Il piatto forte

Quando per sentirsi chef basta un apriscatole

Quando per sentirsi chef basta un apriscatole
1

di Chichibìo

Il museo di Ozzano Taro incanta coi suoi giocattoli fatti con scatolette vuote e ammaccate, raccolti da quell'uomo straordinario che fu Ettore Guatelli - egli stesso ne faceva e ne insegnava l’arte ai suoi alunni. Popeye le apre con una semplice pressione della mano: gli spinaci volano in aria, sono inghiottiti d’un fiato e lo trasformano in Braccio di ferro invincibile.
Andy Warhol con la scatola della Campbell's soup fece un simbolo, quotato milioni, della Pop Art e dell’America, ma anche le più modeste etichette, specie le più antiche, sono spesso piccoli capolavori. Si può dire, citando e deformando un famoso cantautore, che «sono solo scatolette», ma fanno parte della nostra vita, non solo alimentare, e rappresentano sempre una risorsa sicura sullo scaffale della dispensa. Custodiscono il cibo per noi e, facendo attenzione alla scelta, la qualità è garantita. Sono una delle ultime tappe della lunga storia della conservazione del cibo, problema «culturale» che ben presto gli uomini s'accorsero di dover affrontare. I Fenici affumicavano e mettevano sotto sale pesci e carni; i Romani mettevano sott'olio, sotto ghiaccio; gli Arabi sotto zucchero e sotto spirito. Affinando queste tecniche, che funzionano anche oggi, s'intrapresero i grandi viaggi alla scoperta di continenti sconosciuti, ma fu la guerra che diede un impulso determinante: Napoleone partiva alla conquista del mondo con eserciti molto numerosi e conservare il cibo apparve decisivo. Si scoprì allora che un tal Nicolas Appert, già da qualche anno, conservava cibo in bottiglia bollito a bagnomaria e che l’inglese Peter Durand utilizzava barattoli di vetro e metallo. Furono tuttavia Donkin e Hall a brevettare il procedimento e a partire sulla via della banda stagnata e poi della bollitura del cibo per eliminare la carica microbica. Dall’Europa all’America e ritorno, con la Seconda guerra mondiale e la grande invasione di scatolette di carne, minestre, verdure che già, nella seconda metà dell’Ottocento, Francesco Cirio inscatolava specializzandosi nella conserva di pomodoro e nei pelati. Poi è storia d’oggi: bibite, bombolette, birre, ogni cibo possibile che, specie d’estate, aiuta più d’uno a una cena veloce. Non pochi ristoratori pigri ricorrono a «Pronto Greci» per molte, tra l’altro, delle loro trippe e dello loro fondute al formaggio. Noi c'affidiamo all’«Ortolina» di Rodolfi (buona in tutti i modi), alla «Passata di pomodoro Mutti»  (per ogni sugo goloso), alle deliziose acciughe piccanti di Rizzoli Emanuelli (scaldate la scatola in acqua calda e poi micca e vino rosso), al tonno (migliore di quello fresco) del Consorcio o di Giacinto Callipo, e a pane, burro e sardine del Cantabrico di Hoya. Ora, provate a dire che sono solo scatolette...

-La ricetta
Basta una scatola di ceci per fare un viaggio in Siria
Tra i cibi che meglio si conservano, i ceci. Provate, con una buona scatola, a fare l’hummus. Occorre crema di sesamo, aglio, olio extravergine d’oliva, limone, paprika, prezzemolo. Aprite la scatola, scolate i ceci, teneteli qualche minuto in acqua calda, sciacquateli bene. Frullate i ceci insieme al succo di un limone, due cucchiai di crema di sesamo (tahina), due spicchi d’aglio pelati, un pizzico di cumino e di curry, sale. Stendete la crema su un piatto, cospargete di paprika, un doppio giro d’olio, un po' di prezzemolo tritato e servite con pane arabo tostato.
Sempre coi ceci si può fare una buona zuppa, aggiungendo a un soffritto di aglio, carota, sedano, cipolla alcuni pomodori pelati, salvia, alloro. Lasciate andare per un po', scolate e sciacquate due scatole di ceci, passatene una al colino, aggiungete al sugo, allungate con acqua calda o brodo vegetale, lasciate cuocere finché il tutto non sia bene amalgamato, aggiustate di sale e pepe. Un giro d’olio, pane casereccio abbrustolito (se piace, strofinato con aglio).

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • marilena

    24 Settembre @ 15.22

    cibi in scatola?molto meglio 1 panino o un'insalata,meglio ancora un sano digiuno!

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Orchestra dell'Opera Italiana stasera ospite di Mika su Rai Due

su Rai Due

L'Orchestra dell'Opera Italiana stasera ospite di Mika

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

invito a cena

Aniston rifila un "due di picche" a Pitt

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

ARICCIA

Marito e moglie si incontrano per caso in villa di scambisti: scoppia rissa

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Guida ai ristoranti 2017

nostre iniziative

Guida ai ristoranti 2017: ecco le novità

Lealtrenotizie

Parma Calcio

parma calcio

Nuovo ds, tramonta Vagnati e rispunta Faggiano

comune

Piano neve: oltre un milione e mezzo di euro e 225 mezzi pronti a partire

All'opera 110 tecnici e spalatori

martorano

Incornato da un toro: grave allevatore

Dramma

Rianimato dall'amico dopo essere stato investito: è gravissimo

PARTITI

La resa dei conti nel Pd e le elezioni

3commenti

q.re Pablo

Multa a una 78enne invalida, per i rifiuti si affidava ad un vicino

La denuncia della Cgil: “Serve più attenzione per le fasce deboli della popolazione”

22commenti

Psicologia

Bebè, il buon sonno incomincia dal lettone

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

BASSA

Lutto a Sorbolo per la morte di Ilaria, uccisa da una malattia a 30 anni

Cassazione

Omicidio Guarino, le motivazioni dell'ergastolo

Io parlo parmigiano

Un calendario tutto da ridere

ACCADEMIA

Maria Luigia e la fucina delle arti

fiere

Cibus “Connect”: ecco come sarà

Delineato il programma della nuova fiera che si terrà a Parma dal 12 al 13 aprile

traversetolo

Ucciso da forma di Parmigiano: condannato il produttore della "spazzolatrice"

Lutto

Borgotaro piange il maresciallo Bernardi

AL REGIO

Virginia Raffaele «ladra di facce»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Gli errori, la sconfitta e la possibile rivincita

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

ITALIA/MONDO

napoli

Stava per essere buttato nella spazzatura: neonato salvato

cagliari

Uccise i genitori adottivi, 28enne si impicca in carcere

1commento

SOCIETA'

televisione

Gabriele: da Medesano alla finale a L'eredità

storia

Scoperta la mummia della regina Nefertari al Museo di Torino

SPORT

Calciomercato

Vagnati, la Spal spaventa il Parma

16a giornata

Parma - Bassano 1-1 Gli highlights

ANIMALI

sos animali

Di chi è questo pappagallo?

sos animali

I due cagnolini Kay e Tata cercano una famiglia