11°

26°

Il piatto forte

La povera panzanella. Il riciclo diventa un'arte

La povera panzanella. Il riciclo diventa un'arte
0

di Andrea Grignaffini

L’arte di riciclare ingredienti avanzati da altre preparazioni oppure non utilizzati è da sempre stata nella fantasia e nelle capacità creative delle donne di casa che soprattutto nei periodi di fame e di carestia hanno contribuito in senso letterale della parola alla sopravvivenza della famiglia con quello che rimaneva nella casseruola o nella dispensa. Di necessità virtù, appunto. E la panzanella è una di queste creazioni scaturite dalla capacità di dare a un pane raffermo condito con olio e insaporito con cipolla, pomodoro e basilico, un che di speciale e molto appetitoso, il tutto preparato a freddo. Di matrice toscana, si gusta anche in altre regioni, in particolare dell’Italia Centrale come Umbria, Marche, Lazio, come non potrebbe non succedere a una preparazione di estrazione contadina. Non si conosce l’origine precisa ma è certo che risale all’Ottocento, in quanto in quel periodo si iniziava a utilizzare il pomodoro in cucina dopo essere sbarcato anche in Italia in seguito alla scoperta dell’America. La panzanella è un piatto assolutamente estivo che veniva preparato per i contadini che si dedicavano al lavoro nei campi sotto la calura del solleone. Al momento del pasto le donne portavano preparazioni semplici, sane, sostanziose, saporite e soprattutto poco dispendiose, ricavandole da quel poco che c’era in casa e nell’orto. Questo piatto ha anche una prerogativa che lo rende ancor più interessante: può essere servito come piatto unico, antipasto, zuppa, secondo piatto ovvero come rinfrescante merenda. Due le caratteristiche «vincenti»: l’appetibilità in questo bel mix di acidità e dolcezza e la caratteristica di essere gustato freddo quando nel nostro Paese le preparazioni sono sempre state pensate da cuocere, in primis, ovviamente, per motivi di salubrità. Naturalmente, vista la relativa semplicità della ricetta, la differenza è data dalla qualità degli ingredienti: iniziando dal pane raffermo di tipologia toscana (sciapo) ma è ottima anche con quello laziale meglio se di Genzano, o quello pugliese di Altamura. Essenziale che sia di semola di grano duro. Passando alla cipolla da preferire la rossa di Tropea o la dolce Maremmana; i pomodori sono ineguagliabili i veri San Marzano oppure altre varietà ma devono essere carnosi, sodi e maturi; l’olio extravergine d’oliva deve essere Toscano (verde e prorompente), ultimo, ma non tale, del profumatissimo basilico. Infine a piacere si possono aggiungere altri ingredienti come dell’ottimo aceto di vino rosso e qui si può affermare che dipende dalle abitudini delle famiglie e delle località; si accompagna bene con diversi prodotti freschi dell’orto, come fette di cetriolo o di sedano.

-La ricetta
Pane raffermo, il basilico e il tocco dell'extravergine
Questa è una ricetta in cui le quantità elencate possono variare fino ad arrivare a un risultato confacente il proprio gusto.
La ricetta base prevede  500 g di pane raffermo, 1 cipolla, 500 g di pomodori maturi e polposi, olio extravergine d’oliva, sale, pepe. Spezzettare o tagliare a fette il pane e bagnarlo con acqua fresca, lavare i pomodori e tagliarli a cubetti o filetti togliendo i semi e l’acqua di vegetazione, affettare sottilmente la cipolla ad anelli. In una terrina strizzare bene il pane sminuzzandolo, unire cipolla, pomodori, sale, pepe nero macinato al momento, e irrorare con ottimo olio extravergine d’oliva, foglioline di basilico profumato, mescolare accuratamente e lasciarlo al fresco, meglio in frigorifero, fino al momento di servire. Ora le varianti: a piacere aggiungere un poco di buon aceto, fettine sottili di cetriolo, rondelline di sedano sfilettato, peperoni verdi e volendo altre verdure crude affettate, tutto ben mescolato. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra sorrisi e prosciutti

televisione

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra enigmi e prosciutti!

Insinna insulta i concorrenti: "Avevamo 7 dementi, ha giocato una nana"

striscia la notizia

Insinna insulta i concorrenti di "Affari tuoi": infuria la polemica Video

3commenti

Prometteva la vittoria a Miss Mondo in cambio di sesso: smascherato da "Striscia la notizia"

MISS MONDO

Chiedeva sesso in cambio della vittoria: smascherato da "Striscia la notizia" Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Candidati: lancio Chiara

SPECIALE ELEZIONI 

Candidati sindaci, 15 risposte su Parma in 2' I video

di Chiara Cacciani

6commenti

Lealtrenotizie

Due incidenti in un'ora: due donne in gravi condizioni

PARMA

Due incidenti in un'ora: due donne in gravi condizioni Foto

Anziana investita in via Pellico. Scontro bici-scooter in via Abbeveratoia: ferita una 60enne

polizia

Esselunga di via Traversetolo nel mirino, ladri in azione pomeriggio e sera

1commento

sondaggio

Dall'anno prossimo torna la Serie C (addio Lega Pro): siete d'accordo?

calcio

Gian Marco Ferrari, dalle giovanili del Parma alla Nazionale

tardini

Da domani (sabato 27) la prevendita di Parma-Lucchese

COLLECCHIO

Guardia di Finanza alla Copador

Roncole Verdi

Uno scandalo sessuale nel passato del nuovo prete

4commenti

sorbolo

A caccia di Igor? No, l'elicottero misterioso sulla Bassa è di Enel

3commenti

Lutto

«Camelot» se n'è andato a 59 anni

4commenti

polizia

Danneggia un'auto nel cuore della notte in via Emilio Casa: denunciato 48enne

La denuncia

Asili e materne, graduatorie col «trucco»

3commenti

Lega Pro

Parma, e adesso la Lucchese

1commento

Intervista al dG

Fabi: «Così rilancerò il Maggiore»

Iniziativa

Per il mese di giugno acqua gratis nelle casette Iren

Criminalità

Le «ronde elettroniche» funzionano. Già 260 i parmigiani coinvolti

4commenti

Iniziativa

Acer Parma, bollette listate a lutto per le vittime di Manchester

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

3commenti

EDITORIALE

Loro criminali paranoici. Noi troppo deboli e divisi

di Paolo Ferrandi

2commenti

ITALIA/MONDO

made in italy

Addio a Laura Biagiotti, "signora della moda" - Gallery

ISLANDA

Turista italiano 20enne muore in un incidente in bici

WEEKEND

L'INDISCRETO

Nove telegiornaliste che bucano il piccolo schermo

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

SPORT

Moto

Rossi, notte serena all'ospedale

playoff ritorno

Parma - Piacenza 2 - 0: gli highlights del match Video

2commenti

MOTORI

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover

IL TEST

Tiguan, come prima più di prima