19°

Il piatto forte

Dalla vigna alla bottiglia. Et voilà, il vino è naturale

Dalla vigna alla bottiglia. Et voilà, il vino è naturale
0

Chichibìo

Compie nove anni questo unico, impagabile appuntamento per amanti del vino che è «Vini di vignaioli» (Fornovo, 31 ottobre-1 novembre). E’ nato e ha da subito potuto contare sulla competenza, la passione, l’entusiasmo di Christine Cogez che, divisa per ragioni familiari tra Parigi, Bardi e Fornovo, l’ha fortemente voluto, difeso, fatto crescere (insieme a Pro-loco e Comune, Amministrazione provinciale) mettendo a confronto vignaioli italiani e francesi uniti sotto la bandiera del vino «naturale».
Ma cos'è il vino «naturale»? Sembra quasi una dottrina? «No - risponde Christine Cogez - è un ideale, l’ideale di vinificare seguendo il territorio e il millesimo, perché il vino nasce nella vigna, dove bisogna applicare tecniche naturali vale a dire estrema attenzione per il suolo e i prodotti organici. Così si rispetta la vita della terra, della vigna, dell’uva e questo richiede lavoro artigianale, sincero, autentico: il vignaiolo accompagna, dirige, non trasforma. Compie operazioni indispensabili come la follatura, rifiuta di usare lieviti non presenti in cantina, interviene, certo, ma in modo giusto, pulito, vero». Il vignaiolo è dunque indispensabile?. «Certo, vignaioli che, come si può leggere in molte pubblicazioni, dicono ciò che fanno e fanno ciò che dicono: c'è un aspetto umano molto forte che li unisce e, tra loro, non c'è spirito competitivo, ma rispetto del suolo, senza uso di molecole di sintesi, vendemmie manuali, vinificazione senza modificatori di carattere e di millesimo, maturazione, affinamento e imbottigliamento senza cambiare il vino. Per i vignaioli che praticano l’agricoltura biologica o biodinamica è un punto d’onore fare un vino senza aiuti esterni»

Spesso però non è facile apprezzare questi vini «Il giudice è sempre il consumatore: bere un vino “naturale” è una filosofia, un piacere che porta a trovare l’espressione fedele e immediata dell’uva nella bottiglia. Non solo dell’uva, ma del territorio, del produttore: Gino Veronelli disse che preferiva bere, piuttosto che un vino industriale, un vino del contadino anche non perfetto, purché fatto da un uomo. Nel vino “naturale” si cerca digeribilità,  ricchezza del frutto, autenticità: qui è la differenza».
E come si può conoscere la produzione di questi vignaioli? «I vignaioli che producono vino “naturale” hanno come sostegno da diversi saloni  come questo: qui, da nove anni, si è riusciti a dare ai vignaioli la possibilità di incontrare il pubblico, dal consumatore che viene per scoprire un nuovo vino, al ristoratore o all’enotecario che assaggia e sceglie un certo cru, agli importatori stranieri. E su questra strada vorremmo   continuare».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Belen in vestaglia in Qatar

Moto Gp

Belen in vestaglia in Qatar Foto

L'attore posta video dopo l'infarto: "Pericolo passato"

salvato

Lopez, il video dopo l'infarto: "La paura? Tutto passato"

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

MUSICA

Premio Gazzarock 2017: sono aperte le iscrizioni

Notiziepiùlette

Ultime notizie

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Foto tratta dal sito ufficiale del ristorante

CHICHIBIO

«Mastroianni's»: piatti moderni, curati e fantasiosi

Lealtrenotizie

Salso: rogo in un garage, distrutte 4 auto; non si esclude natura dolosa

paura

Rogo in un garage a Salso, distrutte 4 auto: matrice dolosa? Video

Comune

Parma, sconto sull'Imu per chi affitta a canone concordato

1commento

carabinieri

Sushi senza "targa", sequestrati 55 chili di prodotti alimentari

Nas e Polizia municipale multano ristorante giapponese

5commenti

sicurezza

Via della Salute a Parma: sorvegliano i residenti

piazzale della pace

Fermato mentre scappa con una boutique (falsa) nello zaino: espulso dall'Italia

Parma

Ponte Romano: al via la riqualificazione. Previsto parcheggio da 40 posti sotto la Ghiaia

Lavori fino all'autunno: posata la prima pietra

13commenti

Parma

Spacciatore arrestato dai carabinieri dopo sei anni di "lavoro"

Accertate almeno 750 cessioni di eroina dal 2011: in cella 36enne tunisino

10commenti

crisi

Copador: sciopero di due ore in vista dell'assemblea soci Video

polizia municipale

Passante aggredito da un pitbull in zona stazione

5commenti

Corniglio

Lupo morto avvelenato

14commenti

TORRILE

San Polo, rubano un'auto e la «riportano» distrutta

storie di ex

Turchia: legami con Gulen, il Galatasaray caccia Hakan Sukur

Degrado

Gli spacciatori ora assediano Piazzale Dalla Chiesa

27commenti

Carabinieri

Fidenza: donna trovata morta in piazza Gioberti

LEGA PRO

Il Parma riparte dal poker di Gubbio

Parma

Il nuovo volto della diocesi: 56 maxi parrocchie per unire i fedeli 

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Chi ha interesse a volere la realtà percepita

2commenti

EDITORIALE

Europa, la dura realtà dopo le celebrazioni

di Paolo Ferrandi

ITALIA/MONDO

Economia

Stretta sui "compro oro". Ecco cosa cambia Video

Rimini

Cadavere nel trolley: non è la cinese scomparsa in crociera. La vittima è morta di stenti

SOCIETA'

western

Addio ad Alessandroni, il "fischio" più famoso del cinema Video

CONSIGLI

Incontri ravvicinati con i cinghiali? Usate la strategia del torero

SPORT

SPECIALE F1

Buona la prima: la Ferrari di Vettel è davanti a tutti

MOTOGP

Moto: mondiale si apre all'insegna di Viñales, suo gp Qatar

MOTORI

innovazione

La Fiat 500? Adesso si può noleggiare su Amazon

NOVITA'

Non solo Suv: ecco le nuove berline e wagon del 2017