13°

30°

Il piatto forte

E' come i giacinti e i gigli: ma ama più i piatti dei vasi

E' come i giacinti e i gigli: ma ama più i piatti dei vasi
0

L’appartenenza alla nobile famiglia delle liliacee, quella che annovera fiori splendidi come i gigli, i giacinti e i gladioli, di certo non basta a levare il velo del pregiudizio che adombra le qualità del porro. 
Un ortaggio, tipico del periodo invernale, che spesso viene snobbato o relegato a comparsa, insieme ad altre verdure, nei minestroni di casa. Peccato perché il porro è davvero versatile e, benché abbia parentele con aglio, cipolla e scalogno, ha un profumo più fine e un insospettabile sapore delicato e dolce che si accompagna a una grande digeribilità. 

Niente «su e giù»
Insomma niente su e giù come capita invece con aglio e cipolla. Coltivato in tutta Europa, il porro ha una storia antichissima: era conosciuto e coltivato nell’antico Egitto già 2.000 anni prima di Cristo. 
Del porro, che raggiunge altezze anche di 80 cm, si usa il fusto, un bulbo cilindrico appena rigonfio, composto da una serie di guaine fogliari, avviluppate le une sulle altre: una sorta di gigantesco sigaro. La parte bianca e tenera è la più pregiata in cucina, mentre quella verde, un po’ più sostenuta e dal sapore appena più accentuato, trova comunque impiego, in frittate, flan, zuppe e soffritti. 
Quando lo si compra, la scelta deve cadere su un esemplare con gambo dritto, sodo, con foglie turgide e di un bel verde. Mentre le foglie sciupate e appassite denunciano un’improbabile freschezza e un conseguente calo di dolcezza a favore di un gusto più acre. Lo si pulisce eliminando la parte dotata di radicine, la barba, e levando le foglie più esterne. 
La parte bianca tagliata a rondelle fini e saltata in padella con un goccio di olio o di burro, insieme a pancetta affumicata o a un po’ di salsiccia rosolata riesce a creare un sugo non banale e appetitoso con cui condire una pasta. 
Celebre quello di Cervere
Tra le più celebri varietà di porri c’è quella di Cervere, paese del Cuneese, il cui «terroir» garantisce un ortaggio dal sapore particolarmente fine e dolce. 
Ed è proprio il consorzio di tutela di questo porro speciale che suggerisce ricette semplici, di casa, dove questi ortaggi sono protagonisti assoluti. È il caso dei porri gratinati: una volta privati delle radici e delle foglie verdi, si tagliano le parti bianche. Queste vengono fatte scottare in acqua bollente per quindici minuti. 
Poi si scolano e si mettono in una teglia imburrata, si ricoprono con emmenthal, prosciutto cotto, panna liquida e fiocchi di burro e si infornano fino a quando non si forma una bella crosticina (20 minuti). Ma i porri si rivelano ingredienti non solo per una cucina rustica, ma anche per quelle firmate da importanti chef. Gian Piero e Lorenzo Vivalda dell’«Antica Corona Reale» di Cervere, tra le varie proposte in cui figurano i cilindri aromatici, hanno messo a punto piatti come i ravioli ai porri e patate, al burro di montagna e le lumache di Cherasco ai porri e mele della Val Bronda. 
Nel succo estratto da porri cotti alla brace e pressati, unito a pancetta affumicata, peperoncino e vino bianco Niko Romito del ristorante «Reale» di Rivisondoli (AQ), fa cuocere e al tempo stesso anche glassare degli spaghettini.  Errica Tamani

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Scarpe a forma di piccione ... follie giapponesi

pazzo mondo

La signora con le scarpe a forma di piccione: dal Giappone al giro del web video

Il rock piange anche Gregg Allman

Gregg Allman

musica

Il rock piange anche Gregg Allman

 Amici, vince il ballerino Andreas Foto Video

tv

Amici, vince il ballerino Andreas Foto Video

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Le cantine Garrone, ultimo baluardo

IL VINO

Le cantine Garrone, ultimo baluardo

di Andrea Grignaffini

Lealtrenotizie

L'ultimo binario dell'idiozia: dopo le auto, fingono di finire sotto il treno

sorbolo

L'ultimo binario dell'idiozia: dopo le auto, fingono di finire sotto il treno

INCIDENTE

E' morta l'anziana investita in via Pellico

truffa

Falso avvocato raggirava immigrati tra Parma e Reggio: denunciato

berceto

Tre motociclisti cadono uno dopo l'altro sulla strada del Cento Croci

Roncole Verdi

Il caso di don Gregorio fa discutere

Pasimafi

Liberi Ugo e Marcello Grondelli

Weekend

Street food, bancarelle e vino: l'agenda della domenica

Intervista

Bob Sinclar: «Grazie Parma»

COLLECCHIO

Auto danneggiate e un computer rubato nel parcheggio dell'EgoVillage

salso

Terme, via libera alla liquidazione

iren

Traversetolo, guasto all'acquedotto: possibile mancanza di acqua

PILOTTA

Chiude l'anno luigino: la memoria in tre libri

MEDESANO

Furto al cimitero, rubato un borsello da un'auto

PARMA

Scontro auto-bici in via Zarotto: ferito un 32enne. San Lazzaro: motociclista ferito Video

Un altro ciclista ferito a Lesignano. Incidente anche a Tizzano: un motociclista all'ospedale

8commenti

VIA GRENOBLE

Chiesa gremita per l'addio a "Camelot"

1commento

PARMA

E' morto Afro Carboni, storico gioielliere e volto della pesca su TvParma Video

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

EDITORIALE

Miss Italia, Salso saprà ricominciare?

di Leonardo Sozzi

ITALIA/MONDO

gran bretagna

Computer in tilt, aerei della British Airways ancora a terra

URBINO

E' morto il bambino malato di otite e curato con l'omeopatia

4commenti

WEEKEND

LA PEPPA

La ricetta - Verdure farcite per l’estate

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

SPORT

Inghilterra

All'Arsenal l'FA Cup. Conte, sfuma la doppietta

F1 - MONACO

Pazza griglia di partenza, Ferrari imprendibili per rompere il digiuno di vittorie

MOTORI

motori

BMW Serie 8, a Villa d'Este il concept della futura generazione

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover