10°

20°

Il piatto forte

E dal Messico arriva il frutto che sa di burro

E dal Messico arriva il frutto che sa di burro
0

di Andrea Grignaffini

Presenza ormai fissa di ogni banco, neanche tanto esotico, del supermercato, l’avocado in Italia è tanto conosciuto, almeno dagli anni Sessanta, quanto poco utilizzato con proprietà. La sua storia ha un percorso molto lungo iniziando ben oltre 7000 anni fa nell’America Centrale e Meridionale, dove era conosciuto e apprezzato dalle popolazioni per essere molto nutriente. Nel tempo ha trovato terreno fertile soprattutto in Messico, dove gli Aztechi lo consumavano come una sorta di intruglio dal nome ancor oggi conosciutissimo, il celebre guacamole. La sua coltivazione si è poi estesa anche negli Stati Uniti e nel bacino del Mediterraneo. L’avocado, detto anche «pera del burro», appartiene a una pianta decidua delle Lauracee, il frutto è una drupa, dalla buccia coriacea, con un grande nocciolo e una polpa tenera, burrosa, cremosa, ricca di oli, di colore giallino. Le sue foglie sono allungate, dure e vengono impiegate in cucina in quanto le più adulte conservano le caratteristiche gustative proprie del frutto. Molte sono le varietà di avocado: dai piccoli allungati che si mangiano con la buccia, a quelli molto grossi (arrivano a pesare anche due chili) dalla pelle rossiccia e forma di pera. Fra le più conosciute spicca la varietà di Hass, un ibrido d’origine messicana e guatemalteca, che prende il nome da Rudolfh Hass che nel 1935 ha brevettato con il suo nome tutti i discendenti da un’unica pianta madre la cui vita è terminata nel 2002. L’Hass è piccolo, con la buccia bitorzoluta verde che durante la maturazione diventa molto scura quasi nera, si sbuccia facilmente, molto ricco di oli, e dal sapore di noce e di burro. Fuori dal Messico troviamo l’ibrido Fuerte, coltivato nell’area Mediterranea, dalla forma a pera, molto noto, piuttosto grosso, verde con buccia liscia e gusto dolce e delicato. Il Nabal, invece, è grosso, arrotondato, con buccia verde, liscia e meno saporito. Determinante per la preparazione di piatti con avocado è la sua capacità di ossidarsi rapidamente all’aria che gli conferisce un aspetto scarsamente appetibile, pertanto è consigliabile utilizzarlo sempre all’ultimo momento. Indicazione importante è la giusta maturazione per cui è d’uopo metterlo in un sacchetto di carta, chiuderlo e conservarlo a temperatura ambiente, quando avrà raggiunto il giusto grado di maturazione, si conserva benissimo in frigorifero. L’avocado è un frutto con un’alta percentuale di grasso, dal sapore accentuato di noce, ma molto delicato, da gustare soprattutto crudo. E’ molto versatile e si coniuga bene nella preparazione di antipasti, insalate, salse, abbinato a pesce, gamberi in primis, o insalate miste, ridotto in purea o semplicemente mangiato al naturale, affettato e condito con olio e limone.

-La ricetta
Facciamo come gli aztechi: ed ecco il guacamole
La salsa guacamole, il cui nome deriva dall’unione di due parole azteche che corrispondono ad «avocado» e «miscela», è molto conosciuta e utilizzata già dagli aztechi per accompagnare le famose tortillas oppure tacos o botans (stuzzichini). In Messico il guacamole è un miscuglio preparato come un tempo con l’utilizzo del pestello e del mortaio (tejolote e molcajete), oppure schiacciato con una forchetta, sconsigliabile i nuovi strumenti tecnologici come i frullatori in quanto diventerebbe troppo cremoso. Occorre schiacciare con una forchetta un avocado dopo averlo tagliato a metà, tolta la buccia e la polpa, mescolarlo con circa mezzo cucchiaio di cipolline fresche tritate finemente, un pomodoro pelato, tolti i semi e tagliato a tocchetti, alcune foglioline di coriandolo tritate, mescolare bene aggiungendo un poco di succo di lime e una presa di sale. Servire subito, a piacere con l’aggiunta di tabasco o pepe.

-Idee 
Con i  gamberi è ormai un classico delle cene estive
Famoso e molto appetibile, soprattutto nel periodo caldo, il cocktail di gamberi in salsa di avocado da servire in coppe o bicchieri capienti. Lessare i gamberi per brevissimo tempo, sgusciarli e riporli in frigorifero. Per la salsa: tagliare a metà l’avocado, togliere il nocciolo spolparlo e affettarlo, metterlo nel mixer con cipolla e aglio tritati, unire panna da cucina fresca, poco succo di lime e olio extravergine d’oliva. Frullare fino a diventare cremosa. In un bicchiere, sistemare a strati alterni i gamberi, ricoprire di salsa all’avocado fino al termine degli ingredienti. Conservare in frigorifero fino al momento di servire, decorando con sottili fette di lime. Ma l’avocado si abbina molto bene anche a insalate fredde di pollo, agli agrumi pelati a vivo e conditi una vinaigrette leggera, a insalate verdi, peperoni, formaggi, prosciutto per quel suo gusto contrastante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Blu Trieste

Gazzareporter

Blu Trieste: le foto di Ruggero Maggi

Giovedì nozze per Alessia, prima trans a sposarsi

gossip

Giovedì nozze per Alessia, prima trans a sposarsi Gallery

Brigitte, la prof che sposò l'allievo e ora sogna l’Eliseo con Emmanuel

macron

Brigitte, la prof che sposò l'allievo e ora sogna l’Eliseo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Fare, vedere, mangiare: ecco l'App Pgn

GIOVANI

L'App Pgn è più ricca: scaricala e scopri le novità

Lealtrenotizie

Auto ribaltata a San Ruffino: 4 feriti

Parma

Auto ribaltata a San Ruffino: 4 feriti

Comune

Ultimo Consiglio: scintille sulla questione Fiera. Bilancio comunale: avanzo di 54 milioni

Dall'Olio: "Multe per 13 milioni, il massimo di sempre". Scontro Bosi-Nuzzo. Parcheggi sotterranei mai costruiti: il Comune pagherà 661mila euro anziché 192mila

6commenti

Anteprima Gazzetta

Bocconi killer: avvelenato un cane al Parco Ducale

droga

Spacciava cocaina a Colorno: arrestato

3commenti

CREMONA

Grande commozione all'addio a Alberto Quaini

INCHIESTA

Nessun soccorso per gli animali selvatici. I cittadini: "Telefonate a vuoto mentre muoiono"

L'assessore regionale Caselli spiega che nessuna associazione del Parmense ha risposto al bando 

6commenti

lettere al direttore

"Quei ragazzini che lanciano sassi a Traversetolo"

6commenti

Parma

Coppini, sì del Consiglio all'iter per l'ampliamento della sede di strada Vallazza

La minoranza si divide fra astenuti e favorevoli

Gazzareporter

Strada Beneceto: raccolta... poco "differenziata"

il caso

«Mio nipote sequestrato», scatta la denuncia della nonna

1commento

CRIMINALITA'

Scippo, anziana ferita in via Palestro

3commenti

La storia

San Secondo, a scuola in trattore

LEGA PRO

Via alla prevendita dei biglietti per il derby Parma-Reggiana

tg parma

1° Maggio: presentati gli appuntamenti di Cgil, Cisl e Uil. Manca il concertone.. Video

Università

I volti dei cadaveri diventavano maschere: libro e mostra sullo studioso Lorenzo Tenchini

In un volume la collezione ottocentesca dell’anatomico dell’Ateneo di Parma. E a ottobre al Palazzo del Governatore la mostra. “La Fabrica dei Corpi. Dall’anatomia alla robotica”

Parma

Finto dipendente dell'acquedotto truffò un'anziana: condannato a 8 mesi

L'uomo era riuscito a farsi aprire la porta di casa e a prendere gioielli in oro per un valore di circa 10mila euro. a una 80enne

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La storia ci insegna. Purtroppo

1commento

REPORTAGE

La guerra delle cipolle nella sfida per l'Eliseo

di Luca Pelagatti

ITALIA/MONDO

Primarie Pd

Renzi, Emiliano e Orlando: divisi su tutto nel dibattito tv

BOLOGNA

Killer ricercato: rubato nella zona un kit di pronto soccorso

SOCIETA'

medicina

Tre tazzine di caffè al giorno diminuiscono il rischio di cancro alla prostata

IL VINO

La Freisa compie cinquecento anni. Festa con Kyè di Vajra

SPORT

BASEBALL

Gilberto Gerali general manager della Nazionale

Moto

Tragedia nel motociclismo, morto Dario Cecconi

MOTORI

NOVITA'

Toyota Yaris: l'ora del restyling

OPEL

La Insignia tutta nuova è Grand Sport