12°

22°

Il piatto forte

Non si mangia a merenda. Ma a pranzo è perfetto

Non si mangia a merenda. Ma a pranzo è perfetto
Ricevi gratis le news
0

di Chichibìo

Si comincia nascendovi sotto. Presto, appena bambini, s'impara ad usarlo come segno linguistico di sostituzione. Poi, costeggiando il piacere del vietato e sotto la protezione della fintamente inconsapevole costellazione dell’eufemismo, si sprecano le raffiche di «non capisci un...», «sei una testa di...». E’ il piacere liberatorio della parolaccia dissimulata, la furbizia del dire e non dire che il cavolo sembra sopportare paziente, senza scomporsi, abituato com'è ad essere strapazzato in molte lingue e in varie forme, sempre associato a sciocchezze, scemi del villaggio, idiozie varie. Da noi la sua area semantica si estende: s'infila nella merenda senza averci nulla a che fare, s'associa alla capra in salvataggi manifestamente incompatibili, segnala che è ormai passato l’ultimo attimo di vita e dunque si va ad ingrassarne i campi, comprova che mai si deve riscaldarlo ché, massime in cucina, una cosa già vissuta non può, ritornando, che divenire stantia. E tuttavia, questa vasta «letteratura», all’apparenza derisoria e sminuente, è segno d’affetto, forse d’amore: basti pensare alla bellezza delle sue infinite varietà ornamentali e commestibili, alla sorprendente architettura, ai colori, alle molte utilizzazioni in cucina - sempre un po' canagliesche e di non semplice digestione. La pianta (crucifera, brassica) si costruisce su un fusto erbaceo da cui partono grandi foglie dalle robuste nervature che custodiscono la «testa», peduncolo florale tondeggiante e compatto da raccogliere prima della maturazione. Di alcune varietà si mangia solo quella (cavolfiore, broccolo), di altre le foglie racchiuse a cespo (cappuccio, verza, cavolino di Bruxelles) o grinzose (cavolo nero). E’ pianta invernale che ama il freddo - e un colpo di gelo rende la verza più tenera e croccante. Le cucine contadine, come quelle delle osterie, erano, in inverno, piene dei vapori della zuppa di cavolo, arricchita dal profumo del lardo: gli stomaci moderni preferiscono forse gli insulsi cavoletti di Bruxelles (li portarono e lasciarono lì i Romani), ma nessuno rifiuta il piacere di una ribollita nobilitata dal sapore del cavolo nero che, allo stesso modo, dà vigore al minestrone, forza alla zuppa di fagioli e patate, nota vegetale alle braciole di maiale e alla fett'unta. Non c'è zampone o cotechino padano senza crauti tedeschi , nè casoeula lombarda senza tenera verza. In Toscana si friggono le cimette di cavolfiore in pastella; in Campania si usano in frittata o a «rinforzo» delle insalate.
Qualche anno fa arrivarono dagli Usa le «Cabbage (cavolo) Patch Kids»: sono bambole una diversa dall’altra, con nome, cognome, atto di nascita, certificato d’adozione. Peccato però: le hanno programmate al computer, non trovate sotto un cavolo.

-La ricetta
«Ris e vèrsi». Classico popolare  di casa nostra
«Ciapa su ris e vérzi»: portane cioè a casa di tutti i colori. L’omonimo piatto parmigiano, invece, ha solo molti ingredienti, come detta la ricetta di Guglielmo Capacchi, «La cucina popolare parmigiana», (Artegrafica Silva editore).
Per quattro  persone: 250 g di riso, mezzo cavolo verza, 50 g di lardo, prezzemolo, sedano, carote, basilico, uno spicchio d’aglio, una cipolla piccola (o mezza cipolla, se è grossa), due cucchiai d’olio d’oliva, 50 g di burro, mezzo cucchiaio di salsa di pomodoro (triplo concentrato), sale, pochissimo pepe. Si mettono a bollire insieme in un litro d’acqua (abbondante), il riso e la verza (tagliata a pezzi piuttosto larghi, circa mezza foglia non andando troppo rasente al torsolo). Intanto si sarà preparata la «pistèda» tritando fine con la mezzaluna il lardo e le verdure: quando il tutto sarà ben amalgamato, lo si metterà a soffriggere a fuoco molto lento. Una volta ben indorato, il soffritto sarà versato nella pentola e mescolato al riso e alla verza. Servite il riso non troppo al dente.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Sembra ieri 1/1: 1984 - In piazza della Pace l'ippopotamo Pippo

TV PARMA

Sembra ieri: in passerella anche "lui", il bello di Parma (1996)

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein

Spettacoli

Asia Argento lascia l'Italia dopo la bufera sul caso Weinstein Video

Ari Berlin volo radente

Düsseldorf

Ultimo volo: il pilota sfiora la torre di controllo

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

L'ESPERTO

Lavoro all'estero e residenza in Italia? Ecco dove pagare le tasse

Lealtrenotizie

«Anziana scippata, evento traumatico»

PARLA L'ESPERTO

«Anziana scippata, evento traumatico»

Rumore

«Il Comune paghi i danni della movida»

UNIVERSITA'

Bici legate al montascale, ancora bloccata la ragazza disabile

VIAGGI NELLA FRAZIONE

«Carignano, auto troppo veloci e pochi controlli»

FIDENZA

Muore a 51 anni 11 giorni dopo l'incidente in bici

SORBOLO

«Un cane mi ha aggredito e morsicato in un parcheggio»

Lesignano

Festa per i 18 anni dei due migranti

COLLECCHIO

Va all'asilo, mamma derubata

CRONACA NERA

Derubato un rappresentante di gioielli

Furto su un'auto in via Repubblica

Parma calcio

Sorpresa! Trezeguet va a salutare Crespo

2commenti

Guastalla

Sequestrati 3 quintali di dolci mal conservati: erano destinati anche al Parmense

La Municipale ha sequestrato un autocarro di un cittadino indiano che lavora per una ditta mantovana

Anteprima Gazzetta

Anziani scippati, danni devastanti

Le anticipazioni della Gazzetta del direttore Michele Brambilla

Lutto

E' morto Marino Perani, allenò il Parma Video

In panchina negli anni Ottanta

3commenti

Borgotaro

Auto ribaltata sulla fondovalle a Ostia Parmense: un ferito

E' intervenuto anche l'elicottero del 118

PARMA

Via Muzzi, anziana scippata cade e si ferisce

2commenti

Carabinieri

Tentato furto alle cantine Ceci: un arresto

Nello stabilimento di Torrile

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

Le scuse scomparse in un mondo incivile

di Roberto Longoni

VELLUTO ROSSO

Da Ezio Mauro a Massimo De Luca: grandi firme in scena

di Mara Pedrabissi

ITALIA/MONDO

chiesa

Smentite le voci sulla salute di Papa Ratzinger

2commenti

MILANO

Arrestato il geometra "re dei trans"

SPORT

CHAMPIONS

La Juve soffre e vince, la Roma strappa il pari in casa del Chelsea

IL SONDAGGIO

Parma, "nebbia" in campionato. Nel mirino dei tifosi lo staff tecnico

1commento

SOCIETA'

SPAZIO

AstroPaolo fotografa nube marrone sulla Pianura Padana

fotografia

I meravigliosi colori dell'autunno sull'Appennino parmense: 10 foto di Giovanni Garani

MOTORI

ANTEPRIMA

Seat Arona: il nuovo Suv compatto in 5 mosse Fotogallery

LA NOVITA'

Kia Stonic, debutta il nuovo «urban crossover»