza, 41°

La città emiliana è la più calda d'Italia

corniglio

Signatico: si ribalta con la Jeep, grave un ottantenne

calcio

Il Parma si tuffa nel mercato: Faggiano punta Bianco e Piccolo. Cassano spera Video

arresto

Taccheggiatore picchia l'addetto alla sicurezza dell'Ovs per scappare

2commenti

FURTI

Ladri in azione in un'azienda di via Borsari: rubati 400kg di barre d'acciaio

fidenza

Catena di soccorsi e affetto salva un capriolo investito

traffico intenso

Autocisa: dopo una mattinata difficile, coda esaurita

Al Campus

Ladri in azione a Biologia e Fisica

3commenti

L'AGENDA

Il primo sabato d'estate da vivere nel Parmense

DUE FOSCARI

Busseto piange il ristoratore Roberto Morsia

Langhirano

I 5 stelle contro il fuoriuscito: proteste in consiglio

Fidenza

Ballotta, un restyling da 200mila euro

Suore

Due vietnamite diventano Orsoline

Lutto

Colorno piange Cadmo Padovani

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Il Parma è l'esempio per la rinascita della città

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Accoglienza senza limiti. Un rischio per tutti

di Francesco Bandini

1commento

ITALIA/MONDO

Salerno

Investe una donna e la uccide: è un attore di "Don Matteo" e "1993"

Stati Uniti

Boss mafioso scarcerato per vecchiaia: ha 100 anni

SOCIETA'

il disco

“Amused to death”, ha 25 anni il disco di Roger Waters

ferrovie

Lavori sulla Bologna-Rimini, sabato 24 e domenica 25. Ripercussione sui collegamenti con la Riviera Romagnola.

SPORT

CALCIO

Gli azzurrini battono la Germania e volano in semifinale

paura

Spaventoso incidente per Baldassari in Moto2: il pilota è cosciente Video

MOTORI

anteprima

Volkswagen, la sesta Polo è diventata grande

MINI SUV

Citroën: C3 Aircross in tre mosse