16°

Il piatto forte

Ecco a voi, sua maestà il maiale

Ecco a voi, sua maestà il maiale
0

di Chichibìo

Sembrerebbe una trivialità e, in effetti, in qualche caso è così. Ma attorno al Po, «maialata» è l’occasione che, scacciata per sempre l’atavica fame contadina, sigilla in festa e in eccesso alimentare il rito dell’uccisione del maiale grazie a una delle più antiche e attese liturgie che unisce e chiama a banchetto gli uomini delle campagne. Solo coloro, però, che si riconoscono nell’immaginario di quelle civiltà che Marvin Harris definisce «porcofile» in contrapposizione a quelle, «porcofobe», che vedono nel maiale una forma del male ed erigono nei suoi confronti divieti e tabù.

DA TABU' RELIGIOSO A SIMBOLO RIVOLUZIONARIO - Sacro a Maja (per i Romani, «Bona dea» o «Fauna», colei che «accresce i prodotti della terra e la ricchezza degli uomini»), il maiale (majalis), nelle regioni dove sono state trovate le sue tracce più antiche (Iraq e Siria), è visto per l’insaziabile ingordigia, l’intensa carnalità, la naturale foia come animale imbarazzante verso il quale Babilonesi, Egizi, Fenici fecero scattare forme severe d’ostracismo. Quando poi, attorno al 5° millennio, è addomesticato e nelle regioni del Medio Oriente e dell’Africa mediterranea avanza la desertificazione, quell’animale che mangia grani e radici, non dà latte e si sposta a fatica, diventa nemico di quei popoli. E’ allora che scatta il definitivo tabù religioso ed è illuminante ricordare ciò che sull’argomento dicono Freud e Levi-Strauss. Per il primo, il clan s’identifica con un animale considerato progenitore (totem) sacro e proibito - e niente è più intoccabile per ebrei e musulmani; per il secondo, gli Esseri caricati di significati dal pensiero primitivo sono percepiti come portatori di parentela con l’uomo: le proibizioni, dunque, nascondono inquietanti vicinanze, metaforiche discendenze. Le civiltà «porcofile», invece, lo allevano, lo curano, imparano a conservarne la carne: è grazie a Sumeri e Greci, Etruschi e Romani che noi oggi mangiamo salami e prosciutti. L’arte Romanica lo ha nobilitato, da Notre Dame di Chartes al Duomo di Fidenza; Durer e Andy Warhol l’hanno dipinto; George Orwell traccia in lui la parabola del rivoluzionario che diventa tiranno; Carlo Emilio Gadda indica come esempio ai critici letterari il «porcello che al boleto ritto e scarlatto preferisce i tartufi».

IL LEGAME UOMO-MAIALE - Poco importa allora se le parole della famiglia suina (porco, maiale, scrofa, troia...) incorrono ancora in quella che i linguisti chiamano «interdizione di decenza», perché è nella lingua comune, nel gran numero di voci dialettali, con diminutivi e vezzeggiativi, che si coglie la simpatia e l’umana affinità col maiale. Infine che dire, nei giorni in cui gli scienziati creano, impiantandovi geni umani, maiali i cui organi (cuore, reni, fegato) potranno essere compatibili con l’uomo? Basterà affidarsi alla profonda verità del nostro dialetto che, chiamando il maiale morto «nimèl» (l’animale), gli rende, grato, tutta la sua nobiltà e recupera la consapevolezza di un legame originario solo in parte spezzato dal tabù.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
Clicca qui per leggere e commentare >>

Inviaci il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta di Parma

Caratteri rimanenti: 2500

Video

IL METEO NEL TUO COMUNE

Gossip, Fun, Spettacoli

Domenica di carnevale a Calestano con la sfilata

calestano

Domenica di carnevale a Calestano con la sfilata

Addio al gigante di «Trono di Spade»

MORTO FINGLETON

Addio al gigante di «Trono di Spade»

Amici, la Celentano dà della grassa alla ballerina che si mette a piangere

Video

"Sei grassa" e la ballerina piange: polemica ad Amici

4commenti

Notiziepiùlette

Ultime notizie

"Top500": la classifica

IMPRESE

Top500 Parma, ecco la classifica completa

Lealtrenotizie

Parma, Frattali out: arriva Davide Bassi in porta

LEGA PRO

Parma, Frattali out: in porta arriva Davide Bassi. Il Pordenone travolge il Bassano

L'estremo difensore era svincolato dall'Atalanta, nel suo passato anche Empoli e Torino

svariati casi a Parma

Ed ecco servita la truffa degli estintori (per i negozi)

1commento

il fatto del giorno

Droga, i numeri dell'emergenza Video

L'anteprima sulla Gazzetta di domani

1commento

in mattinata

Scippa in bici l'iphone ad una ragazza in via Farini: caccia al ladro

6commenti

Parma

Altri due incidenti questa mattina: quattro schianti in poche ore

1commento

INCHIESTA

Strada del Traglione: un viaggio nel degrado

8commenti

ieri sera

Pauroso incidente in Tangenziale Ovest, auto si ribalta: una donna ferita Foto

3commenti

crisi

Copador, settimana decisiva

1commento

questa mattina

Tamponamento in via Mantova: furgone nel fosso

comune

Dopo gli allagamenti: Duc, servizi ripristinati

gdf

Raccolta truffa per bimbi abbandonati: 60enne arrestato davanti al Maggiore

1commento

fotografia

Il "Mercante" secondo il fotografo Fabrizio Ferrari Gallery

comune

Casa: "Positivo il 2016, ma ci mancano 40 agenti" Tutti i numeri

L'assessore ha presentato, con i vertici dei vigili urbani i numeri e il bilancio degli interventi dello scorso anno

1commento

GAZZAREPORTER

Ancora rifiuti selvaggi a San Leonardo Fotogallery

AUTOSTRADA

A1: chiuso il casello di Parma per cinque notti consecutive

SANITA'

Scabbia, l'esperto: «In aumento altre malattie infettive»

3commenti

Il giornale di oggi

sfoglia

abbonati

IL DIRETTORE RISPONDE

Le multe facili e quelle difficili

13commenti

EDITORIALE

Quei politici allergici alla libertà di stampa

di Filiberto Molossi

ITALIA/MONDO

MILANO

L'Italia della moda si ferma per Franca Sozzani Video

AREZZO

18enne uccide il padre: "Era quello che dovevo fare"

SOCIETA'

IL CASO

Cappato (che rischia 12 anni di carcere): "Dj Fabo è morto"

6commenti

Cinema

E' morto l'attore Bill Paxton

SPORT

Ciclismo

Grave caduta per la giovane promessa Marco Landi

rugby

L'amarezza di Villagra: "Potevamo vincere" Video

MOTORI

ALFA ROMEO

Stelvio, la nostra pagella

NOVITA'

Bmw, la nuova Serie 5 ragiona da ammiraglia