-5°

Il piatto forte

Il migliore latte per l'estate è quello delle mandorle

Il migliore latte per l'estate è quello delle mandorle
0

di Chichibìo

Ci saremmo persi il croccante un po' appiccicoso fatto sui banchi ambulanti delle fiere, le soffici torte al marzapane, gli amaretti, i macaron parigini, i confetti, gran parte della pasticceria siciliana, i torroni, le migliori praline e quella torta prediletta, semplice, rustica, dalle mille varianti irresistibili che ne porta il nome. Senza mandorle niente di tutto ciò.
E neppure il suo latte, l’olio, la granita e l’ambrosia, nettare divino di latte, miele, mandorle. Vincent Van Gogh, già all’ospedale di Saint-Remy, pochi mesi prima di morire dipinse, per il nipotino appena nato che porterà il suo nome, un ramo di mandorlo fiorito sullo sfondo di un cielo turchese. E’ la vita che torna e si rinnova: quell'albero, i cui fiori bianco-perlacei sbocciano ancora in inverno, annuncia la primavera imminente, il tepore dopo il gelo, la caducità indifesa di fronte a gelate tardive. Forse proprio la fragile bellezza di quella fioritura inattesa, forse la valenza simbolica che gli uomini hanno subito colto e valorizzato sono alla base della sua sopravvivenza. Nasce infatti selvatico il mandorlo, e con frutti velenosi e mortali per la presenza di amigdalina e cianuro, ma i nostri antenati cacciatori e raccoglitori lo preservarono, finché nel corso dei secoli, qualche mutazione spontanea donò frutti commestibili. Bastò propagare quei semi dal carattere dominante e le mandorle dolci arrivarono a noi. Fecero la gioia degli egizi (Tutankhamon le volle anche nella sua tomba), dei marinai fenici, dei greci; l’aureola «in guisa di mandorla» divenne il simbolo del Cristo trasfigurato, di Maria regina dei cieli; il guscio duro e legnoso che protegge il seme dolce e puro rappresenta la natura vera di Gesù nascosta in spoglie umane, dice del sacro in ognuno di noi. Fu l’anima di una pietanza fondamentale nei banchetti del Medio Evo perché, nella sua versione dolce, il biancomangiare fatto di mandorle pelate e miele, morbido e cedevole, portava il ricordo del latte, del cibo materno, alla fine di un banchetto ardente di sapori e spezie: era acqua per gli assetati, sollievo alla fatica del pasto. Il latte di mandorla invece (si può anche bere la mandorla!) è dolcezza pura, latte palpabile, soffice, appena untuoso, dal buon sapore di fiori che si ottiene schiacciando le mandorle fresche, mettendole in ammollo a freddo con un po' di zucchero e filtrando il tutto. Per la granita, infine, si pestino in un mortaio mandorle pelate e zucchero in egual quantità fino ad ottenere una pasta (200 g per un litro) che andrà sciolta versando, poco per volta, l’acqua e mescolando. Si aggiunga ancora un po' di zucchero (secondo volontà), si lavori bene con una frusta per eliminare i grumi. Versate nella gelatiera a -7° e consumate subito: è la gioia suprema dell’estate. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

White Lion: i latini a Pilastro

Pgn Feste

White Lion: i latini a Pilastro Foto

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy

Australian Open

Eugenie Bouchard fra tennis e scatti sexy Foto

Acquisto auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

CONSIGLI

Acquistare un'auto nuova: le 6 soluzioni più efficaci

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Velluto rosso

VELLUTO ROSSO 

Prosa e Lirica, risate e emozioni a teatro: il meglio della settimana

di Mara Pedrabissi

Lealtrenotizie

30enne parmigiano aggredito e rapinato da una baby gang in centro

tg parma

Trentenne parmigiano aggredito e rapinato da una baby gang in centro

2commenti

Il fatto del giorno

Legionella: la rabbia del quartiere Montebello

Polizia

Salta il furto di rame nella centrale di Vigheffio: arrestati due romeni

Sequestrato tronchese gigante

7commenti

Incidente Cascinapiano

Filippo sarà vestito da calciatore: a Langhirano il funerale 

Parma

Metano e gpl per auto: arrivano gli ecoincentivi

Parma

Rapina in villa a Marore: falsi vigili svuotano una cassaforte

2commenti

Parma

L'odissea di un giardiniere: «Con il mio Euro2 non posso lavorare»

24commenti

Parma

Fa "filotto" di auto parcheggiate in via della Salute Foto

Nei guai un extracomunitario che guidava in stato di alterazione

13commenti

Sport

Il Parma Calcio avrà la gestione dello stadio Tardini per 8 anni

1commento

Fidenza

Meningite, la 14enne è uscita dalla rianimazione: è fuori pericolo

Parla l'infettivologo sul recupero. La madre della ragazza: «Sono felice. Grazie ai medici e a tutti»

Neve e terremoto

Partiti altri mezzi e volontari da Parma per l'Italia centrale Foto

Il Soccorso Alpino è impegnato ad Arquata del Tronto

2commenti

Parma

Camion in fiamme: problemi in tangenziale nel pomeriggio

Tg Parma

Polizia Municipale: festa del patrono all'insegna della lotta al degrado Video

1commento

Parma

Legionella: la causa del contagio resta sconosciuta

Esclusi l’acquedotto pubblico, la rete delle derivazioni dall’acquedotto stesso, l'irrigazione del campo sportivo e gli impianti della "Città di Parma"

4commenti

Calcio

Presentato Frattali, nuovo portiere del Parma Video

Mercato: Faggiano promette sorprese per la settimana prossima

colorno

La messa di don Mazzi per ricordare Filippo

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Quei «no» che non sappiamo più dire ai figli

6commenti

EDITORIALE

Un morto nell'Italia dello scaricabarile

di Paola Guatelli

ITALIA/MONDO

Mondo

Trump: ''Da oggi l'America viene prima'' Video

Gran Sasso

Il salvataggio a Rigopiano: le foto

WEEKEND

CINEMA

Da "Arrival" a "Qua la zampa": i film della settimana Video

IL DISCO

Avalon, un sound sofisticato

SPORT

Sport

MotoGP: tutti i piloti Foto

MERCATO

Evacuo, trattative congelate

MOTORI

IN PILLOLE

Dacia Sandero Stepway
model year 2017

ALFA ROMEO

Stelvio, ci siamo. Il Suv è già ordinabile Fotogallery