-2°

Il piatto forte

Le lasagne non si offendono se le si chiama bastarde

Le lasagne non si offendono se le si chiama bastarde
0

 Matte o bastarde. Senza offesa, ovviamente. Si chiamano proprio così, le lasagne, tipiche di quella terra straordinaria, la Lunigiana, il cui suolo è punto di incontro di Emilia, Liguria e Toscana. Tre diverse regioni che non hanno esitato a tracciare con le rispettive culture gastronomiche la cucina di questa terra di confine. La Lunigiana, estesa nella punta nord-occidentale della Toscana, vanta colline ricoperte da boschi di castagni. È dunque antica la tradizione locale di ricavare e lavorare la farina di castagne, che ancora oggi viene macinata in mulini ad acqua. Si tratta di una farina che ha una consistenza molto fine e un colore delicato tra l’avorio e il crema. 

Castagne fatte seccare
Profumatissima, ha un sapore dolce. Una volta raccolte, vengono eliminate le castagne che non risultano integre. Quelle considerate adatte, vengono fatte essiccare nei metati (costruzioni rustiche dove le castagne che vengono poste su cannicci di legno) per almeno quaranta giorni. L’essiccamento avviene grazie a un fuoco alimentato con legno di castagno. Dopo vengono sottoposte a battitura, per pulirle, e selezionate in modo da buttare i frutti bacati e quelli che non sono ben essiccati. 
La molinatura avviene con macina a pietra e la farina ottenuta viene stoccata in madie di legno e poi confezionata in sacchi di iuta. Ebbene è proprio con questa farina di castagne, che nel periodo invernale in montagna era più semplice da reperire e sicuramente più economica di quella di grano, prodotta invece nella vallata, che si fanno le lasagne in questione. 
Bastarde perché in effetti, la farina di castagne non è usata in purezza (le percentuali vanno dal 25% al 60%, a seconda delle abitudini), ma è mixata a una parte di farina di grano tenero. 

Due farine diverse
Dunque è un impasto che viene dall’incontro di due farine diverse, un po' come il mulo nasce da un’asina e un cavallo. Forse, matte perché la pasta non è quella per le lasagne «normali», le solite, ma appunto frutto di una miscela di due farine, e per di più, dalle proporzioni variabili da zona a zona. 
Ma vediamo come farle. Si setacciano sul piano di lavoro 300 g di farina bianca e 100 g di farina di castagne. Si impasta con acqua tiepida, un pizzico di sale e un filo di olio extravergine d’oliva. Si lavora energicamente l’impasto e si lascia riposare per una mezz'ora e poi si tira la pasta piuttosto alta (5 mm) con il matterello. Si lascia asciugare per un’oretta e si ricavano quadrati di otto centimetri di lato che si faranno cuocere in acqua salata per cinque minuti. Per evitare che si attacchino fra loro, si mette un cucchiaio d’olio nell’acqua di cottura.
 Una volta scolate, la pasta è scura e dal sapore dolciastro, si condiscono a strati e poi si mettono in forno a gratinare. 
Tra i sughi più gettonati, quello a base di lardo, pomodoro e porri; oppure con un sugo rosso con pezzetti di salsiccia di maiale. Ma si possono più semplicemente condire con olio extravergine e trecento grammi  di formaggio fresco di capra. Ma c'è chi non resiste al pesto ligure, chi preferisce un sugo di noci e , perché no, visto che la Lunigiana ne è ricca, un sugo di funghi.Errica Tamani
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Piazzale S. Lorenzo:  festa al «Piano A»

Pgn

Piazzale S. Lorenzo: festa al «Piano A» Foto

maria chiara cavalli 1

Strajè

"Costretta" a fare ricerca all'estero. Il sogno di Maria Chiara: tornare a Parma Video

1commento

Lady Gaga: soffrodi disturbi psichici

RIVELAZIONE

Lady Gaga: soffro di disturbi psichici

2commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso 6 dicembre

VELLUTO ROSSO

Da Shakespeare a Peter Pan: gli spettacoli da non perdere a teatro

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

Il ds Faggiano si presenta: "Discuto su tutto ma niente rancore. Voglio un rapporto vero con la squadra"

Parma Calcio

Il ds Faggiano si presenta: "Voglio un rapporto vero con la squadra" Video

Guardia di Finanza

Incassa poco ma solo per il fisco: sequestrati beni a un evasore "seriale" di Sorbolo

Parma

Attentato incendiario nella sede dei sindacati di base Video

Rilievi della Scientifica in via Mattei

Ospedale

Reparti soppressi, allarme al Maggiore

Sono cinque le strutture coinvolte: semeiotica, ortopedia, centro cefalee e due chirurgie

3commenti

Polizia

Grazie al gps trova in un campo le macchinette cambiasoldi rubate in via Toscana

Viale Mentana

Un'altra rapina in farmacia: è sempre lo stesso bandito

1commento

Appennino

Schia: al via la stagione con una «valanga» di novità

Parma

Nuovo percorso ciclabile fra la stazione, via Trento, via San Leonardo e via Paradigna Mappe

Ecco dove passerà la pista ciclabile

2commenti

tg parma

Travolto a Lemignano: Mihai Ciju resta gravissimo Video

promozione

Il Fidenza chiama Massimo Barbuti in panchina

Salso

Dotti, una vita sulle navi da crociera

IL CASO

Tangenziale di Collecchio: ora la gente chiede la rotatoria

1commento

collecchio-noceto

Truffa-furto del finto soccorso stradale: nuove segnalazioni

2commenti

COLLECCHIO

Scoppia il caso delle cartelle del Consorzio di bonifica

1commento

Funerale

Sorbolo: rose bianche e musica per l'addio a Ilaria Bandini

Funerale

"Ciao Lorenzo, ora vivi nella serenità": commosso addio al 15enne di Salso

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Renzi: perché ha perso, perché può rivincere

di Michele Brambilla

10commenti

IL DIRETTORE RISPONDE

Il panino? Non famolo strano

2commenti

ITALIA/MONDO

Reggio Emilia

Giovane bastonato e preso a frustate: in manette un 55enne e due figli

MILANO

Berlusconi al San Raffaele per una serie di controlli

SOCIETA'

SOCIAL NETWORK

Fb e YouTube creano database antiterrorismo Video

televisione

Gabriele: da Medesano alla finale a L'eredità

SPORT

Calcio

LegaPro: tutti in campo oggi, aspettando il Parma e la Reggiana Tempo reale

Nuoto

Federica Pellegrini d'oro: vince i 200 sl

FOTOGRAFIA

Parma

Acqua, luce, metamorfosi: le foto di Nencini in San Rocco

Fotofestival

Fra metafisica e Storia: un mese di mostre fotografiche a Montecchio