20°

33°

Il piatto forte

Quella candida spuma che piace a tutti i golosi

Quella candida spuma che piace a tutti i golosi
Ricevi gratis le news
0

 In tempi in cui si possedeva nei cromosomi il senso più compiuto del riciclo domestico alimentare, erano in voga preparazioni che mettevano mano a fantasia e savoir faire, a volte anche piuttosto semplici. Come nel caso delle meringhe: un modo per valorizzare quell’albume che tante volte è d’impiccio e viene inopinatamente gettato. Il termine sembra derivi dal nome della cittadina svizzera Meiringen in cui lavorava un valente pasticcere che alla fine del Settecento la esportò in Francia con grande successo. Infatti, i francesi furono i primi a trasformare gli albumi montati con l’aggiunta di zucchero in una massa spumosa dolce dalla quale ricavare tante specialità, come i dischi base per torte, ma anche semplici, leggere e golose meringhe, magari intercalate a due a due con ottima panna fresca, gli eterei spumini bianchi candidi o colorati (in questo caso si utilizzano coloranti alimentari oppure ricoperti di caffè o cioccolato), le fragranti dita di dama o da sbriciolare come decorazione di dolci, nei gelati, dalle cassate ai semifreddi e agli spumoni. Le meringhe si possono definire di tre tipi: francesi, italiane e svizzere, ma non mancano altre tipologie come le spagnole e le giapponesi. Altra diversità è la preparazione a caldo o a freddo pur utilizzando tutte gli stessi ingredienti. Per la classica meringa francese lavorata a freddo si usano albumi montati a neve aggiungendo zucchero a velo o semolato a freddo secondo le proporzioni e cotte al forno a temperatura bassissima non superiore agli 85°/100° lasciando socchiuso lo sportello del forno per eliminare qualsiasi traccia di umidità fino a competa asciugatura. Un particolare fondamentale questo per la riuscita di un dolce altrimenti risultante di texture troppo elastica, o peggio «tiramollosa». Per ottenere biscotti e basi per torte occorre una meringa a caldo riscaldando lo zucchero sui 60°/80° aggiungendolo agli albumi montati a neve fino a formare una massa ben ferma. A questo punto occorre stenderla con una sacca a poche su una placca da forno e cuocere sempre a calore bassissimo fino a che diventi secca. La meringa italiana, termine usato soprattutto in Francia, è l’unica che non prevede la cottura, essendo stabilizzata dallo zucchero cotto. 
Prevede uno sciroppo di zucchero caldo a 121° versato a filo sugli albumi montati a neve continuando a lavorare il tutto, finché la meringa non risulti ben ferma. 
A questo punto occorre asportare la meringa con un raschietto in plastica e sistemarla su una placca e ricoprire con un leggero strato di pellicola. Altro fattore molto importante è la proporzione fra il peso  degli albumi e lo  zucchero impiegato per ottenere una massa leggera o pesante.  Andrea Grignaffini

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

D'Alessio-Tatangelo, "siamo in crisi"

gossip

D'Alessio-Tatangelo ammettono: "Siamo in crisi"

Fra emozioni e record: paracadutisti si lanciano da 4.500 metri nei cieli emiliani

REGGIO EMILIA

Fra emozioni e record: paracadutisti si lanciano da 4.500 metri nei cieli emiliani Foto

Ecco i tormentoni dell'estate, Despacito al primo posto

musica

Ecco i tormentoni dell'estate raccontati da Simonetta Collini Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Ecco la Summer Promo: la Gazzatta a soli 45cent al giorno!

ABBONAMENTO DIGITALE

Ecco la Summer Promo: la Gazzetta a soli 45 cent al giorno!

Lealtrenotizie

Schiacciato dal muletto: muore un 74enne

gaione

Schiacciato dal muletto: muore un 74enne

1commento

polizia

Trova online passaggio in auto fino a Parma: studentessa molestata

3commenti

tg parma

Identificato l'aggressore che ha colpito un 47enne a forbiciate Video

VARANO

Mangiano pollo avariato, studenti intossicati

MASSACRO

Solomon, decine di colpi sui corpi anche dopo la morte

carabinieri

Con la scusa di un selfie rapina studente in via D'azeglio: arrestato

6commenti

Inchiesta bollette

Luce, acqua e gas: storie di ordinaria vessazione

weekend

Feste campestri, cavalli e silent party: l'agenda del sabato

Testimonianze

Notte di paura per i parmigiani a Kos

polizia municipale

Autovelox, speedcheck e autodetector: i controlli della settimana

Soragna

I residenti contrari all'arrivo dei profughi

2commenti

Auguri capitano

Parma, il Parma, la famiglia: i 40 di Lucarelli

1commento

autostrada

Frana tra il casello di Parma e il bivio A1-A15: rallentamenti

Fortuna

Fidentino gratta e vince 100 mila euro

IL CASO

Ramiola, taglia i cavi per far tacere le campane

8commenti

Noceto

Quella croce che protegge la valle di Cella

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL CASO

La lezione di papà Fred Video-editoriale

di Michele Brambilla

1commento

EDITORIALE

Borsellino e la giustizia che dobbiamo ai giovani

di Filiberto Molossi

1commento

ITALIA/MONDO

il caso

E il Comune di Sesto riceve la fattura per la salma di Amri: 2.160 euro

3commenti

Terremoto

Scossa di magnitudo 3.6 fra Veneto e Lombardia

SPORT

parma calcio

I 40 anni di capitan Lucarelli: speciale Gazzetta Video

parma calcio

Qui Pinzolo: la foto-cronaca del primo giorno di allenamenti

SOCIETA'

IL DISCO

Deep Purple, dal Giappone con furore

salsomaggiore

Un mondo di spaventapasseri: Case Giarone in festa Foto

MOTORI

NOVITA'

Opel Insignia GSi, berlina per veri intenditori

MERCEDES

Classe X, la Stella attacca il segmento dei pick-up