19°

Il piatto forte

Ristoranti dell'Appennino parmense: bene il mangiare, ma il vino?

0

Un po’ in tutto il mondo siamo noti, noi parmigiani, per la musica, leggasi Giuseppe Verdi ed Arturo Toscanini, e per il cibo. Ci capita spesso, quando siamo fuori dalla nostra città, sia in Italia che all’estero, di sentire magnificati i nostri prodotti, primariamente il parmigiano, il prosciutto, il culatello, la nostra cucina ed i nostri ristoranti. Ma noi parmigiani, che siamo dei perfezionisti, a queste lodi spesso rispondiamo con delle critiche. Critiche che certamente non vanno intese come una negazione della bontà e del buon livello dei succitati prodotti, cucina e ristoranti, ma come il desiderio di un miglioramento, tipico di chi tende all’eccellenza.
E’ questo atteggiamento con il quale vogliamo fare alcune annotazioni a riguardo dei ristoranti del territorio della nostra Delegazione di Parma-Terre alte dell’Accademia italiana della cucina.
Le molte frequentazioni, con uscite ufficiali della delegazione, oppure a titolo individuale dei vari accademici, confermano che il livello della cucina dei ristoranti e delle trattorie di quest’angolo di montagna è mediamente buono. I piatti del territorio, i tortelli d’erbetta o di patate, gli anolini, l’agnello, la punta di vitello, sono normalmente cucinati ad un buon livello e con ingredienti di qualità.
Generalmente il responsabile della cucina è persona che ha una buona preparazione ed opera nel settore da diversi lustri; inoltre i piatti della tradizione, nelle loro diverse ed articolate interpretazioni, sono ben conosciuti e sono stati più volte elaborati.
Anche il dessert è migliorato notevolmente. Un po' in tutti, a fianco delle torte tradizionali, che continuano ad essere fatte con maestria e rispettando la tradizione, vengono proposti dolci di più recente scoperta, come ad esempio catalana e semifreddi, che vengono confezionati in casa, senza trascurare la loro presentazione.
In genere è migliorato il servizio e viene posta più attenzione al tovagliato ed alla posateria, ed in generale si nota una miglior attenzione al cliente.
Ma un pranzo, per definirsi tale, deve completarsi anche con un buon vino. Questo è il punto dolente della nostra montagna. Quando ordini il vino le frasi tipiche sono le seguenti: «bianco o rosso?», «fermo o frizzante?», «lambrusco o tosco?». Manca nei nostri ristoratori la cultura del vino. Ti propongono magari un buon lambrusco od un buon toscano, ma poi si fermano qui.
Approcci a livello di abbinamento, oppure di vitigno, o di specifico produttore difficilmente sono possibili. Non si rileva attenzione neppure per i vignaioli locali ed è raro trovare una carta dei vini; certamente non si ha le pretesa di una carta come può esservi nei locali stellati Michelin o all’enoteca Pinchiorri di Firenze.
Vorremmo soltanto un piccolo elenco di una trentina di etichette provinciali, regionali e nazionali che consentano un abbinamento con il menù che viene proposto. Teniamo presente che nella nostra delegazione, e precisamente nella zona Langhirano-Torrechiara, vi sono diversi e validi produttori con alcune qualificate etichette sia di bianchi che di rossi che bene stanno inserendosi nella ristorazione a livello nazionale e che stanno anche ottenendo importanti riconoscimenti.
La nostra Delegazione di Parma-Terre alte dell’Accademia italiana della cucina in ogni occasione ha fatto opera di education, ma probabilmente è necessario un intervento coordinato sia dalla Camera di commercio che dall’Ascom, alla quale normalmente i ristoratori sono associati. Sarebbe bene promuovere un avvenimento specifico, per esempio in occasione dell’annuale Festival del prosciutto, durante il quale produttori, ristoratori, gourmet ed enologi presentano diversi abbinamenti prodotti-vini locali dando una menzione o un premio a quello più originale, più innovativo e più idoneo.
L’Accademia italiana della cucina continuerà a monitorare questa zona con la volontà di tendere sempre al meglio, avendo tra i suoi scopi l’innalzamento continuo della qualità.
Accademia italiana delle cucina - Delegazione di Parma-Terre alte

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen in vestaglia in Qatar

Moto Gp

Belen in vestaglia in Qatar Foto

L'attore posta video dopo l'infarto: "Pericolo passato"

salvato

Lopez, il video dopo l'infarto: "La paura? Tutto passato"

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

MUSICA

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Salso: rogo in un garage, distrutte 4 auto; non si esclude natura dolosa

paura

Rogo in un garage a Salso, distrutte 4 auto: matrice dolosa? Video

Comune

Parma, sconto sull'Imu per chi affitta a canone concordato

1commento

carabinieri

Sushi senza "targa", sequestrati 55 chili di prodotti alimentari

Nas e Polizia municipale multano ristorante giapponese

5commenti

sicurezza

Via della Salute a Parma: sorvegliano i residenti

piazzale della pace

Fermato mentre scappa con una boutique (falsa) nello zaino: espulso dall'Italia

Parma

Ponte Romano: al via la riqualificazione. Previsto parcheggio da 40 posti sotto la Ghiaia

Lavori fino all'autunno: posata la prima pietra

13commenti

Parma

Spacciatore arrestato dai carabinieri dopo sei anni di "lavoro"

Accertate almeno 750 cessioni di eroina dal 2011: in cella 36enne tunisino

10commenti

crisi

Copador: sciopero di due ore in vista dell'assemblea soci Video

polizia municipale

Passante aggredito da un pitbull in zona stazione

5commenti

Corniglio

Lupo morto avvelenato

14commenti

TORRILE

San Polo, rubano un'auto e la «riportano» distrutta

storie di ex

Turchia: legami con Gulen, il Galatasaray caccia Hakan Sukur

Degrado

Gli spacciatori ora assediano Piazzale Dalla Chiesa

27commenti

Carabinieri

Fidenza: donna trovata morta in piazza Gioberti

LEGA PRO

Il Parma riparte dal poker di Gubbio

Parma

Il nuovo volto della diocesi: 56 maxi parrocchie per unire i fedeli 

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

2commenti

EDITORIALE

Europa, la dura realtà dopo le celebrazioni

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Economia

Stretta sui "compro oro". Ecco cosa cambia Video

Rimini

Cadavere nel trolley: non è la cinese scomparsa in crociera. La vittima è morta di stenti

SOCIETA'

western

Addio ad Alessandroni, il "fischio" più famoso del cinema Video

CONSIGLI

Incontri ravvicinati con i cinghiali? Usate la strategia del torero

SPORT

SPECIALE F1

Buona la prima: la Ferrari di Vettel è davanti a tutti

MOTOGP

Moto: mondiale si apre all'insegna di Viñales, suo gp Qatar

MOTORI

innovazione

La Fiat 500? Adesso si può noleggiare su Amazon

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017