14°

31°

Il piatto forte

Il sushi in Piazza Garibaldi e il Parmigiano nei McDonald's: ma dove stiamo andando?

Il sushi in Piazza Garibaldi e il Parmigiano nei McDonald's: ma dove stiamo andando?
Ricevi gratis le news
2

Nel giro di pochi giorni, le cronache "gastronomiche" di Parma hanno fatto registrare alcune novità quanto meno curiose.

A parte l'inconsueto, e per certi versi divertente, derby del prosciutto che si celebra in piazza  Garibaldi (Parma contro San Daniele, con tanto di insegne pubblicitarie per due bar a distanza di pochi metri); sono arrivate altre due notizie che portano con sè un inconfondibile sapore di globalizzazione. Da una parte il sushi che "invade" il centro di Parma: a sua volta nella PIazza principale della città, con un sushi bar corredato da sake e birra giapponese. Dall'altra il Parmigiano-burger che segna l'arrivo del nostro formaggio nel Mc Donald's, che della globalizzazione (gastronomica ed economica) è uno dei simboli per eccellenza.

Come accogliere una notizia del genere? E' un bene  un male? E che ricadute può avere per una realtà come quella di Parma, che ha un suo pilastro nell'agroalimentare di qualità? Noi abbiamo girato la domanda ad un esperto di gastronomia ben noto ai lettori della Gazzetta di Parma e di gazzettadiparma.it (i suoi articoli dedicati ai vini sono proprio in questa sezione Gusto): Andrea Grignaffini. E la risposta è per ora interlocutoria, ma chiara: "E' un bene - ci dice Grignaffini - se c'è una visione futuribile, con l'obiettivo di elaborare qualcosa a lunga scadenza. Non sarei invece favorevole se si trattasse solo di uno strumento di marketing di breve respiro".  Quindi - aggiungiamo - questa contaminazione può rivelarsi positiva solo se ci sarà dietro uno studio, che poi possa sperimentare nuove formule che uniscano felicemente cucine diverse? "Esattamente questo: sarà un fenomeno positivo solo se aiuterà a produrre una nuova e più ricca cultura gastronomica, altrimenti rimarrano prospettive dal fiato corto".

E in attesa di approfondire il tema nei prossimi giorni, con lo stesso Grignaffini e con altri esperti, giriamo la questione a voi: vedete queste novità come una minaccia o come una opportunità, per il futuro dei nostri prodotti e della nostra cucina? Dite la vostra, utilizzando lo spazio commenti nella colonna centrale di fianco a questo articolo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

  • carlo meloni

    23 Settembre @ 05.04

    in principio i sushi e il mac donald, sono fast food, e con questo voglio dire che non sono ne una minaccia e molto meno una opportunita' per la cucina nostrana. e' criminoso compararli pero se i prodotti parmigiani, sono un punto alto nel mondo, imitati e mal imitati, i panini che si trovano a Parma sono uno schifo, sono secchi e senza creativita'. ossia li da voi non esiste fast food il prosciutto e' un antipasto, non e' un fast food. e' in questo cantuccio che i sushi e gli hamburger vogliono entrare nonostante esistano cose migliori come pastrami di funghi--risoli di gamberi con mascarpone-- crocchette di farina di granoturco con baccala'--empadas di gorgonzola e persino hot doog etc il meglio di tutti e' il panino greco, fatto di pane fresco, con fette ritirate dallo zampone di maiale cotto allo spiedo.(pernil)

    Rispondi

  • Robero Castellano

    20 Settembre @ 15.15

    Sono assolutamente contrario alla globalizzazione per quanto riguarda la gasronomia, ogni regione, ogni città deve avere le sue abitudini e tradizioni in questo campo e custodirle gelosamente

    Rispondi

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

La D’Urso in barca con Gerard Butler: è amore?

gossip

La D’Urso in barca con Gerard Butler: è amore?

Daria Bignardi lascia la Rai

tv

Daria Bignardi lascia la Rai

Fisco: Raul Bova condannato a un anno e 6 mesi

tribunale

Fisco: Raul Bova condannato a un anno e 6 mesi

1commento

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Gazzareporter: manda le tue foto e "cartoline" e vinci

CONCORSI

Gazzareporter: manda le tue foto e "cartoline" e vinci

Lealtrenotizie

Fred nella casa, un silenzioso dolore

L'omicidio

Fred nella casa, un silenzioso dolore

LA PERIZIA

Il massacro di Gabriela e Kelly, Turco e il figlio sani di mente

via capelluti

Teneva la pianta di marijuana sul balcone. Ma sono passati i vigili....

partecipate

Stu Pasubio, chiusa l'indagine preliminare. Pizzarotti: "Resto tranquillo"

Ateneo

Università, la corsa alle iscrizioni

Salsomaggiore

Migranti o miss, questo è il dilemma

gazzareporter

Parma, 2017: dormire sotto il ponte

MONCHIO

«Montagna creativa», una start up per il territorio

lavoro

L'osteopatia entra in Barilla: trattamenti per i dipendenti

Per migliorare la resistenza allo stress e in generale la vita dei lavoratori

Prevenzione

«Intervenire sul Baganza»

PARMA

Insigne jr: «Lorenzo è il mio modello»

Comune

Presto al Duc la «Fontana delle religioni»

serie b

Parma, c'è passione: chiusa la prima fase degli abbonamenti a quota 4.700

E oggi seconda amichevole contro la Settaurense (ore 17)

incidente

Tamponamento a catena a Baccanelli: lunga coda in via Spezia

busseto

Operaio 46enne ustionato con la soda caustica Video

Adiconsum

Consigli utili per non sprecare acqua

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

I misteri delle bollette: le multe al tempo della crisi

di Michele Brambilla

2commenti

EDITORIALE

Pusher e prostituzione: qualcuno intervenga

di Francesco Bandini

6commenti

ITALIA/MONDO

latitante

Tradito dall'amore per una donna: catturato Johnny lo Zingaro

VIDEOTESTIMONIANZA

71enne di Cremona uccisa in Kenya, arrestato il giardiniere

SPORT

CASSANO

Fantantonio e il contrordine del contrordine

1commento

legino

Da Savona: "Cassano vieni qui, ti paghiamo in farinata"

SOCIETA'

gazzareporter

Quando l'imbianchino non c'è... il gatto balla Video

francia

Le fiamme devastano il golfo di Saint-Tropez

MOTORI

TECNOLOGIA

Bosch e Daimler, il parcheggio è autonomo Gallery

il video

Tutto in 44 secondi: un’intervista a 300 km/h sulla nuova Jaguar XJR575 Video