22°

Il piatto forte

Dalla vigna alla bottiglia. Et voilà, il vino è naturale

Dalla vigna alla bottiglia. Et voilà, il vino è naturale
Ricevi gratis le news
0

Chichibìo

Compie nove anni questo unico, impagabile appuntamento per amanti del vino che è «Vini di vignaioli» (Fornovo, 31 ottobre-1 novembre). E’ nato e ha da subito potuto contare sulla competenza, la passione, l’entusiasmo di Christine Cogez che, divisa per ragioni familiari tra Parigi, Bardi e Fornovo, l’ha fortemente voluto, difeso, fatto crescere (insieme a Pro-loco e Comune, Amministrazione provinciale) mettendo a confronto vignaioli italiani e francesi uniti sotto la bandiera del vino «naturale».
Ma cos'è il vino «naturale»? Sembra quasi una dottrina? «No - risponde Christine Cogez - è un ideale, l’ideale di vinificare seguendo il territorio e il millesimo, perché il vino nasce nella vigna, dove bisogna applicare tecniche naturali vale a dire estrema attenzione per il suolo e i prodotti organici. Così si rispetta la vita della terra, della vigna, dell’uva e questo richiede lavoro artigianale, sincero, autentico: il vignaiolo accompagna, dirige, non trasforma. Compie operazioni indispensabili come la follatura, rifiuta di usare lieviti non presenti in cantina, interviene, certo, ma in modo giusto, pulito, vero». Il vignaiolo è dunque indispensabile?. «Certo, vignaioli che, come si può leggere in molte pubblicazioni, dicono ciò che fanno e fanno ciò che dicono: c'è un aspetto umano molto forte che li unisce e, tra loro, non c'è spirito competitivo, ma rispetto del suolo, senza uso di molecole di sintesi, vendemmie manuali, vinificazione senza modificatori di carattere e di millesimo, maturazione, affinamento e imbottigliamento senza cambiare il vino. Per i vignaioli che praticano l’agricoltura biologica o biodinamica è un punto d’onore fare un vino senza aiuti esterni»

Spesso però non è facile apprezzare questi vini «Il giudice è sempre il consumatore: bere un vino “naturale” è una filosofia, un piacere che porta a trovare l’espressione fedele e immediata dell’uva nella bottiglia. Non solo dell’uva, ma del territorio, del produttore: Gino Veronelli disse che preferiva bere, piuttosto che un vino industriale, un vino del contadino anche non perfetto, purché fatto da un uomo. Nel vino “naturale” si cerca digeribilità,  ricchezza del frutto, autenticità: qui è la differenza».
E come si può conoscere la produzione di questi vignaioli? «I vignaioli che producono vino “naturale” hanno come sostegno da diversi saloni  come questo: qui, da nove anni, si è riusciti a dare ai vignaioli la possibilità di incontrare il pubblico, dal consumatore che viene per scoprire un nuovo vino, al ristoratore o all’enotecario che assaggia e sceglie un certo cru, agli importatori stranieri. E su questra strada vorremmo   continuare».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein

Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein Video

Paolo Schianchi a Tu si que vales

Tú sí que vales

Le mani e le 49 corde di Paolo Schianchi incantano su Canale 5 Video

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo

COME FANTOZZI

La Coppa Cobram è arrivata anche a San Polo Foto

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

Marino Perani

Marino Perani

Lutto

E' morto Marino Perani, allenò il Parma Video

In panchina negli anni Ottanta

1commento

PARMA

Via Muzzi, anziana scippata cade e si ferisce

Carabinieri

Tentato furto alle cantine Ceci: un arresto

Nello stabilimento di Torrile

CRONACA NERA

Derubato un rappresentante di gioielli

Furto su un'auto in via Repubblica

PARMA

Furto alla ditta "Mef" di strada del Paullo: è il secondo in 8 giorni 

Bottino da quantificare

LUTTO

Addio a Angelo Tedeschi, l'ingegnere gentiluomo

PARMA

Tagliati gli alberi sul Lungoparma, protestano i residenti

18commenti

Il caso

L'avvocato Mezzadri: «Quella volta che sparai a un ladro»

tg parma

Nessuna squalifica per d'Aversa. Closing societario il 3 novembre? Video

CONCORSO

Il gatto più bello di Parma: oggi alle 16 si chiude il gruppo 9

Carabinieri

In manette la primula rossa dell'eroina

1commento

BORGOTARO

«Troppi ragazzi ubriachi, è emergenza»

BASSA

Dalla Regione Lombardia arrivano 3 milioni per il ponte sul Po Video

Primo stanziamento per il ponte fra Colorno e Casalmaggiore

TRASPORTI

Bus, il Tar invia la sentenza in procura e alla Corte dei conti 

«Aspetti singolari e conflitto d'interessi»

1commento

Giardino

Parco Ducale: giù il muro su viale Piacenza

Stanziati 1.281.000 euro

5commenti

ALIMENTARE

Torna il "World Pasta Day", San Paolo è la "capitale". E il 25 ottobre, pastifici aperti anche a Parma

Aidepi presenta la Giornata mondiale

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le scuse scomparse in un mondo incivile

di Roberto Longoni

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

ITALIA/MONDO

FRANCIA

Vola con la tuta alare e si schianta: morta una donna

OMICIDI

Morto il serial killer delle donne di Bolzano

SPORT

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

1commento

Moto

Marquez vuole tornare a vincere

SOCIETA'

Gazzareporter

Oltretorrente, lezione di yoga in strada

1commento

FOTOGRAFIA

Percezione e realtà negli scatti di Volumnia Fontana

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»