12°

Il piatto forte

Il "ricostituente" più dolce e più buono che ci sia

Il "ricostituente" più dolce e più buono che ci sia
0

di Andrea Grignaffini

Molte preparazioni di uso comune hanno dietro di sé storie fumose, incerte e più o meno leggendarie. Come nel caso dello zabaione: una golosità dorata, cremosa, suadente, delicata, appagante. Le sue origini non si conoscono con certezza ma si sa che per la facile reperibilità degli ingredienti è piuttosto antica. Diversi sono i luoghi che ne vantano la primogenitura, cominciamo da una delle più note: Torino. Si narra che nella seconda metà del XVI secolo molte donne torinesi si recassero presso la chiesa di San Tommaso da un frate francescano, frà Pasquale de Baylon, a confessarsi lamentando la scarsa vigoria dei loro mariti e il buon frate suggerisse loro una preparazione dolce a base di uova, zucchero e vino. La ricetta ebbe subito successo tanto che le brave mogli se la passavano da una all’altra e il monaco divenne un personaggio famoso e venerato tanto da essere consacrato santo nel 1689, per il popolo il suo nome in dialetto fu venerato come San Bajon, e nel 1722 fu proclamato protettore di tutti i cuochi, dedicandogli una festa il 17 maggio. E la sua ricetta fu detta l' Sanbajon poi tramutato in italiano in zabaione o zabaglione. Altro luogo altra storia. Siamo a Reggio Emilia attorno al 1500, allorché il capitano di ventura Giovanni Baglioni si accampò con i suoi soldati nelle adiacenze della città ed essendo rimasto a corto di viveri, mandò alcuni soldati a razziare nelle campagne tutto quello che trovavano. Ma tornarono con poco solo uova, zucchero e vino. Così il comandante diede ordine di mescolare tutto e servire la bevanda ai soldati che la gradirono moltissimo e ridiede loro le forze. Poiché il capitano in dialetto era chiamato Zvàn Bajòun, l’omaggiarono con zabaione. Ora ci spostiamo a Venezia, dove già nel 1600, una bevanda dolce e cremosa di origine dalmata, chiamata zabajà, preparata con uova, zucchero e vino dolce di Cipro, veniva consumata sulle coste veneziane. Anche a Mantova presso la Corte dei Gonzaga, il cuoco di corte amava preparare un dolce con gli stessi ingredienti. Chiudiamo con Caterina de’ Medici che conosceva una ricetta simile. Detto tutto quello che si sa più o meno sull’origine dello zabaione si può solo dire che è una crema, ma lo si può classificare come dolce a tutto tondo da gustare sia caldo che freddo, da solo o come farcitura  di altre preparazioni dolci, gelati o nella versione non dolce in abbinamento a piatti salati, vedi il cotechino con lo zabaione.
Molto successo lo ebbe anche come liquore,  in primis il celebre Vov,  che ha una ricetta che può essere preparata in modo casalingo con risultati più rustici ma con gli stessi effetti corroboranti eccellenti nelle giornate fredde.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Arriva il Tapiro d'oro, Renzi: "Un Tapiro cumulativo lo merito..."

Roma

Arriva il Tapiro d'oro, Renzi: "Un Tapiro cumulativo lo merito..." Foto

Jessica allena i glutei

GOSSIP

Il sexy allenamento ai glutei di Jessica Immobile fa il boom di clic Video

Aurora Ramazzotti canta la canzone di papà Eros e lo imita: «Mi ucciderà»

radio

Aurora Ramazzotti imita papà Eros: «Mi ucciderà» Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

I dieci errori da evitare in palestra

FITNESS

I dieci errori da evitare in palestra

Lealtrenotizie

Le baby gang fanno paura. Negozianti sotto assedio

Via Mazzini

I commercianti: «Minacciati dalle baby gang»

Il fenomeno dilaga

Bocconi al veleno, allarme anche a San Leonardo

BASSA

I truffatori arrestati risarciscono i negozianti raggirati

TRAFFICO METEO NEWS

Buongiorno Parma!

Traffico-Meteo-News: tutte le informazioni utili prima di uscire di casa

Salsomaggiore

Addio a Iolanda Campanini, una vita fra libri e giornali

Fidenza

Malore in piazza, l'esercitazione diventa soccorso reale

Cocaina

Preso il pusher dei ragazzini

La storia

Silvia, convertita all'ebraismo: mollo tutto e mi trasferisco in Israele

Lega Pro

Parma: splendida rimonta, Samb ko

Stadio Tardini

Il Parma soffre ma poi vince alla grande: 4-2 sulla Sambenedettese Foto Video

I crociati tengono il passo del Venezia. Partita numero 300 per capitan Lucarelli con la maglia del Parma

1commento

Parma-Samb

D'Aversa: "Nel primo tempo non eravamo aggressivi. Importante l'atteggiamento" Video

2commenti

Polizia municipale

Autovelox e autodetector: ecco la mappa dei controlli a Parma

lega pro

La Reggiana vince 2-0 con il Lumezzane

il caso

Bocconi avvelenati al Parco Martini: e Otto muore in poche ore

7commenti

L'INCHIESTA

Telefonini in classe? A Parma per lo più spenti

8commenti

Il personaggio

Il bussetano Laurini debutterà in F3 al volante di una Dallara: «Che emozione»

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

EDITORIALE

La risposta che occorre per placare la rabbia

di Michele Brambilla

IL DIRETTORE RISPONDE

Le deprimenti liti dei politici

1commento

ITALIA/MONDO

auto

Addio al libretto di circolazione: il documento sarà unico

Sant'Ilario d'Enza

Mezzo nudo e in perizoma fa l'esibizionista davanti a una bimba: arrestato 

1commento

COSTUME

L'INDISCRETO

I belli delle donne

1commento

il disco

45 ANNI FA - Mu, il mito secondo Cocciante

SPORT

Parma-Samb

Il Parma tira fuori il carattere: l'analisi di Sandro Piovani Video

Parma-Samb

Lucarelli: "Partenza lenta, pericolo scampato" Video

MOTORI

SUPERCAR

Ferrari 812 Superfast,
la nuova berlinetta da 800 Cv

300 CV

Leon Cupra, la Seat più potente di sempre Gallery