11°

29°

Il piatto forte

Su Youtube si impara a cucinare con Benedetta, la ragazza del "Cibo delle coccole"

Su Youtube si impara a cucinare con Benedetta, la ragazza del "Cibo delle coccole"
0

di Andrea Violi

Benedetta ama cucinare e condivide le sue ricette con il pubblico. Cucina manicaretti di ogni tipo davanti alla telecamera, spiega come si preparano; c'è da imparare, guardandola sullo schermo. E chi vuole può contattarla grazie a internet. Benedetta è a suo agio davanti alla telecamera, anche se preferisce che i veri protagonisti siano i piatti. È Benedetta, sì, ma non si chiama Parodi: questa volta la ragazza che cucina in video è Benedetta Salsi, 22enne reggiana. Su Youtube ha aperto un canale di video-ricette seguito da centinaia di persone, un blog e una pagina fan su Facebook.
«Cibo delle coccole» è il nome dello spazio che Benedetta si è ritagliata su internet. I modelli cui si ispira? Altri blog di cucina, anche stranieri, come «Cooking with dog» e «Cooking cake show».
Benedetta Salsi spegnerà 23 candeline a maggio e  studia Lingue orientali all'Università veneziana di Ca' Foscari: è alla soglia della laurea triennale. La prima lingua che ha scelto è il giapponese: Benedetta ha una forte passione per il Paese del Sol levante, ne ama la cultura e ovviamente la cucina. A fine marzo partirà per Tokyo, per restarvi tre mesi (il secondo soggiorno di studio, dopo quello dello scorso autunno).
L'altra grande passione di Benedetta è la cucina. La giovane reggiana si cimenta volentieri con i fornelli. La passione, dice, si è sviluppata nel tempo, fin da quando era bambina e andava a pranzo da nonna Maria, detta Mari. Ora la nonna non c'è più ma Benedetta ha ereditato la sua passione per la cucina: piatti tipici reggiani, certo, ma non manca un tocco internazionale, con piatti dall'Ungheria fino al Giappone. Niente Parma nel menù: Benedetta conosce gli anolini, le è capitato di gustarli, ma per il momento finisce lì.

Quando è nato il canale su Youtube? E da dove nasce l'idea?
Il canale l'ho creato nel 2010, a maggio. Il blog, la scorsa estate: è un altro mezzo per farmi conoscere e presentare per iscritto le ricette. Magari è più facile farsi notare. Guardare Youtube sta diventando una moda adesso, in Italia, invece in America ha già più successo. E dato che non mi dispiace scrivere, sul blog posso pubblicare le ricette... da un altro punto di vista.

Perché hai scelto il nome «Cibo delle coccole»?
Principalmente mi piace cucinare i dolci. I secondi mi vengono meno spontanei... E in linea generale, mangiare mi piace! Quando si mangia qualcosa di buono, è una sorta di coccola. Ti rilassa, stai bene.

Di recente sei stata alcuni mesi in Giappone: hai cucinato per aggiornare Youtube e blog?
Più che video-ricette mostravo certi piatti tipici e la cultura culinaria del Giappone.

In che modo aggiorni i mezzi di comunicazione “social”? Realizzi i video da sola o con altre persone?
All'inizio mi riprendevano mia madre o le mie amiche ma spesso le immagini risultavano mosse. Mi sono comprata un cavalletto: mi concentro soprattutto sul piano di lavoro, mostrandomi solo nella presentazione. È corretto mettersi in gioco del tutto, rendere tutto il più limpido possibile.

Usi videocamera e cavalletto.... e il montaggio dei video?
La telecamera è un po' vecchiotta, magari la cambierò... Monto i video usando il Macbook, con il programma iMovie. Ci vuole un po' di tempo, specialmente per fare i sottotitoli in inglese.

Chi ti ha insegnato a cucinare?
Guardare la mamma e la nonna serve tanto, poi un po' ce l'ho nel sangue, anche se non sempre i piatti vengono bene al primo colpo... al secondo sì! Ho frequentato dei corsi di pasticceria e per pane e pizza. La passione, comunque, serve tanto: ti dà motivazioni.

Su internet mostri più piatti locali o spazi fra cucina italiana e straniera?
I primi piatti sono italiani. È anche più facile trovare gli ingredienti. Quando sono tornata da Tokyo ho proposto una ricetta giapponese. Si chiama YakiUdon: sono “spaghetti alla piastra”. È difficile trovare la salsa che si utilizza per condirli però si possono sostituire con altre salse che si trovano nei negozi cinesi. Ci sono anche numerosi negozi on line con prodotti del genere.

Non è poco sicuro comprare cibo via internet?
No, se non si comprano ingredienti freschi: personalmente faccio acquisti on line, mi fido. Ad esempio, ho ordinato ingredienti cinesi e coreani attraverso un sito britannico.

Sul web è normale il dialogo con il pubblico... Hai un interscambio con chi ti segue?
Il mio canale non ha tutti questi contatti (al momento poco più di 800 utenti di Youtube, ndr) non è come nel caso dei canali con migliaia di visualizzazioni alla settimana. Un po' di seguito ce l'ho comunque e si crea una sorta di comunità. Sono anche in contatto con altri blogger di cucina. Alcuni blog organizzano dei contest: partecipare è utile per farsi conoscere. Ne ho in programma uno sullo zafferano: a breve metterò on line la ricetta.

Quali tipi di piatti proponi?
I primi e i dolci, ma anche tutto il resto: adesso mi dedico ai piatti salati. Se riesco, qualche ricetta straniera, come quella della Máktorta ungherese.

Al giorno d'oggi è più difficile vedere una ragazza sui vent'anni appassionata di cucina... Pensi di essere una che va controcorrente?
Dipende dalle proprie abilità e passioni... Il destino ha voluto che la cucina mi prendesse parecchio! Le amiche apprezzano molto - è anche un modo per capire cosa può piacere alle persone della mia età - ma in effetti non conosco molte amiche con questa passione.

Quali sono le tue aspirazioni? Cosa vuoi fare “da grande”?
Dopo la laurea triennale farò la specialistica. Se potessi sognare, vorrei aprire un'attività culinaria in Giappone, magari una tigelleria. Da qua a là c'è tempo! E poi servono soldi... ma sarebbe bello. Oppure potrei lavorare per un'azienda legata al Giappone.

Pensi che una tigelleria in Giappone avrebbe successo?
I giapponesi sono tradizionalisti da un lato ma dall'altro sono curiosi ed eccentrici. Ad esempio, so che c'è un ristorante dedicato alla maionese! C'è anche una piadineria. Comunque la cucina italiana è sempre apprezzata nel mondo.

Cucinare e mostrare manicaretti su internet potrebbe diventare un'attività professionale, nella tua vita?
Per ora è un hobby. Può diventare qualcosa di più se si raggiungono una certa notorietà e migliaia di visualizzazioni: Youtube propone una partnership. C'è un riscontro tipo un centesimo alla visualizzazione.

Quanti contatti bisogna avere? Come funziona?
Non so quante visualizzazioni, di preciso. Si può fare richiesta ma tanto vale aspettare di avere qualche migliaio di visualizzazioni.

Una domanda sull'attualità... Tu conosci il Giappone da vicino e ci sei stata diverse volte. Ti trovavi là quando è avvenuto l'incidente di Fukushima?
No, dovevo partire ma ho rimandato a fine settembre. A Tokyo, che dista 250 chilometri da Fukushima, ho mangiato tutto ciò che volevo. Una volta tornata, ho fatto gli esami del sangue: tutto a posto.

Com'è la vita quotidiana in Giappone dopo il disastro?
Dopo il terremoto la situazione è tornata normale, al di fuori delle zone più colpite. Io sono andata a Tokyo diversi mesi dopo... La gente non ne parla granché. Non perché sia un argomento tabù ma perché si pensa a risolvere il problema e andare avanti; ognuno è tornato alla normalità, almeno a Tokyo. Avevo una compagna di stanza americana che andava nelle zone colpite dallo tsunami: sono devastate ma in quasi un anno i giapponesi hanno fatto molto.

Pensi che autorità e giornali giapponesi censurino in parte le informazioni sui reali effetti del disastro di Fukushima?
Non vedo un'intenzione di censurare maggiore rispetto agli altri Paesi.


Multimedia
Cibo e coccole su Youtube

Il blog di Benedetta Salsi

La fan page su Facebook

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra sorrisi e prosciutti

televisione

Una parmigiana ai «Soliti ignoti», tra enigmi e prosciutti!

Flavio  Insinna

Flavio Insinna

tv e polemiche

Insinna (e gli insulti): "Chiedo scusa a tutti, anche a chi mi ha tradito"

3commenti

Con la lingua e il chewing gum fa una tazzina di caffè Video

incredibile

Con la lingua e il chewing gum fa una tazzina di caffè 

Notiziepiùlette

Ultime notizie

Nasi rossi

PARMA

"Nasi Rossi" sabato in piazza Garibaldi fra gag e solidarietà Video

di Andrea Violi

Lealtrenotizie

Chiesa gremita per l'addio a "Camelot"

VIA GRENOBLE

Chiesa gremita per l'addio a "Camelot"

indagini

Pasimafi, il giallo dei pc rubati

FESTE

La serata di Bob Sinclar alla Villa degli Angeli Foto

WEEKEND

Maschere in piazza, clown e... Cantine aperte: l'agenda

DOPO SEI ANNI

Miss Italia torna a Salso

Busseto

Il vescovo a don Gregorio: «Lasci Roncole»

Autostrada

Il casello di Parma sarà chiuso per 3 notti

POLITICA

E adesso nasce anche «Effetto Langhirano»

Lutto

Addio a Erminio Sassi, anima della Fontanellatese

Lega Pro

La Lucchese ai raggi X

Polemica

«Climatizzatori nei bagni Tep ma bus roventi»

SAN GIOVANNI

Il piccolo falco «Sandro» è caduto dal nido

Elezioni 2017

Parlamentare M5S derubato: agorà su sicurezza e immigrazione con Ghirarduzzi

A Vittorio Ferraresi sono stati rubati i documenti prima di partire per Parma

GAZZAREPORTER

Parcheggio 2.0 in via Bergamo. Continua la serie di "creativi"

1commento

PARMA

Due incidenti in un'ora: due donne in gravi condizioni Foto

Anziana investita in via Pellico. Scontro bici-scooter in via Abbeveratoia: ferita una 60enne

3commenti

polizia

Esselunga di via Traversetolo nel mirino, ladri in azione pomeriggio e sera

4commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

La balla dei soldi pubblici ai giornali

di Michele Brambilla

5commenti

CINEFILO

Cannes: le lacrime di Lynch e la bellezza di Marine e Diane Video

ITALIA/MONDO

palermo

Bimbo di un anno muore soffocato da un'oliva

FERRARA

L'agente ferito da Igor racconta e si commuove: "Mi sono finto morto"

WEEKEND

il disco 

Ha un'anima il Robot di Alan Parsons

CHICHIBIO

«Les Caves», qualità tra tradizione e innovazione

SPORT

Calciomercato

Milan, ultimatum a Donnarumma

GIRO D'ITALIA

Dumoulin in ritardo a Piancavallo: maglia rosa a Quintana

MOTORI

il test

Nuovo Discovery, in missione per conto di Land Rover

IL TEST

Tiguan, come prima più di prima