Il piatto forte

E dal Messico arriva il frutto che sa di burro

E dal Messico arriva il frutto che sa di burro
0

di Andrea Grignaffini

Presenza ormai fissa di ogni banco, neanche tanto esotico, del supermercato, l’avocado in Italia è tanto conosciuto, almeno dagli anni Sessanta, quanto poco utilizzato con proprietà. La sua storia ha un percorso molto lungo iniziando ben oltre 7000 anni fa nell’America Centrale e Meridionale, dove era conosciuto e apprezzato dalle popolazioni per essere molto nutriente. Nel tempo ha trovato terreno fertile soprattutto in Messico, dove gli Aztechi lo consumavano come una sorta di intruglio dal nome ancor oggi conosciutissimo, il celebre guacamole. La sua coltivazione si è poi estesa anche negli Stati Uniti e nel bacino del Mediterraneo. L’avocado, detto anche «pera del burro», appartiene a una pianta decidua delle Lauracee, il frutto è una drupa, dalla buccia coriacea, con un grande nocciolo e una polpa tenera, burrosa, cremosa, ricca di oli, di colore giallino. Le sue foglie sono allungate, dure e vengono impiegate in cucina in quanto le più adulte conservano le caratteristiche gustative proprie del frutto. Molte sono le varietà di avocado: dai piccoli allungati che si mangiano con la buccia, a quelli molto grossi (arrivano a pesare anche due chili) dalla pelle rossiccia e forma di pera. Fra le più conosciute spicca la varietà di Hass, un ibrido d’origine messicana e guatemalteca, che prende il nome da Rudolfh Hass che nel 1935 ha brevettato con il suo nome tutti i discendenti da un’unica pianta madre la cui vita è terminata nel 2002. L’Hass è piccolo, con la buccia bitorzoluta verde che durante la maturazione diventa molto scura quasi nera, si sbuccia facilmente, molto ricco di oli, e dal sapore di noce e di burro. Fuori dal Messico troviamo l’ibrido Fuerte, coltivato nell’area Mediterranea, dalla forma a pera, molto noto, piuttosto grosso, verde con buccia liscia e gusto dolce e delicato. Il Nabal, invece, è grosso, arrotondato, con buccia verde, liscia e meno saporito. Determinante per la preparazione di piatti con avocado è la sua capacità di ossidarsi rapidamente all’aria che gli conferisce un aspetto scarsamente appetibile, pertanto è consigliabile utilizzarlo sempre all’ultimo momento. Indicazione importante è la giusta maturazione per cui è d’uopo metterlo in un sacchetto di carta, chiuderlo e conservarlo a temperatura ambiente, quando avrà raggiunto il giusto grado di maturazione, si conserva benissimo in frigorifero. L’avocado è un frutto con un’alta percentuale di grasso, dal sapore accentuato di noce, ma molto delicato, da gustare soprattutto crudo. E’ molto versatile e si coniuga bene nella preparazione di antipasti, insalate, salse, abbinato a pesce, gamberi in primis, o insalate miste, ridotto in purea o semplicemente mangiato al naturale, affettato e condito con olio e limone.

-La ricetta
Facciamo come gli aztechi: ed ecco il guacamole
La salsa guacamole, il cui nome deriva dall’unione di due parole azteche che corrispondono ad «avocado» e «miscela», è molto conosciuta e utilizzata già dagli aztechi per accompagnare le famose tortillas oppure tacos o botans (stuzzichini). In Messico il guacamole è un miscuglio preparato come un tempo con l’utilizzo del pestello e del mortaio (tejolote e molcajete), oppure schiacciato con una forchetta, sconsigliabile i nuovi strumenti tecnologici come i frullatori in quanto diventerebbe troppo cremoso. Occorre schiacciare con una forchetta un avocado dopo averlo tagliato a metà, tolta la buccia e la polpa, mescolarlo con circa mezzo cucchiaio di cipolline fresche tritate finemente, un pomodoro pelato, tolti i semi e tagliato a tocchetti, alcune foglioline di coriandolo tritate, mescolare bene aggiungendo un poco di succo di lime e una presa di sale. Servire subito, a piacere con l’aggiunta di tabasco o pepe.

-Idee 
Con i  gamberi è ormai un classico delle cene estive
Famoso e molto appetibile, soprattutto nel periodo caldo, il cocktail di gamberi in salsa di avocado da servire in coppe o bicchieri capienti. Lessare i gamberi per brevissimo tempo, sgusciarli e riporli in frigorifero. Per la salsa: tagliare a metà l’avocado, togliere il nocciolo spolparlo e affettarlo, metterlo nel mixer con cipolla e aglio tritati, unire panna da cucina fresca, poco succo di lime e olio extravergine d’oliva. Frullare fino a diventare cremosa. In un bicchiere, sistemare a strati alterni i gamberi, ricoprire di salsa all’avocado fino al termine degli ingredienti. Conservare in frigorifero fino al momento di servire, decorando con sottili fette di lime. Ma l’avocado si abbina molto bene anche a insalate fredde di pollo, agli agrumi pelati a vivo e conditi una vinaigrette leggera, a insalate verdi, peperoni, formaggi, prosciutto per quel suo gusto contrastante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Bertolucci, Maria sapeva tutto tranne uso del burro

giallo "Ultimo tango"

Bertolucci: "Maria sapeva tutto tranne del burro"

Notiziepiùlette

Ultime notizie

autovelox

CONTROLLI

Autovelox e autodetector: la mappa della settimana

Lealtrenotizie

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

il fatto del giorno

Referendum e dimissioni: "Non è la fine politica di Renzi"

parma calcio

Vagnati Ds: lo "accoglie" D'Aversa: "Felice di averlo al mio fianco"

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

Galà e premiazioni

Cus: parata di campioni e di sorrisi Fotogallery

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

Analogie

Il Parma sulle orme del "miracolo" Fiorentina 2002?

Cambio d'allenatore, innesti di mercato: da metà classifica alla B. Era il 2002. E c'era Evacuo

Incidente

Scontro auto-camion in tangenziale a Collecchio: ferita un'anziana

giudice sportivo

Due giornate a Lucarelli, ci sarà per il derby

Tifosi, lancio di bottiglie: 2.500 euro di multa

1commento

paura

La bimba resta a terra, il treno parte con la mamma

La "bimba" è stata accudita da un'agente della Polfer

Referendum

Il No vince con il 59,11% in Italia, nel Parmense ottiene il 52,63%

13commenti

salso

L'ultimo, commovente, saluto al giovane Lorenzo

I funerali del 15enne prematuramente scomparso

Parma

Calci e pugni alla moglie per anni: condannato

4commenti

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

Duri esami in inglese e tedesco e tecniche innovative in Svizzera: ecco l'esperienza di una 28enne di Roccabianca

1commento

feste

Prove di illuminazione dell'albero di Natale in piazza Gallery

tg parma

Pizzarotti: "Referendum, a Parma debole il movimento per il No" Video

9commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Ci sarebbe, magari, un "grazie" da dire

di Michele Brambilla

8commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

La verità può nascondersi ma c'è

ITALIA/MONDO

Governo

Mattarella chiede a Renzi di congelare le dimissioni: "Bilancio da approvare"

cagliari

Uccise i genitori adottivi, 28enne si impicca in carcere

SOCIETA'

televisione

Belen e Cuccarini, il sexy tango infiamma la tv

musica

La canzone di Natale di Radio Dj. Torna Elio e...c'è Valentino Video

SPORT

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

secondo allenamento

D'Aversa, subito alle prese con le assenze in difesa Video

MOTORI

GRUGLIASCO

Prodotta la Maserati numero centomila

NOVITA'

Q2, l'Audi che farà strage di cuori (femminili)